A Gontero e Zanetti la Coppa Speed, Ghisolfi 18^ in Giappone

A Gontero e Zanetti la Coppa Speed, Ghisolfi 18^ in Giappone
Campionati Italiani Paraclimb,

Una fase dei campionati italiani paraclimb

Fine settimana intenso per l’arrampicata sportiva, con la Coppa del Mondo Lead in Giappone, i campionati italiani paraclimb a Torino e l’ultima prova di Coppa Italia Speed.
Nella mattinata di oggi a Inzai, in Giappone, s’è svolta la settima prova di Coppa del Mondo Lead: il torinese Stefano Ghisolfi, dopo il vittorioso exploit di una settimana fa in Cina, stavolta non è riuscito ad andare oltre il 18° posto in semifinale. La vittoria è andata al campione del mondo Adam Ondra che ha parzialmente riscattato una deludente (per lui) trasferta in Oriente, dove si è visto poco. Ma il campione è la classe non sono acqua e nella prova nipponica Ondra ha messo tutti in fila, a cominciare dal campione di casa Amma al sempre più sorprendere Skofic, giovane, determinato e sempre protagonista da due mesi a questa parte.
 Tra le donne successo per la coreana Kim, davanti alla sempre pericolosa e competitiva Markovic.
In Italia, intanto, sono andati in scena ieri al Palabraccini di Torino i Campionati Italiani Paraclimb, in una giornata nella quale si è svolta anche la quarta e ultima prova di Coppa Italia Speed.
La rassegna tricolore ha visto i successi nella specialità Lead di Tiziana Paolini e Alessio Cornamusini, entrambi del Gruppo Lasco Castelfiorentino, nella categoria Motori N; di Matteo Stefani (CUS Bologna) e Alessia Refolo (CUS Torino) nella categoria Visivi e di Sirlene Garbaccio Bogin (Boulder & Co.) nella categoria Motori A. Matteo Stefani e Alessia Refolo hanno bissato il titolo vincendo anche i due tricolori in palio nella Speed.
Per quanto riguarda la prova di Coppa Italia Speed, in campo maschile la vittoria è andata anche stavolta a Leonardo Gontero (B-Side Torino): il torinese ha battuto in finale Tommaso Pasqua (CUS Torino). Terza piazza per Ludovico Fossali (Equilibrium Modena), che nalla finale 3°-4°posto ha avuto la meglio su Alessio Voghera (CUS Torino). Quinta posizione per Gian Luca Zodda (Vertigine 1996 Sassuolo), sesta per Marco Botto (CUS Torino).
In ambito femminile invece il successo è andato a Giorgia Randi (Carchidio Strocchi Faenza), che in finale ha preceduto Martina Zanetti (Arco Climbing), vittima di una scivolata. Terza Teresa Gallucci, altra atleta della Carchidio Strocchi Faenza, davanti a Silvia Porta (Roc Palace Brescia). Quinta piazza per Ginevra Casellato (Equilibrium Modena), sesto per Alessandra Zanetti (Arco Climbing).
Miglior tempo di giornata è stato quello fatto registrare in qualifica dallo stesso Gontero, 6”72, mentre in campo femminile è stata Martina Zanetti, con l’11”89 stabilito in semifinale, a realizzare la miglior prestazione.
Con i risultati di questa quarta prova, Leonardo Gontero e Martina Zanetti si aggiudicano la classifica finale di Coppa Italia Speed: il torinese ha vinto tutte e quattro le prove, mentre l’atleta dell’Arco Climbing ha conquistato le prime due.
A premiare gli atleti sul podio, sia per i Campionati Italiani che per la prova di Coppa Italia Speed, sono stati Donato Gamarino, presidente regionale FASI Piemonte, e Roberto Polloni, presidente del Centro Arrampicata Torino.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.