Lonato del Garda (BS) – L’Inno di Mameli ha chiuso la terza giornata di gare della Prova di Coppa del Mondo ISSF. Sulla vetta del podio sono saliti entrambi i teams in gara, sia quello femminile composto da Diana Bacosi, Chiara Cainero e Chira Di Marziantonio, sia quello maschile composta da Tammaro Cassadnro, Luigi Agostino Lodde e Gabriele Rossetti. Ad applaudirli insieme al Presidente della Fitav Luciano Rossi anche il Presidente del CONI e Membro CIO Giovanni Malagò, che ha sfidato la pioggia battente della giornata per sostenerli nella corsa all’oro.

Nella gara femminile le azzurre si sono qualifiche per il medal match per l’oro e l’argento con il punteggio di 498/525 e nel duello finale hanno affrontato e battuto il terzetto statunitense composto da Amber English, Samantha Simonton e Austen Jewell Smith con lo score di 6 a 5.

Con lo stesso punteggio gli azzurri, nel medal match per l’oro grazie al 515/525 concretizzato nelle qualifiche, hanno regolato il terzetto danese composto da Jesper Hansen, Emil Kjelgaard Petersen e Mikkel Petersen.

Domani la gara di Skeet si concluderà con il Mixed Team. A difendere il Tricolore ci penseranno le coppie Cainero-Cassandro e Bacosi-Rossetti. Le finali a partire dalle 15.30.

RISULTATI

TEAM MEN: 1^ ITA (Tammaro CASSANDRO, Gabriele ROSSETTI, Luigi Agostino LODDE) 515/525 – 44/60 – 6 points; 2^ DEN (Jesper JANSEN, Emil Kjelgaard PETERSEN, Mikkel PETERSEN) 508/525 – 45/60 – 5 points; 3^ FRA (Eric DELAUNAY, Emmanuel PETIT, Anthony TERRAS) 506/525 – 55/60 – 6 points; 4^ USA (Vincent HANCOCK, Phillip Russell JUNGMAN, Hyden STEWART) 508/525 – 54/60 – 4 points.

TEAM WOMEN: 1^ ITA (Diana BACOSI, Chiara CAINERO, Chiara DI MARZIANTONIO) 498/ 525 – 46/60 – 6 points; 2^ USA (Amber ENGLISH, Samantha SIMONTON, Austen Jewell SMITH) 492/525 – 45/60 – 4 points; 3^ SVK (Danka BARTEKOVA, Lucia KOPCANOVA, Veronika SYKOROVA) 491/525 – 47/60 – 6 points; 4^ CZE (Anna SINDELAROVA, Martina SKALICKA, Barbora SUMOVA) 485/525 – 44/60 – 4 points.

Sport24h.it nasce dall’idea che ogni disciplina sportiva è portatrice di un sistema di valori, emozioni e linguaggio unici. Contrariamente alla narrazione imperante: non esistono i fatti separati dalle opinioni (in questo ci sentiamo un po’ eretici). La realtà è sempre, inevitabilmente, interpretata dalla sensibilità di chi la racconta.

Commenta