A Roma parte la 7^ edizione della Settimana Paralimpica

Durante la settimana, la Capitale ospiterà anche i lavori del Governing Board dell’International Paralympic Committee, il massimo organismo mondiale dello sport paralimpico.

A Roma parte la 7^ edizione della Settimana Paralimpica

11 Giugno 2019 – Roma diventa punto di riferimento del movimento paralimpico nazionale e internazionale. Per la prima volta nella storia, infatti, la Capitale ospiterà i lavori del Governing Board dell’International Paralympic Committee, il massimo organismo mondiale dello sport paralimpico. I membri dell’esecutivo internazionale paralimpico si incontreranno dal 13 al 16 giugno per pianificare i lavori dei prossimi mesi e assumere le decisioni strategiche in vista dei prossimi Giochi Paralimpici di Tokyo2020. Sarà presente anche Luca Pancalli, Presidente del Comitato Italiano Paralimpico e primo italiano a far parte del Governing Board dell’IPC.

Il 12 giugno il Presidente del CIP Luca Pancalli e il Presidente dell’International Paralympic Committee Andrew Parsons saranno ricevuti in udienza, presso la Santa Sede, da Papa Francesco.

Il 13 giugno alle ore 20, presso la Sala delle Armi del Foro Italico, sarà invece la volta degli Italian Paralympic Awards con la consegna dei riconoscimenti ai migliori atleti della scorsa stagione e a tutti coloro che nella cultura, nell’informazione, nelle istituzioni hanno dato un contributo per la crescita e lo sviluppo del movimento paralimpico italiano e per la diffusione dei suoi valori. L’evento, condotto dal giornalista Rai Lorenzo Roata e dalla schermitrice azzurra Bebe Vio, è supportato dai partner CIP  Inail, Fondazione Terzo Pilastro Internazionale, Eni, Gruppo Mediobanca, Toyota e dal media partner Rai. Interverrà, fra gli altri, anche il Presidente dell’IPC Andrew Parsons.

“La presenza del Governing Board in Italia è motivo di orgoglio per il movimento paralimpico italiano nonché un importante riconoscimento al lavoro svolto in questi anni. Il movimento paralimpico internazionale sta diventando un modello di riferimento per chi crede nello sport come strumento di crescita civile e di inclusione sociale. Un modello che ha saputo contagiare virtuosamente la nostra società e abbattere numerose barriere fisiche e culturali”. È quanto dichiara Luca Pancalli, Presidente del Comitato Italiano Paralimpico.

 

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.