Milano, 20 novembre – Emozioni, applausi, tanto entusiasmo e SOLD OUT, al Fastweb Grand Prix di Ginnastica, dove il pubblico ha finalmente potuto riabbracciare i campioni della Ginnastica, che si sono esibiti sotto i riflettori all’Allianz Cloud Arena di Milano.

Claudia Giordani, Vice presidente CONI, portando i saluti del presidente Malagò si è detta “entusiasta di partecipare a un evento così coinvolgente nella sua città e ha ringraziato gli atleti della FGI per gli straordinari successi del 2021”.

Antonio Rossi, Sottosegretario con delega allo Sport Olimpiadi 2026 e Grandi Eventi ha ribadito “l’orgoglio della Regione Lombardia di ospitare il Grand Prix di Ginnastica, ringraziando il Presidente della Federazione Ginnastica d’Italia, Gherardo Tecchi e tutta l’organizzazione, per aver ricordato Gianpiero Galeazzi con un caloroso applauso prima dell’inizio dell’evento e per aver portato a Milano tutti i protagonisti di questa fantastica stagione sportiva, che tante medaglie ha saputo regalare all’Italia e che tutti volevano applaudire finalmente dal vivo”.

La giornata si è aperta con l’ingresso di tutti gli atleti in campo, è proseguita con il Gala, sotto la delicata e insuperabile regia di Emanuela Maccarani e con la partecipazione degli atleti di ginnastica artistica maschile e femminile, ritmica, acrobatica, aerobica, golden age, insieme ai “Liberi di” e per concludersi con la gara sui 7 attrezzi e l’Inno di Mameli, cantato da tutti i protagonisti in campo.

Presente all’evento Vanessa Ferrari, abbracciata con un lungo applauso da tutto il palasport.

L’Italia ha battuto 5-2 il Resto d’Europa, vincendo il Trofeo Fastweb Grand Prix, consegnato dal Presidente FGI Gherardo Tecchi, insieme a Laura Anaclerio, Responsabile Sponsorizzazioni Fastweb.

Il dettaglio delle gare: il turco Ahmet Onder con il punteggio di 14.600 si è aggiudicato la sfida alle parallele pari contro Nicolò Mozzato; la trave è stata vinta da Martina Maggio con il punteggio di 13.400 sulla tedesca Kim Bui; la migliore al cerchio è stata Milena Baldassarri (25.450), al nastro ha prevalso Alexandra Agiurgiuculese (22.200 ) entrambe sulla rumena Andreea Verdes; la sbarra è stata vinta da Carlo Macchini (14.000) contro Onder, alle parallele asimmetriche Elisa Iorio(14.300) ha prevalso sulla tedesca Kim Bui. Infine il migliore agli anelli è stato Ibrahim Colak (14.400) su Salvatore Maresca.

foto Ferraro

Sport24h.it nasce dall’idea che ogni disciplina sportiva è portatrice di un sistema di valori, emozioni e linguaggio unici. Contrariamente alla narrazione imperante: non esistono i fatti separati dalle opinioni (in questo ci sentiamo un po’ eretici). La realtà è sempre, inevitabilmente, interpretata dalla sensibilità di chi la racconta.

Commenta