EuroBasket Women 2017, con la Gran Bretagna si fa sul serio

Dopo il facile successo contro l'Albania, l'Italia torna sul parquet a Manchester contro la Gran Bretagna per la partita che potrebbe valere il secondo posto (e la qualificazione) nel girone.

EuroBasket Women 2017, con la Gran Bretagna si fa sul serio

MANCHESTER – Torna in campo questa sera la Nazionale Femminile di Andrea Capobianco, nella seconda giornata delle qualificazioni all’Europeo 2017: dopo il comodo successo sull’Albania ottenuto a Lucca, le Azzurre affrontano a Manchester la Gran Bretagna (ore 20.00 italiane), sconfitta all’esordio in Montenegro (78-64).

Si tratta di una partita molto importante, dal momento che all’EuroBasket Women 2017 accedono le prime classificate dei gironi e solo le sei migliori seconde: sono due i precedenti con la Gran Bretagna, che nel 2014 ci ha sconfitto in amichevole a Pomezia 48-60 e 51-59: il coach è Jose Maria Buceta, lo spagnolo è stato appena chiamato dalla Federazione britannica e in passato ha allenato la Nazionale spagnola e ultimamente la Bulgaria. L’impegno di mercoledì sera è insidioso, l’Italia affronta una squadra solida e che non a caso ha ottenuto la qualificazione ai due ultimi Campionati Europei. La stella della squadra è Johanna Leedham, ala di Bourges che col Montenegro ha chiuso con una doppia doppia da 20 punti e 13 rimbalzi: tante le giocatrici che hanno provato l’esperienza del college negli Stati Uniti. 

Le Azzurre si sono allenate lunedì, pochi minuti dopo essere atterrate a Manchester, e martedì sera sono tornate in palestra per provare il parquet della John Amaechi Arena, l’impianto che oggi, alle ore 20.00 italiane, ospita la partita: le condizioni della squadra sono buone, tutte le atlete sono a disposizione dello staff tecnico diretto da Andrea Capobianco.

Questa l’analisi del coach: “Siamo preparati ad affrontare un avversario temibile come la Gran Bretagna, che anche in occasione dell’esordio in Montenegro ha confermato di essere squadra solida e organizzata. Il riferimento è certamente Leedham ma intorno a lei ci sono tante giocatrici meno appariscenti ma preziosissime: dovremo contenere il loro attacco per impedire che prendano tiri nei primi 14 secondi, certamente la Gran Bretagna è una squadra più fisica di noi e per questo dovremo essere bravi a muovere bene la palla nella metà campo offensiva“.

Girone C, prima giornata
Italia-Albania 121-38
Montenegro-Gran Bretagna 78-64
Classifica: Italia, Montenegro 1-0; Albania, Gran Bretagna 0-1.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.