49° Congresso FITA – Mario Scarzella eletto Vicepresidente Vicario della World Archery Federation

Nel corso del 49° Congresso della Federazione Internazionale di tiro con l’arco tenutosi oggi nella sala dei 500 nel complesso del Lingotto a Torino, con votazione all’unanimità il Presidente FITARCO ed EMAU (Unione Europea e del Mediterraneo di tiro con l’arco) Mario Scarzella è stato eletto Vicepresidente Vicario della World Archery Federation (Federazione Internazionale di Tiro con l’Arco).
“Sono davvero onorato di aver raggiunto una così alta carica – ha detto Mario Scarzella dopo l’elezione – Vorrei condividere questo grande risultato con tutta la Federazione Italiana, che ci permette di essere rappresentativi e credibili in ambito internazionale. È grazie all’impegno dei nostri arcieri e ai loro risultati che siamo riusciti ad ottenere un riconoscimento tanto elevato.
Il Presidente Ugur Erdener, da vero amico quale è, mi ha augurato buon lavoro. Da parte mia ho garantito il massimo impegno e la consueta passione per portare sempre più in alto la Federazione Internazionale.
Adesso vogliamo dimostrare che il Congresso ripone giustificata fiducia sull’Italia con l’organizzazione di questi Campionati Mondiali. Sono certo che riusciremo a mettere in evidenza le nostre capacità gestionali e nutro la speranza che i nostri azzurri riescano a farci vivere grandi emozioni, guadagnando i pass olimpici per Londra 2012”.
Oltre alle elezioni dei consiglieri, è stato ratificato anche il cambio di denominazione: la FITA, che festeggia quest’anno i suoi 80 anni, presieduta dal turco Ugur Erdener, membro del CIO, è divenuta ufficialmente World Archery Federation.
PAROLA IL C.T. LUIGI VELLA – Questa sera alle 21.30, presso la Palazzina di Caccia di Stupinigi si svolgerà la cerimonia di apertura che darà il via alla manifestazione.
Con l’avvicinarsi delle gare sale la tensione per gli arcieri italiani che hanno il difficile compito di guadagnarsi le carte olimpiche per Londra 2012 e competere per i titoli iridati giocando in casa.
A guidare il gruppo italiano ci saranno i Vicepresidenti Fitarco Paolo Poddighe e Sante Spigarelli, insieme al C.T. azzurro Luigi Vella, che sarà coadiuvato dai tecnici dell’arco olimpico Dong-Eun Suk, Young Sook Park e Filippo Clini. dal tecnico compund Tiziano Xotti, dal fisioterapista Andrea Rossi, dal medico federale Arrigo Giombini, dallo psicologo Mauro Gatti e dal preparatore atletico Roberto Finardi.
Il C.T. Luigi Vella utilizza parole rassicuranti: “Gli ultimi giorni trascorsi in ritiro nel Centro Tecnico di Cantalupa (To) hanno evidenziato una buona condizione generale dei ragazzi, sia dal punto di vista atletico che da quello psicologico. Li ho visti tranquilli, non c’è ancora grande tensione e sto cercando di mantenere inalterata questa situazione, perché con l’avvicinarsi delle gare sarà naturale che aumenti la pressione. In gioco ci sono oltre ai titoli iridati anche le carte olimpiche e sappiamo che non possiamo sbagliare. Siamo pronti ad affrontare questa sfida, sapendo che non sarà facile perché la concorrenza internazionale è molto aumentata in questi anni ”.
Per la prima volta in un Mondiale il trio maschile arco olimpico sarà composto da tre arcieri dell’Aeronautica Militare: Marco Galiazzo (oro ad Atene 2004 e argento a squadre a Pechino 2008), Michele Frangilli (bronzo e argento a squadre ad Atlanta ’96 e a Sydney 2000), Mauro Nespoli (argento a squadre a Pechino 2008). Nel femminile Natalia Valeeva (Arcieri Re Astolfo Carpi), iridata nel 2007 a Lipsia (Ger) è la punta di diamante della squadra composta da altre due atlete esordienti in un Mondiale Targa: la trentina Jessica Tomasi (Arcieri Altopiano Piné), che comunque possiede un curriculum di tutto rispetto, con vittorie di rilievo soprattutto nella specialità tiro di campagna (due titoli iridati individuali nel 2004 e nel 2008) e la veneta Guendalina Sartori (Arcieri Padovani) che negli ultimi mesi, grazie a delle prestazioni convincenti nello European Grand Prix e nella World Cup, si è conquistata un posto da titolare dimostrando grande personalità.
