50° Campionati Italiani – Frangilli & co. spettacolo a Roma

Nell’arco olimpico maschile si aggiudica il 6° titolo italiano assoluto (’96, ’97, ’99, ’01, ’03 e 2011) l’aviere azzurro Michele Frangilli, che batte in finale l’azzurrino Lorenzo Giori (Kappa Kosmos Rovereto) 7-3. Sfortunato l’atleta trentino, che anche l’anno scorso si era dovuto accontentare dell’argento contro Marco Galiazzo.
Grande sorpresa invece per il bronzo, vinto dal giovane atleta di Frascati (Rm) David Pasqualucci (Tempio di Diana) che batte Alberto Zagami (Arcieri della Signoria) 6-2. Ancora allievo, classe ’96, Pasqualucci ha esordito quest’anno con la Nazionale giovanile prendendo parte alle due tappe della Junior Cup in Armenia e Cipro.
Anche nel femminile un risultato che fa ben sperare i colori azzurri, visto che a vincere il suo primo titolo italiano assoluto è la giovanissima Sara Stianti (Arcieri Città di Firenze Ugo di Toscana). Dopo aver battuto a sorpresa l’iridata Natalia Valeeva in semifinale, la Stianti non ha avuto alcun timore reverenziale nei confronti dell’azzurra Elena Tonetta (Aeronautica Militare), battendola 6-2. Come Pasqualucci, anche la Stianti è ancora allieva: nata a Bagno a Ripoli (Fi), classe ’94, l’atleta toscana ha vestito la maglia azzurra sia nella Junior Cup in Armenia, che ai Mondiali Giovanili di Legnica (Pol).
Medaglia di bronzo per l’iridata Natalia Valeeva (Arcieri Re Astolfo – Carpi) che supera l’azzurra para-archery Elisabetta Mijno (Arcieri delle Alpi) per 6-0.
Nella prova a squadre maschile si aggiudica il titolo italiano il trio del Kappa Kosmos Rovereto (Giori, Tonelli, Stefenelli) che vince la finale contro gli Arcieri della Signoria (Zagami, Cheloni, Innocenti) 208-203. Bronzo per i torinesi Arcieri Iuvenilia (Picchio, Morelli, Ghiotti) che battono Castenaso Archery Team (Cacciari, Mazza, Brusa) 200-189.
Nel femminile oro per Arcieri delle Alpi (Botto, Mijno, Cavallini) che superano il Kappa Komsos (Tonetta, Filippi, Fedrizzi) 191-186. Bronzo per Arcieri del Piave (De Nardin, Zamperoni, Fontana) sul Castenaso Archery Team (Franceschelli, Carnevali, Tagliani) 185-176.
Nella prova a squadre miste vittoria per i fratelli Anna e Giorgio Botto degli Arcieri delle Alpi sul duo degli Arcieri del Rotaio (Tessitore, Matteucci) 138-123. Bronzo al Kappa Komsos (Tonetta, Tonelli) vincente allo spareggio sull’Altopiano Piné (Bertolini, Tomasi) 143-143; 18-15.
PRE-OLIMPICA LONDRA – Al termine delle premiazioni, con il sottofondo della banda dell’Aeronautica Militare, gli arcieri azzurri protagonisti ai Mondiali di Torino sono partiti alla volta di Londra dove effettueranno un test-match nello storico Lord’s Cricket Ground di Londra, la sede che ospiterà nel 2012 le gare di tiro con l’arco ai Giochi Olimpici britannici. In gara ci saranno il vincitore del tricolore Michele Frangilli, con gli avieri Marco Galiazzo e Mauro Nepoli e il trio iridato ai Mondiali di Torino composto da Natalia Valeeva, Jessica Tomasi e Guendalina Sartori.
