6 Nazioni 2015: l’Italia che sfiderà la Francia

6 Nazioni 2015: l’Italia che sfiderà la Francia
L'Italia ha appena marcato la meta tecnica ad un minuto dalla fine, meta che sancisce il successo contro la Scozia ad Edimburgo nel 6 Nazioni 2015

L’Italia ha appena marcato la meta tecnica ad un minuto dalla fine, meta che sancisce il successo contro la Scozia ad Edimburgo nel 6 Nazioni 2015

Roma – Jacques Brunel, Commissario Tecnico della Nazionale Italiana Rugby, ha ufficializzato la formazione che domenica 15 marzo alle ore 16.00, allo Stadio Olimpico di Roma, affronterà la Francia nella quarta giornata dell’RBS 6 Nazioni 2015. L’incontro verrà trasmesso in diretta su DMAX, canale 52 del digitale terrestre, con collegamento a partire dalle ore 15.20. Tre le novità alla formazione titolare apportate dal CT Brunel rispetto al XV che lo scorso 28 febbraio ha superato in trasferta a Murrayfield la Scozia, con Andrea Masi e Leonardo Sarto che rientrano rispettivamente a primo centro e all’ala dopo aver saltato entrambi per infortunio la trasferta scozzese e Samuela Vunisa, alla seconda apparizione da titolare, che rileva come flanker sul lato aperto l’indisponibile Simone Favaro.
Per come sono andate le cose ad Edimburgo, non ci sembrano perdite da poco. Tornano giocatori “titolari” fino a poco tempo fa. Con essi (e non ce ne vogliano) c’è il rischio che torni la solita Italia, capace di reggere solo metà partita e, soprattutto, con poca grinta. Il rischio di vedere passi indietro a nostro avviso è concreto e non ci aiuta il fatto che affrontiamo una Francia malmessa e in crisi di personalità. I transalpini non hanno certo bisogno dello stimolo della Coppa Garibaldi (che forse interessa più noi) per scendere a Roma determinati a lavare onte passate.
Confermata per i restanti dodici quindicesimi la formazione protagonista del successo esterno del mese scorso, con capitan Sergio Parisse che in maglia numero otto conquista la centododicesima presenza in Nazionale riprendendo il primato di Azzurro più presente di tutti i tempi da Marco Bortolami.
Per il terza centro di Italia e Stade Francais, la sfida di domenica che assegna il Trofeo Garibaldi coincide anche con la cinquantesima apparizione nell’RBS 6 Nazioni, unico italiano tra quelli con più di cinquanta presenze nel Torneo ad essere sempre sceso in campo come titolare, e con la sessantatreesima partita da capitano della Nazionale.
In panchina, il CT azzurro sceglie come sempre una soluzione con cinque avanti, confermando la prima linea alternativa con il tallonatore Manici ed i piloni Alberto De Marchi e Cittadini, mentre rientra dopo aver perso la prima parte di Torneo per infortunio Geldenhuys e Barbini in terza linea; mediana di riserva con Palazzani ed Allan, mentre Bacchin dopo l’esordio vincente di Murrayfield come titolare cede il posto al veterano Masi – al novantesimo cap – ma ha comunque la chance per esordire davanti al pubblico di casa.
Scontro diretto numero trentasei tra Azzurri e galletti, con questi ultimi ampiamente in vantaggio (32-3) nel computo degli scontri diretti.
Arbitra il giovane inglese JP Doyle, direttore della Finale 2014 della Premiership inglese, alla prima volta con l’Italia nel 6 Nazioni dopo aver diretto gli Azzurri nello scorso giugno a Suva contro Fiji.

Questa la formazione dell’Italia:
15 Luke MCLEAN (Sale Sharks, 66 caps)
14 Leonardo SARTO (Zebre Rugby, 14 caps)*
13 Luca MORISI (Benetton Treviso, 12 caps)*
12 Andrea MASI (London Wasps, 89 caps)
11 Giovambattista VENDITTI (Zebre Rugby, 25 caps)*
10 Kelly HAIMONA (Zebre Rugby, 6 caps)
9 Edoardo GORI (Benetton Treviso, 40 caps)*
8 Sergio PARISSE (Stade Francais, 111 caps)
7 Samuela VUNISA (Zebre Rugby, 3 caps)
6 Francesco MINTO (Benetton Treviso, 14 caps)
5 Joshua FURNO (Newcastle Falcons, 27 caps)*
4 George BIAGI (Zebre Rugby, 6 caps)
3 Dario CHISTOLINI (Zebre Rugby, 8 caps)
2 Leonardo GHIRALDINI (Leicester Tigers, 73 caps)
1 Matias AGUERO (Zebre Rugby, 32 caps)

a disposizione
16 Andrea MANICI (Zebre Rugby, 9 caps)*
17 Alberto DE MARCHI (Sale Sharks, 26 caps)
18 Lorenzo CITTADINI (London Wasps, 37 caps)
19 Quintin GELDENHUYS (Zebre Rugby, 52 caps)
20 Matteo BARBINI (Benetton Treviso, 1 cap)
21 Guglielmo PALAZZANI (Zebre Rugby, 6 caps)
22 Tommaso ALLAN (USAP Perpignan,  13 caps)
23 Enrico BACCHIN (Benetton Treviso, 1 cap)

*è/è stato membro dell’Accademia FIR “Ivan Francescato”

IL XV Francese
15 Scott SPEDDING (Aviron Bayonnais)
14 Yoann HOUGET (Stade Toulousain)
13 Gael FICKOU (Stade Toulousain)
12 Maxime MERMOZ (RC Toulon)
11 Noa NAKAITACI (Clermont Auvergne)
10 Camille LOPEZ (Clermont Auvergne)
9 Sebastien TILLOUS-BORDE (RC Toulon)
8 Loann GOUJON (Stade Rochelais)
7 Bernard LE ROUX (Racing-Metro Paris)
6 Thierry DUSATOIR (Stade Toulosain) – capitano
5 Yoann MAESTRI (Stade Toulousain)
4 Alexandre FLANQUART (Stade Francais)
3 Nicolas MAS (Montpellier Herault)
2 Guilhelm GUIRADO (RC Toulon)
1 Eddy BEN AROUS (Racing-Metro Paris)

a disposizione

16 Benjamin KAYSER (Clermont Auvergne)
17 Rabath SLIMANI (Stade Francais)
18 Vincent DEBATY (Clermont Auvergne)
19 Romain TAOFIFENUA (RC Toulon)
20 Damien CHOULY (Clermont Auvergne)
21 Rory KOCKOTT (Castres Olympique)
22 Jules PLISSON (Stade Francais)
23 Mathieu BASTAREADU (RC Toulon)

 

Lascia il tuo commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.