Per l’arco compound saranno in gara il vincitore della Coppa del Mondo 2009 e 2010 Sergio Pagni (Arcieri Città di Pescia), il torinese Pietro Greco (Sentiero Selvaggio di Venaria Reale) ed Herian Boccali (Arcieri Città di Pescia); nel femminile la veneta Laura Longo (Arcieri Decumanus Maximus) bronzo individuale ai Mondiali coreani di Ulsan nel 2009, l’iridata all’aperto e indoor 2007 Eugenia Salvi (Prodesenzano) e la ferrarese Marcella Tonioli (Arcieri Laghesi) campionessa europea indoor.
QUALIFICAZIONE OLIMPICA – LONDRA 2012 – A Londra 2012 si qualificano per le gare individuali 64 atleti e 64 atlete (al massimo 3 per Nazione), mentre per la prova a squadre vi partecipano solo le nazioni che hanno qualificato tre atleti nell’individuale.
I sistemi per qualificarsi sono tre.
Innanzitutto i Campionati del Mondo di Torino: le prime 8 squadre (3 atleti per squadra per un totale di 24 atleti) classificate. Per gli Azzurri sarà quindi necessario arrivare almeno ai quarti di finale con i terzetti maschile e femminile. Poi, in base alla classifica individuale, altri 8 atleti di squadre non qualificate (massimo uno per nazione).
Successivamente ci sarà un torneo di qualificazione olimpica su base europea che garantirà altri tre posti all’Europa (in base alla classifica individuale, massimo 1 per nazione).
Infine, ci sarà un torneo (una fase del circuito World Cup) su base mondiale (18-24 giugno 2012, in località da definire) per gli ultimi tre posti a disposizione per le squadre non ancora qualificate e per 4 atleti che a titolo individuale non hanno ancora ottenuto il pass.
La Nazione ospitante i Giochi Olimpici (Gran Bretagna), non ha bisogno di qualificarsi (ha già automaticamente 3 posti). La Commissione Tripartita (CIO-ANOC-FITA) assegna 6 posti.
La qualificazione è attribuita al Comitato Olimpico e non all’atleta.
IL PROGRAMMA DELLE GARE AGGIORNATO – Domenica 3 luglio a Stupinigi gli atleti saranno impegnati per i tiri di prova.
Le qualifiche che determinano gli accoppiamenti del tabellone a scontri diretti individuali e a squadre si svolgeranno lunedì 4 luglio per l’arco olimpico femminile (144 frecce su 4 distanze: 70, 60, 50 e 30 metri) e tutti i compound (72 frecce a 50 metri) e martedì 5 luglio arco olimpico maschile (144 frecce su 4 distanze: 90, 70, 50 e 30 metri).
Mercoledì 6 luglio avranno luogo le eliminatorie a squadre arco olimpico (si tira a 70 metri con visuali da 120cm) e compound (si tira a 50 metri con visuali da 80cm). Si parte dagli 1/8 (si qualificano le prime 16 squadre) e si arriva alle semifinali. L’obiettivo dei terzetti Azzurri è di entrare tra le prime 8 Nazioni (quindi raggiungere i quarti di finale) per guadagnarsi il pass Olimpico.
Giovedì 7 luglio ci saranno le eliminatorie individuali arco olimpico e compound (dai 1/48 ai 1/24, ma i primi 8 arcieri della ranking di qualifica passano direttamente ai 1/16 di finale).
Venerdì 8 luglio le eliminatorie individuali olimpico e compound (dai 1/16 ai 1/4 di finale).
Le finali si svolgeranno in piazza Castello a Torino e godranno della diretta televisiva di Rai Sport 1.
Sabato 9 luglio ci saranno gli scontri per il podio a squadre (mattino) e individuale (pomeriggio) arco compound.
Domenica 10 luglio le finali a squadre (mattino) e individuali (pomeriggio) arco olimpico.

LE DIRETTE SU RAI SPORT 1
Sabato 9 luglio             Rai Sport 1 10:00 – 12:00 diretta finali a squadre compound
Sabato 9 luglio             Rai Sport 1 16:30 – 19:30 differita finali individuali compound
Domenica 10 luglio             Rai Sport 1 10:00 – 12:00 diretta finali a squadre arco olimpico
Domenica 10 luglio             Rai Sport 1 14;30 – 16:30 diretta finali individuali arco olimpico

Lascia un commento

La tua email non apparirà

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.