ARCO COMPOUND – Nel compound maschile vince il suo secondo titolo assoluto il siciliano Daniele Bauro (Polisportiva Genius) che batte di misura Federico Pagnoni (Arcieri Franciacorta) 140-139. Bronzo per l’azzurro Herian Boccali (Arcieri Città di Pescia) che ha la meglio sull’azzurrino “padrone di casa” Jacopo Polidori (Arcieri Torrevecchia) 146-142.
Nel femminile si conferma sempre ai massimi livelli l’iridata Eugenia Salvi (Prodesenzano) che conquista il suo 4° titolo assoluto, dopo aver vinto anche il tricolore nel tiro di campagna. La Salvi ha battuto la campionessa del mondo a squadre miste Marcella Tonioli (Arcieri Laghesi) 142-139. Bronzo per l’atleta di Tarquinia Maria Stefani Montagnoni (Arco Club Tarkna 1989) che vince allo spareggio su Giorgia Solato (Ki Oshi) 137-137; 10-9.
Nella prova a squadre maschile sfida tutta torinese per l’oro. Vince il Sentiero Selvaggio (Fanti, Greco, Italiano) sugli Arcieri delle Alpi (Seimandi, Giorcelli, Bazzarello) 223-220. Bronzo per gli Arcieri Città di Pescia (Boccali, Pagni, Del Ministro) che vincono sugli Arcieri del Cangrande (Girardi, Milani, Bertagnoli) 223-217.
Nel femminile si aggiudicano il titolo italiano gli Arcieri Tre Torri (Crespi, Cavalleri, De Leonardis) imponendosi sul Decumanus Maximus (Longo, Atorino, Baldo) 214-207. Bronzo agli Arcieri delle Alpi (D’Agostino, Peracino, Tikka) vincenti sulla Prodesenzano (Salvi, Franchini, Stucchi) 223-222.
Titolo italiano a squadre miste per gli Arcieri delle Alpi (Seimandi, D’Agostino) che battono Ki Oshi (Venturelli, Solato) 149-146. Bronzo per gli Arcieri Tre Torri (Uggeri, Crespi) che superano Arco Monza (Frigerio, Galimberti) 148-135.
FESTEGGIAMENTI DEL CINQUANTENARIO – Ieri, allo Sheraton Golf Hotel di Roma, si è tenuta una serata di festeggiamenti dedicata al Cinquantenaro della Fitarco.
Madrina e presentatrice della serata è stata l’attrice e conduttrice televisiva Francesca Rettondini. Erano presenti il presidente della World Archery e membro CIO Ugur Erdener, il Segretario della World Archery Tom Dielen, il presidente onorario della World Archery Francesco Gnecchi Ruscone, figura storica dell’arcieria italiana, il vicepresidente Coni e presidente Cip Luca Pancalli e la responsabile della preparazione olimpica Rossana Ciuffetti. Il presidente Fitarco Mario Scarzella ha premiato dirigenti, rappresentanti dell’Aeronautica Militare e delle Fiamme Azzurre, i direttori tecnici che hanno vinto una medaglia olimpica nella storia della Fitarco, gli iridati ai Mondiali di Torino e i medagliati olimpici azzurri: Gloria Filippi (Oro a Squadre Miste ai Giochi Olimpici Giovanili di Singapore 2010), Giancarlo Ferrari (Bronzo individuale a Montreal ’76 e Mosca ’80); Michele Frangilli (Bronzo a squadre ad Atlanta ’96, Argento a squadre a Sydney 2000); Matteo Bisiani (Bronzo a squadre ad Atlanta ’96 e Argento a squadre a Sydney 2000); Andrea Parenti (Bronzo a squadre ad Atlanta ’96); Ilario Di Buò (Argento a squadre a Sydney 2000 e Argento a squadre a Pechino 2008); Mauro Nespoli (Argento a squadre a Pechino 2008); Marco Galiazzo (Oro individuale ad Atene 2004 e Argento a squadre a Pechino 2008). (com stampa)

Lascia un commento

La tua email non apparirà

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.