46° Campionati del Mondo di Artistica, scelti i titolari

Sciolte le ultime riserve è stato ufficializzato l'ordine di salita: Ferrari sul giro completo dei quattro attrezzi, Mariani riserva.

46° Campionati del Mondo di Artistica, scelti i titolari

La Squadra Nazionale di Ginnastica Artistica Femminile, impegnata lunedì nella prova podio, ha terminato ieri sera, alle 19:00 ore locali, nella wam-up hall della SEEC di Glasgow, l’ultima rifinitura per la gara di qualificazione in programma venerdì 23 ottobre ai 46° Campionati del Mondi di Aristica.

L’ordine di salita ufficializzato dal DTN Enrico Casella vedrà Vanessa FERRARI, Carlotta FERLITO (C.S. Esercito) e Tea UGRIN (Artistica ’81 Trieste) impegnate su tutti e quattro gli attrezzi ed Enus MARIANI (Pro Lissone) come riserva. “L’attrezzatura è molto buona ed elastica – ha detto il tecnico azzurro –. Un grande elogio devo farlo agli organizzatori per aver montato il podio nella sala del riscaldamento: una mossa azzeccata che permette alle ginnaste di avere le stesse sensazioni della pedana, favorendo il lavoro di spinta al corpo libero e al volteggio. Ho dato un occhiata alle nostre avversarie: le dirette concorrenti delle azzurre stanno procedendo bene. Anche noi stiamo andando avanti con tenacia, anche se con Martina (Rizzelli, infortunatasi il 5 ottobre durante l’allenamento premondiale ndr) avremmo sicuramente potuto contare su un volteggio e una parallela molto competitive. La Russia invece non  mi ha fatto impazzire. Non sembra troppo in forma. Mustafina è assente e la Komova fatica un pò. Hanno una bella volteggista ma il corpo libero è stato deludente. Ricordiamoci sempre, però, che si tratta della terza squadra più forte del mondo! Sulla Romania niente di nuovo, l’abbiamo osservata a Novara (Novara Cup,10 ottobre 2015, ndr), mentre la Gran Bretagna ci tiene a fare bella figura in casa. Forte anche il Giappone: le nipponiche spingono parecchio al volteggio; sugli staggi invece nulla di strabiliante.  Potrebbero fare la differenza alla trave, dove hanno diversi collegamenti anche se molto rischiosi. Stati Uniti?, sono inavvicinabili”.

Di seguito la formazione:

PARALLELE ASIMMETRICHE: Carlotta Ferlito, Vanessa Ferrari, Tea Ugrin, Erika Fasana e Lara Mori (Giglio Montevarchi); 

TRAVE: Elisa Meneghini (GAL Lissone), Vanessa Ferrari, Tea Ugrin, Carlotta Ferlito e  Lara Mori; 

CORPO LIBERO: Carlotta Ferlito (“Show me how Burlesque, Welcome to Burlesque” di P. Dolls feat. Shakira and Cher),  Vanessa Ferrari (“Libertango Mix” di S. Singers e G. Jones), Erika Fasana (“Toccata e fuga remix” di J.S. Bach), Elisa Meneghini (“Frute Fresca Remix” di C. Vives) e Tea Ugrin (“A swan is born” di C. Mansell). 

VOLTEGGIO: una sola rincorsa per tutte:Tea Ugrin con uno Yurchenko 360°, Vanessa Ferrari Yurchenko 720°/540°, Carlotta Ferlito ed Elisa Meneghini con uno Yurchenko 540°, infine Erika Fasana con uno Yurchenko 720°. 

Le azzurre sono inserite nella 5a suddivisione insieme alla Russia e ai mixed group nove (ISL, MAR) e dieci (POR, PUR). 

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.