Campionati di Artistica di società, Brixia e Spes Mestre sempre più su

Le due società si impongono nella terza giornata del Campionato A1, nel trampolino successo della Milano 2000, mentre nell'A2 bene la Ginnastica Salerno e la Juventus Nova Melzo.

Campionati di Artistica di società, Brixia e Spes Mestre sempre più su

La Brixia Brescia si aggiudica anche la terza e penultima tappa del Campionato di Serie A1 davanti alla Ginnica Giglio Motevarchi guidata da Lara Mori e alla Forza e Virtù 1892 di Novi Ligure. Nonostante l’assenza di elementi importanti come Sofia Busato (infortunatasi durante gli Europei di Cluj Napoca, e che proprio oggi si sottoporrà ad intervento chirurgico) Alice D’Amato e Giorgia Villa, l’esperienza di Martina Rizzelli con l’impegno di Noemi Linari, Asia D’Amato e Martina Maggio ha contribuito all’ennesimo trionfo del club bresciano, ormai vicinissimo al 15° scudetto.

Tra le fila della Maschile vince ancora Spes Mestre, affiancata sul podio da Nardi Juventus e dalla Ginnastica ProCarate (231.300). Vittoria della Milano 2000 nel Trampolino Elastico, che con punti 182.135 relega ai metalli di minor fattura Alma Juventus Fano e Milano 2000 sq. B.

Nella graduatoria generale Femminile, Brixia imbattuta conduce a quota 90 – non perde una tappa da più di tre anni –  seguita da Forza e Virtù (77) e dalla GAL Lissone (69). Mentre Spes Mestre (87) comanda quella maschile insieme a ProCarate (82) e una distante La Costanza A. Massucchi (63).  la classifica del trampolino dopo tre giornate vede la Milano 2000 in vantaggio con il totale di 547.400 su Fano (527.385) e Milano 2000 sq. B (524.370). Prossimo appuntamento dopo l’estate (15 e 16 settembre) ad Eboli con la finale scudetto edizione 2017.

Per quanto riguarda la Serie A2, che si è celebrata ieri, la Ginnastica Salerno non rallenta la scalata verso l’ A1 e con 161.000 punti sigla anche la terza tappa del Campionato confermandosi la testa di serie nel ranking provvisorio dopo tre giornate di gara a quota 90  punti speciali. Nicola Bartolini & company, ormai un vero e proprio marchio d’eccellenza nel panorama italiano della serie A, ben figurano soprattutto a corpo libero e anelli dove grazie agli acuti del sardo e di Salvatore Maresca portano a casa un 27.650 e un 27.000 tondo. A sinistra e a destra del podio la Giovanile di Ancona di lay Giannini – bravissima a recuperare davanti al pubblico di casa con il totale di 157.250 – e la Juventus Nova di Melzo, terza a quota 156.000 grazie anche all’impegno su tutti gli attrezzi di Marco Sarrugerio e Luca Bolzoni e di Alberto Busnari al cavallo con maniglie. La classifica di campionato vede così dietro al club campano la Juventus (77 pt. speciali) e la Giovanile (71 punti speciali). “E’ andata bene ma possiamo fare di meglio” esordisce Bartolini, leader in pectore di questa super Salerno. “Ora puntiamo a vincere anche la finale in casa e ovviamente a festeggiare tutti insieme la vittoria!”.

Conferme anche nella Femminile con la Juventus Nova Melzo che, seppur relegata sul terzo gradino tra le fila della gara maschile, con i quattro attrezzi conquista il gradino più alto anche dopo la tappa marchigiana grazie al totale di 125.450. Relegate invece ai metalli di minor fattura la Corpo Libero Gymnastics Team (124.950) e la S.G Torino (120.150). Poco differente lo scenario della classifica generale con il terzetto di Melzo capitanato da Clara Colombo (87 pt. speciali) in vantaggio su Corpo Libero GT (77 pt. speciali) e ProPatria 1883 (73 pt. speciali). “C’è ancora qualcosina da migliorare – puntualizza la Colombo – ma siamo felici del risultato ottenuto tutte insieme come squadra”.

Lascia un commento

La tua email non apparirà

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.