Roma intanto vince nel golf: la Ryder Cup 2022 in Italia

La Capitale ospiterà la storia manifestazione che vede contrapporsi formazioni USA e Europee nel 2022. Location il Golf Club MarcoSimone, nella periferia nord della città.

Roma intanto vince nel golf: la Ryder Cup 2022 in Italia

La notizia l’ha dato in esclusiva il presidente Malagò in occasione della presentazione del logo di Roma2024, ringraziando in diretta televisiva il suo grande amico e sponsor in occasione delle elezioni Franco Chimenti: la Ryder Cup 2022 si svolgerà a Roma. “Speriamo un segnale beneaugurante in previsione della candidatura di Roma alle Olimpiadi e la dimostrazione che quando facciamo le cose con impegno non siamo secondi a nessuno“, ha detto Malagò.

Ci credevano in pochi all’inizio, ma con un favoloso lavoro di squadra abbiamo avuto successo” ha commentato invece il professionista Marco Durante che, in qualità di dirigente in ambito Coni (è presidente della Commissione Nazionale Atleti) e consigliere della Federazione Golf, è stato incaricato di coordinare il bid dell’Italia. Un progetto che ha seguito dall’inizio. Quel giorno non troppo lontano, in realtà, in cui il presidente federale Franco Chimenti manifestò la sua idea: lo fece a Torino durante l’Open d’Italia, pochi giorni prima del termine utile per presentare la candidatura. Dalla fine di agosto 2014 sono passati meno di 16 mesi.

«Un’idea geniale del presidente Chimenti seguita da una proposta seria, articolata con professionalità», prosegue Durante. “Un progetto di cui ci siamo innamorati strada facendo, con un importante lavoro legale, di analisi, di presentazione, a cui tutti hanno dato il massimo contributo. Da Giovanni Malagò al Governo, dai nostri consulenti agli uffici federali.

Tagliate fuori nell’ultimo periodo Austria e Germania, era rimasta la Spagna il maggior competitor di Roma, ma il rilancio della scorsa settimana ha tolto ogni dubbio a Ryder Cup Europe: oltre a una completa ricostruzione del tracciato di gara, il Marco Simone della stilista Biagiotti, l’Open d’Italia garantirà un montepremi di 7 milioni di euro a partire dal 2017, per 11 anni.

Ma ospitare la Ryder Cup è anche un’opportunità per tutto il settore del golf, con i professionisti in prima fila. «Non si tratta solo di un grande evento che si svolgerà tra sette anni e di alcuni altri Open di rilievo», dice Durante. «All’interno del bid vi è un impegno contrattuale affinché sia attuato un programma di sostegno del golf che, dicono le proiezioni, dovrebbe portare ad avere 200 mila giocatori nel 2022. Dunque i maestri saranno coinvolti in programmi di promozione. E i professionisti giocatori avranno gare più ricche, ci saranno maggiore attenzione e visibilità sul golf, gli sponsor saranno più interessati a questo sport».

Richard Hills, Direttore della Ryder Cup Europa, che ha fatto parte della commissione che ha assegnato al Golf Club Marco Simone la prestigiosa manifestazione, ha detto: “La candidatura del Golf Club MarcoSimone era particolarmente forte, sia per quanto riguarda le infrastrutture che per gli aspetti commerciali e per il supporto del Governo Italiano. Roma ha vinto superando la concorrenza di candidati altrettanto forti e strutturati e questo ne aumenta il valore. Il merito della candidatura non è stato solo quello di offrire un piano di realizzazione credibile, ma anche di prevedere una strategia di valorizzazione ed espansione del golf in Italia. Non vediamo l’ora di poter lavorare insieme per il futuro.”

 

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.