Coppa Italia Boulder 2016, a Roma successi di Piccolruaz e Tesio

Nella prima prova di Coppa Italia boulder affermazioni per l'atleta di Merano e per la piemontese, che superano rispettivamente Riccardo Piazza e la beniamina locale Laura Rogora.

Coppa Italia Boulder 2016, a Roma successi di Piccolruaz e Tesio

Michael Piccolruaz e Giorgia Tesio sono i vincitori della prima tappa di coppa Italia di arrampicata sportiva, specialità boulder, che si è svolta nel fine settimana al Rock It Climbing di Roma.

Il podio maschile è stato completato da Riccardo Piazza e Stefan Scarperi, rispettivamente secondo e terzo, quello femminile da Laura Rogora e Annalisa De Marco. Il tutto a conclusione di di una manifestazione cominciata con 130 iscritti (86 maschi, 44 femmine), andata avanti fino ad arrivare prima ai 50 semifinalisti (25 uomini, altrettante donne) e infine ai sei finalisti che hanno dato luogo a un ultimo atto di gara molto esaltante cui hanno partecipato, oltre ai primi tre della classifica finale, Gabriele Moroni, Andrea Zanone e Alessandro Palma e, fra le donne, Andrea Ebner, Asja Gollo e Camilla Bendazzoli.

Per quanto riguarda l’andamento della finale, il meranese è stato l’unico a chiudere il terzo blocco, portandosi così in testa e chiudendo, alla fine, con tre blocchi all’attivo contro i due dei suoi diretti avversari. Tra le donne, invece, Giorgia è stata capace di completare il percoso nettamente (4 su 4), “raffreddando” gli entusiasmi del pubblico di casa che logicamente sperava nel successo della giovanissima Rogora (3 su 4).

L’attenzione per quanto riguarda il boulder, adesso si sposta sulla Coppa del Mondo di specialità, che esordirà a metà aprile in Svizzera, a Meiringen.

Presenti alle premiazioni il presidente della FASI nazionale e quello regionale Ariano Amici e Antonella Strano e Cristina Chiuso, Delegata Coni Roma. Per quel che riguarda il Coni regionale non è poi passata inosservata la visita del presidente Riccardo Viola, che nella giornata di sabato aveva assistito alla giornata delle qualificazioni parlando e confrontandosi a lungo con atleti, giudici e organizzatori.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.