6 Nazioni – L’Inghilterra scalda i muscoli per la Francia

6 Nazioni – L’Inghilterra scalda i muscoli per la Francia

englanddejectedL’Inghilterra ha reso noti i nomi dei 26 che affronteranno la Francia nel match di apertura del 6 Nazioni allo Stade de France, sabato 1 febbraio.
Tra questi anche gli esordienti Luther Burrell, George Ford, Jack Nowell e Anthony Watson.
Siamo pronti e non ci potrebbe essere luogo migliore dove cominciare questo 6 Nazioni – ha detto il coach della rosa Stuart Lancaster.La Francia ci ha sempre motivato e alla fine sono sempre uscite partite tirate, soprattutto le ultime due.” Per inciso, vinte dall’Inghilterra, che non perde con i transalpini in un 6 Nazioni dal 2010.

Gli Inglesi per la Francia
Forwards (14)
David Attwood (Bath Rugby)
Dan Cole (Leicester Tigers)
Dylan Hartley (Northampton Saints)
Joe Launchbury (London Wasps)
Courtney Lawes (Northampton Saints)
Joe Marler (Harlequins)
Ben Morgan (Gloucester Rugby)
Matt Mullan (London Wasps)
Chris Robshaw (Harlequins)
Henry Thomas (Sale Sharks)
Billy Vunipola (Saracens)
Mako Vunipola (Saracens)
Tom Wood (Northampton Saints)
Tom Youngs (Leicester Tigers)

Backs (12)
Brad Barritt (Saracens)
Mike Brown (Harlequins)
Luther Burrell (Northampton Saints)
Danny Care (Harlequins)
Lee Dickson (Northampton Saints)
Owen Farrell (Saracens)
George Ford (Bath Rugby)
Alex Goode (Saracens)
Jonny May (Gloucester Rugby)
Jack Nowell (Exeter Chiefs)
Billy Twelvetrees (Gloucester Rugby)
Anthony Watson (Bath Rugby)

La Scozia sarà destinata come l’Italia al ruolo di cenerentola? A dare retta agli allibratori, pare proprio di si. Ma il tecnico dei gonnellati, Scott Johnson, almeno nelle dichiarazioni delle vigilia, appare determinato a non finire come le ultime edizioni. E’ dal 2006 che la compagine scozzese non riesce a vincere la partita di esordio; le premesse perché questa striscia infelice si interrompa non sono tutte a favore. L’Irlanda è un avversario tosto al punto giusto per esaltare il pacchetto di mischia della Scozia, che pare aver trovato la quadra grazie anche all’innesto di alcuni esordienti al 6 Nazioni. Vincere però a Dublino (domenica 2) è un impresa che alla Scozia manca dal 2010 ma è pur sempre uno degli ultimi successi in trasferta della Scozia. Torna nel gruppo, per dare manforte ad una compagine che in questi anni si è distinta per solidità ma anche per una forte carenza di fantasia e schemi offensivi, Stuart Hogg, assente nei test match autunnali, estremo che vanta 15 caps e 15 punti. Esordio nel 6 Nazioni per Dunbar, Swinson, Wilson e Duncan Taylor. Il capitano è Kelly Brown, al suo 61° cap.

La Scozia di Dublino
15 Stuart Hogg (Glasgow Warriors) 15 caps, 3 tries, 15 points
14 Sean Maitland (Glasgow Warriors) 8 caps, 1 try, 5 points
13 Alex Dunbar (Glasgow Warriors) 3 caps, 1 try, 5 points
12 Duncan Taylor (Saracens) 6 caps
11 Sean Lamont (Glasgow Warriors) 82 caps, 12 tries, 60 points
10 Duncan Weir (Glasgow Warriors) 8 caps, 1 try, 2 conversions, 9 points
9 Greig Laidlaw (Edinburgh Rugby) 24 caps, 3 tries, 23 conversions, 54 penalties, 223 points
1 Ryan Grant (Glasgow Warriors) 13 caps
2 Ross Ford (Edinburgh Rugby) 71 caps, 2 tries, 10 points
3 Moray Low (Glasgow Warriors) 23 caps
4 Tim Swinson (Glasgow Warriors) 3 caps
5 Jim Hamilton (Montpellier) 50 caps, 1 try, 5 points
6 Ryan Wilson (Glasgow Warriors) 4 caps
7 Kelly Brown (Saracens) CAPTAIN 60 caps, 4 tries, 20 points
8 David Denton (Edinburgh Rugby) 17 caps

Sostituti
16 Pat MacArthur (Glasgow Warriors) 3 caps
17 Alasdair Dickinson (Edinburgh Rugby) 30 caps, 2 tries, 10 points
18 Geoff Cross (Edinburgh Rugby) 23 caps, 1 try, 5 points
19 Richie Gray (Castres) 33 caps, 1 try, 5 points
20 Johnnie Beattie (Montpellier) 26 caps, 3 tries, 15 points
21 Chris Cusiter (Glasgow Warriors) 64 caps, 3 tries, 15 points
22 Matt Scott (Edinburgh Rugby) 16 caps, 3 tries, 15 points
23 Max Evans (Castres) 37 caps, 3 tries, 15 points

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.