Mondiali Arrampicata a Parigi: cinque azzurri in semifinale

Primi due giorni dedicati alle qualifiche. Avanzano in semifinale per l'Italia Moroni, Ebner (boulder), Ghisolfi, Vettorata e Gotta (lead). Domani medaglie per il paraclimbing.

Mondiali Arrampicata a Parigi: cinque azzurri in semifinale

Tante conferme e qualche rammarico. Così si può sintetizzare i primi due giorni dei mondiali di arrampicata sportiva, iniziati a Parigi.

Le conferme arrivano dalla Lead femminile, che ha visto passare alle semifinali tutte le atlete favorite in questa competizione: Jania Garnbret, Mina Markovic, Kim Jain, Jessica Pilz, Annah Verhoeven hanno confermato il grande stato di forma che le ha accompagnate durante le gare di coppa del mondo degli scorsi mesi, qualificandosi agevolmente per il turno successivo. Buone le prestazioni delle atlete italiane che, pur non passando il turno, si riescono comunque a piazzare nella metà superiore della classifica.

Qualche sorpresa l’ha invece riservata la categoria del Boulder maschile, dove atleti del calibro di Jan Hojer e Dmitrii Sharafutdinov non centrano la qualificazione alle semifinali. Buon piazzamento invece dell’italiano Gabriele Moroni che passa il turno agevolmente. Qualche rimpianto per Michael Piccolruaz e Alessandro Palma che si piazzano rispettivamente ventunesimo e ventitreesimo, rimanendo quindi fuori dai venti finalisti.

Oggi, nella Lead uomini, entrano in semifinale Stefano Ghisolfi, Francesco Vettorata e Alberto Gotta, rispettivamente 12°, 13° e 21°. Semifinali (sabato) che si annunciano sicuramente impegnative e che possono allineare tutti i migliori. Nessuno dei protagonisti, infatti, è rimasto escluso. Passa in semifinale come primo (anche se ha poco valore per il proseguo della competizione), il padrone di casa Romain Desgranges, tallonato da tutti i big, a cominciare dall’eterno Puigblanque, dal campione del mondo uscente Ondra e dall’astro nascente Skofic. Restano fuori dalle semifinali Gotta, Bombardi e Carnati.

Con un programma “incrociato” nella giornata odierna sono andate in scena anche le qualificazioni boulder femminili. L’azzurra Andrea Ebner conquista per il “rotto della cuffia” l’ingresso in semifinale, chiudendo al 17° posto. Guidano la classifiche le due giapponesi Noguchi e Nonaka.

Menzioni particolari nella prima giornata di gare vanno agli atleti del paraclimbing italiano, che effettuano degli ottimi turni di qualifiche: da sottolineare in particolar modo le prestazioni di Stefani Matteo, Salvagnigni Simone e Cornamusini Alessio che terminano i turni di qualifica nei primi posti. Domani in finale per una medaglia saranno Matteo Stefani, Simone Salvagnin, Lucia Capovilla e Alessio Cornamusini.

Fabio Fin

Giorno 1
Risultati #italiaboulderteam qualifiche maschili:
13^ Gabriele Moroni
21^ Michael Piccolruaz
23^ Alessandro Palma
53^ Riccardo Piazza
61^ Stefan Scarperi

Risultati #italialeadteam qualifiche donne:
29^ Andrea Ebner
31^ Asja Gollo
41^ Claudia Ghisolfi

Risultati parziali #italiaparaclimbteam parziali dopo la prima via:
1^ Matteo Stefani B1M
1^ Lucia Capovilla AU-2F
1^ Alessio Cornamusini RP-2M
2^ Simone Salvagnin B2M
4^ Giulio Cevenini B2M
5^ Tiziana Paolini RP-3F

Giorno 2
Risultati #italiaboulderteam qualifiche donne:
17^ Andrea Ebner
51^ Asja Gollo
55^ Giulia Medici
59^ Annalisa De Marco
63^ Anna Borella

Risultati #italialeadteam qualifiche uomini:
12^ Stefano Ghisolfi
13^ Francesco Vettorata
21^ Alberto Gotta
29^ Marcello Bombardi
41^ Stefano Carnati

Risultati finali #italiaparaclimbteam qualifiche:
1^ Matteo Stefani B1M
2^ Simone Salvagnin B2M
3^ Lucia Capovilla AU-2F
3^ Alessio Cornamusini RP-2M
5^ Giulio Cevenini B2M
5^ Tiziana Paolini RP-3F

 

Articoli dello stesso argomento

Lascia un commento

La tua email non apparirà

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.