A Rio2016 vince il made in Italy con Technogym

A Rio2016 vince il made in Italy con Technogym
Rio 2016, Technogym

La nuova sede di Cesena di Technogym inaugurata nel 2012

Pare che Nerio Alessandri abbia iniziato a costruire la sua prima macchina per il fitness nel garage di casa, un po’ come fecero Bill Gates e Steve Jobs. Da allora di strada ne ha fatta, al punto da imporre all’intero mondo sportivo il marchio Technogym, frutto di un accorto mix di innovazione, qualità e marketing, ovvero capacità di “piazzare” un prodotto che sembrava obsoleto ancora prima di nascere. Il successo di questa industria italiana, che ha a Cesena il centro (stupenda la nuova sede inaugurata due anni fa) sta soprattutto nella capacità di trasformare il fitness (ovvero attività sportiva specializzata) in wellness, ovvero l’attività fisica finalizzata al benessere. Per usare una frase di una pubblicità di qualche anno fa: “il logorio della vita moderna” ha poi fatto il resto. L’azienda oggi conta circa 2.200 dipendenti presso le 14 filiali in Europa, Stati Uniti, Asia, Medio Oriente, Australia e Sud America ed esporta il 90% della propria produzione in oltre 100 paesi.
Da anni Nerio Alessandri, complice anche un’accorta politica di contatti e relazioni, è riuscito a diventare fornitore delle Olimpiadi e non poteva mancare l’annuncio, di qualche giorno fa, che anche per i prossimo Giochi Olimpici (a Rio 2016) la fornitura esclusiva sarà dell’azienda emiliana.
Per Technogym, internazionalmente riconosciuta ormai con il più alto standard tecnologico e di innovazione nella preparazione atletica, riabilitazione e wellness, è la sesta partecipazione ai Giochi Olimpici, dopo Sydney 2000, Atene 2004, Torino 2006, Pechino 2008 e Londra 2012.
A Rio, Technogym fornirà una gamma completa di macchine, servizi e soluzioni per il principale centro di allenamento (circa 2000 metri quadrati) presso il Villaggio Olimpico a Barra da Tijuca, a disposizione di tutti gli atleti partecipanti ai Giochi, ed attrezzerà 15 centri ed aree di preparazione, appositamente progettate per le diverse discipline nei siti di gara.
Technogym fornirà in totale circa 1000 attrezzi ed installerà la piattaforma digitale Mywellness cloud per permettere agli atleti di essere connessi al proprio programma di allenamento personale direttamente sugli attrezzi e sui dispositivi mobile personali.
Inoltre l’azienda metterà a disposizione un team di 50 trainers professionali per gestire i centri di preparazione atletica, supportare gli atleti ed offrire tutti i servizi correlati (layout delle palestre, installazione ed assistenza tecnica).
Nerio Alessandri dichiara: “Siamo orgogliosi di essere stati scelti per la sesta volta come fornitori ufficiali dei Giochi Olimpici. Questo importante riconoscimento rappresenta una vittoria per tutto il team Technogym ed è una importante referenza per il livello di innovazione e di qualità dei nostri prodotti” ed aggiunge che “Rio 2016 rappresenta anche un’opportunità sociale unica per promuovere il wellness in Brasile ed in tutto il Sud America e per aumentare il numero delle persone interessate a fare dell’esercizio fisico una regolare pratica quotidiana”.
Il Presidente del Comitato Organizzatore di Rio 2016 Carlos Nuzman ha commentato: “Le necessità degli atleti sono sempre in cima ai nostri pensieri ed avendo scelto il meglio in termini di gamma prodotti per la preparazione atletica, il nostro obiettivo è stato raggiunto. Nei prossimi 2 anni lavoreremo insieme per raggiungere i migliori risultati”.
AU

Lascia un commento

La tua email non apparirà

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.