6 Nazioni: Francia Galles 6 a 16, galletti o muli?

6 Nazioni: Francia Galles 6 a 16, galletti o muli?

bastareaudhalfpennySB_rdax_340x227La classifica attuale del 6 Nazioni parla chiaro. La Francia naviga, per ora, ultima solitaria in fondo, con due sconfitte e zero punti. Non è una condizione alla quale i cugini erano più abituati da tempo ma, per quanto visto all’Olimpico la scorsa settimana e, soprattutto, allo Stade de France sabato scorso, si tratta di una posizione meritata.
Questa Francia, già campione uscente del 6 Nazioni, ci sembra poca cosa. La sconfitta contro il Galles rafforza quella che per molti è apparsa come un’intuizione nella partita contro gli azzurri. Allora ai nostri meriti dovevamo aggiungere la pochezza del team francese. Ieri nel confronto con i dragoni gallesi (anch’essi non messi tanto bene) si è visto.
In campo si sono fronteggiate due squadre bisognose di fare punti. La Francia veniva da quattro sconfitte consecutive, il Galles da ancora di più. In palio l’ultimo posto in classifica, non solo l’onore. Il primo tempo e buona parte del secondo è filato via in perfetta parità, con due compagini molto aggressive ma a corto di idee. Un equilibrio sostanziale che appariva chiaro poteva essere rotto solo da episodi o calci. In una sostanziale correttezza di gioco, con poche occasioni di andare per i pali, alla fine la maggiore freschezza atletica dei “reds” ha prevalso, grazie ad un “cross” di Biggar che calcia delicatamente a George North, capace di afferrare un non facile pallone e schiacciare nonostante l’opposizione francese e un piede che vola pericolosamente vicino alla linea laterale. Meta trasformata e match chiuso. La punizione di Halfpenny fissa il risultato sul 16-6 e consegna al Galles la prima vittoria a Parigi dal 2005. A questo punto i francesi sono fuori dai giochi per il successo finale, ma i problemi per Philippe Saint-André sono quelli di dimostrare che il suo gruppo di galletti non si è trasformato improvvisamente in una mandria di muli, come lascia intendere questa mattina L’Equipe. Il prossimo appuntamento contro l’Inghilterra sarà di quelli da non perdere, anche se appare chiaro che in questo 6 Nazioni per la Francia, dal punto di vista tecnico, c’è poco spazio. Li potrà salvare solo l’orgoglio.
Per quanto riguarda il Galles, il suo successo complica la questione (già di per se complessa) all’Italia per il prossimo incontro all’Olimpico. La contemporanea sconfitta in Scozia e vittoria dei gallesi infatti riporta la questione nei binari soliti. All’Olimpico i Gallesi partono favoriti, rilanciati dal successo in terra francese e dalla possibilità di poter ancora dire la loro nel Torneo, soprattutto se l’Inghilterra dovesse battere l’Irlanda. Sia chiaro, quello visto all’opera allo Stade de France, contro questa Francia, non appare il miglior team in circolazione. Ma se i Dragoni non ridono, l’Italia uscita malconcia da Murrayfield piange decisamente.

Antonio Ungaro

Lascia il tuo commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.