A San Giorgio la quinta regata nazionale di fondo

Dopo gli European Master Games di metà settembre, San Giorgio di Nogaro torna a essere protagonista con la quinta regata nazionale di fondo. In attesa delle ultime due prove (Varese 20 novembre e Roma 11 dicembre), si riprende così il discorso interrotto per l’avvio della stagione olimpica: domenica prossima, gareggiano 300 atleti in forza a 26 società (Adria, Amici del Fiume, Aniene, Ausonia, Cerea, Corgeno, CUS Ferrara, CUS Milano, Gavirate, Ginnastica Triestina, Lario, Moto Guzzi, Nazario Sauro, Ospedalieri Treviso, Querini, Rowing Club Genovese, Canoa San Giorgio, Polisportiva San Marco, Saturnia Trieste, Sisport Fiat, Tiber Rowing, Timavo, Canottieri Varese, Velocior e VVF Ravalico). 

Dopo aver conquistato la medaglia d’argento al Mondiale Coastal di Bari, il Saturnia di coach Spartaco Barbo sbarca nel campo di regata friulano con ben 46 atleti: tra le delegazioni più numerose, ci sono anche Corgeno (30 atleti) e CUS Ferrara (20). I vicecampioni mondiali Simone Ferrarese e Lorenzo Tedesco sono a bordo del quattro senza assieme a due dei tre fratelli Panteca (Massimiliano e Rosario), Mitja Zobec gareggia in doppio con Andrea Milos e se la dovrà vedere con la Sisport Fiat di Marco Alberti e Jacopo Palma. 

Ecco tutte le specialità ammesse: doppio e quattro senza Ragazzi, Junior e Senior, quattro di coppia e otto Master, quattro di coppia Cadetti. Buoni numeri nella categoria dei Veterani dove si confrontano 13 quattro di coppia maschili, 5 femminili, 4 otto maschili e 2 femminili. La manifestazione, organizzata dalla Canoa San Giorgio in collaborazione con il Comitato Regionale Friuli Venezia Giulia, si svolge sul fiume Corno su un percorso di sei chilometri con partenza lanciata a cronometro.
 (com stampa)

Elenco Equipaggi Iscritti
Elenco Società Iscritte
Statistica Società Gara
Statistica Equipaggi gara
Regolamento e indicazioni gara di Fondo S.Giorgio di Nogaro
Speciale Regata Nazionale di Fondo

Lascia un commento

La tua email non apparirà

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.