A Castel San Pietro l’Italia chiude con un successo sulla Cina

A Castel San Pietro l’Italia chiude con un successo sulla Cina

Italia Cina, Torneo Castel San PietroChiusura in crescendo per l’Italia di Ricchini al Torneo di Castel San Pietro Terme, passaggio fondamentale dal punto di vista della preparazione per le imminenti gare di qualificazione a EuroBasket Women 2015. Dopo un esordio incerto con la Bulgaria e evidenti segni di ripresa con l’Israele (sconfitta dopo i tempi supplementari), le azzurre capitanate da Raffaella Masciadri hanno chiuso il torneo con la vittoria contro la Cina (82-72) e la sensazione che pian piano si stanno ritrovando quei meccanismi che gli permisero, due anni fa, di trovare la strada delle qualificazione agli europei agevolmente.
La squadra di Roberto Ricchini ha confermato i progressi di tenuta e di qualità di gioco superando con autorità una formazione che si sta preparando a disputare i prossimi Mondiali in Turchia. La migliore marcatrice delle Azzurre è stata Raffaella Masciadri con 15 punti, in doppia cifra anche Consolini (13), Pastore (11) e Correal (10).
L’Italia è stata capace di reagire immediatamente a un pessimo avvio (2-9) trovando il pareggio a quota 9 con la tripla di capitan Masciadri: il primo vantaggio dell’Italia è arrivata con la zampata dall’angolo di Zandalasini (15-13) e poi una Laterza particolarmente combattiva ha realizzato il canestro del 23-19. La reazione della Cina, squadra dalla taglia atletica certamente superiore alla nostra, si è concretizzata con i canestri di Song Gao ma anche in questo caso, sul -9, le Azzurre hanno trovato le energie e la lucidità per tornare a contatto prime dell’intervallo lungo (32-37). Nel terzo tempo Consolini, Sandri e Zandalasini hanno riportato avanti l’Italia, la tripla da 8 metri di Pastore ci ha regalato il 51-47 a 3 minuti dalla fine del terzo quarto: il tecnico fischiato alla panchina della Cina ha permesso poi alle Azzurre di allungare sul 57-47 con i liberi di Bocchetti e i due canestri di Correal. Nel quarto periodo Zandalasini e Pastore hanno spinto l’Italia sul 63-50 a 8 minuti dalla fine, i 5 punti di Feng Cheng hanno leggermente riavvicinato la Cina (65-55) ma l’ennesima palla recuperata convertita a canestro da Pastore è valsa il massimo vantaggio sul 69-55. Sul 69-61 Consolini ha trovato la penetrazione del nuovo +10 e Correal i liberi del 73-61: le Azzurre hanno poi controllato il punteggio senza soffrire confermando una volta di più evidenti progressi sul piano atletico e tattico.

Italia-Cina 82-72 (17-14; 32-37; 59-50)
Italia: Consolini 13, Sottana 2, Gatti 8, Fassina, Masciadri 15, Correal 10, Zandalasini 9, Bocchetti 2, Bestagno, Pastore 11, Sandri 4, Laterza 8. Coach: Ricchini.
Cina: Jia Chen 2, Shuang Zao, Zhang, Yan Yan Ji 4, Wen Lu 22, Feng Cheng 14, Song Gao 10, Ran Sun 3, Ping Huang 2, Yi Zuo 1, Jinh Huang, Ting Shao 14. Coach: Maher.

Terza giornata
Bulgaria-Olanda 70-71; ITALIA-Cina 82-72

Classifica: Israele 2-0; Bulgaria 1-1; Olanda 1-1; Cina, Italia 1-2.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.