6 Nazioni: con il Galles Brunel cambia mediana; a sopresa Vosawai

6 Nazioni: con il Galles Brunel cambia mediana; a sopresa Vosawai
Martin Castrogiovanni, contro il Galles sarà il capitano

Martin Castrogiovanni, contro il Galles sarà il capitano

Non aveva convinto fino in fondo la scelta di Jacques Brunel, tecnico della Nazionale Italiana Rugby, di schierare contro la Scozia, la stessa formazione che aveva battuto all’esordio la Francia. Soprattutto non aveva convinto la motivazione di tale decisione, quando durante l’intervista canonica di presentazione della partita contro gli Highlander disse: “non è facile togliere qualcuno dei protagonisti della vittoria, abbiamo deciso di confermare in blocco i titolari”.
Personalmente ho sempre pensato che Brunel contro la Francia non avesse schierato quella che lui considerava la squadra titolare. Soprattutto per quanto riguarda la mediana. Gori in panca? Beh qualcuno potrebbe dire che Gori non era al 100% ma la mia sensazione era quella che lo volesse tenere a riposo per il vero obiettivo: la Scozia. Poi la vittoria sulla Francia ha stravolto completamente i piani. E adesso? E adesso si cambia sia per necessità che (finalmente) per scelta. Contro il Galles, campione in carica e che viene da una vittoria importante in Francia, che l’ha riscattata dalle ultime uscite non proprio positive (7 sconfitte consecutive), l’Italrugby scenderà in campo orfana dello squalificato capitan Sergio Parisse. Non sarà un’assenza impercettibile, non solo per le sue indiscutibili qualità tecniche ma soprattutto perché negli anni, Parisse ha maturato quel carattere carismatico che da impulso positivo a tutto il gruppo. Al suo posto, a sorpresa rispetto a quanto si pensava alla vigilia con la convocazione di Mauro Bergamasco, Manoa Vosawai (10 caps). Giocatore duttile che ha tra le sue migliori caratteristiche, quella di  attaccare la linea con la sua particolare potenza. Altro cambio in mischia è in seconda linea, con l’utilizzo del capitano del Benetton Treviso Antonio Pavanello al posto di Quintin Geldenhuys. Tra i trequarti, confermato il triangolo allargato con Masi, Venditti e Mclean e la coppia di centri formata da Canale e Benvenuti. La vera novità viene dalla mediana, completamente rivoluzionata. Fuori Botes e Orquera, dentro Gori e Burton. Brunel: “Tobias e Luciano hanno fatto una grande partita contro la Francia, mentre in Scozia sono stati spesso in difficoltà nelle scelte di gioco, come del resto tutta la squadra, e per questo abbiamo deciso di cambiare”. La fascia di capitano va a Martin Castrogiovanni. Non è una primizia questa, dato che il n. 3 azzurro ha già indossato questa fascia l’estate scorsa durante il tour in America portando a casa il 100% di vittorie. Che sia di buon auspicio?

 Marco Luzi

formazione titolare

15 Andrea MASI (London Wasps, 74 caps)

14 Giovanbattista VENDITTI (Zebre Rugby, 11 caps)*

13 Tommaso BENVENUTI (Benetton Treviso, 25 caps)*

12 Gonzalo CANALE (La Rochelle, 79 caps)

11 Luke MCLEAN (Benetton Treviso, 43 caps)

10 Kristopher BURTON (Benetton Treviso, 20 caps)

9 Edoardo GORI (Benetton Treviso, 21 caps)*

8 Manoa VOSAWAI (Benetton Treviso, 10 caps)

7 Simone FAVARO (Benetton Treviso, 18 caps)*

6 Alessandro ZANNI (Benetton Treviso, 71 caps)

5 Francesco MINTO (Benetton Treviso, 4 caps)

4 Antonio PAVANELLO (Benetton Treviso, 15 caps)

3 Martin CASTROGIOVANNI (Leicester Tigers, 93 caps) – capitano

2 Leonardo GHIRALDINI (Benetton Treviso, 50 caps)

1 Andrea LO CICERO (Racing-Metro Paris, 100 caps)

a disposizione

16 Davide GIAZZON (Zebre Rugby, 7 caps)

17 Alberto DE MARCHI (Benetton Treviso, 6 caps)

18 Lorenzo CITTADINI (Benetton Treviso, 18 caps)

19 Quintin GELDENHUYS (Zebre Rugby, 35 caps)

20 Paul Edward DERBYSHIRE (Benetton Treviso, 18 caps)

21 Tobias BOTES (Benetton Treviso, 10 caps)

22 Luciano ORQUERA (Zebre Rugby, 31 caps)

23 Gonzalo GARCIA (Zebre Rugby, 25 caps)

*è/è stato membro dell’Accademia FIR “Ivan Francescato” di Tirrenia

 

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.