A Simone Sabbioni il premio Piotr Nurowski Prize 2014

A Simone Sabbioni  il premio Piotr Nurowski Prize 2014
Simone Sabbioni

Simone Sabbioni

Importante riconoscimento internazionale per il Caporale Simone Sabbioni, atleta della sezione nuoto del Centro Sportivo Esercito. Nella giornata di ieri, a Baku, in Azerbajian, i comitati olimpici europei, alla  presenza di un parterre di atleti di primissimo piano, hanno eletto Simone Sabbioni  migliore atleta continentale under 18 anni dell’anno. Al giovane dorsista azzurro è stato infatti  riconosciuto Il premio “Piotr Nurowski Prize”, (borsa di studio di 12.000 euro), istituito nel 2011 in memoria dell’ex presidente del comitato olimpico polacco morto in un incidente aereo in Russia nell’aprile 2010, succedendo al ciclista polacco Tobiasz Lis e alla nuotatrice Rūta Meilutytė.
“Un riconoscimento che mi inorgoglisce e che mi premia di tanti sacrifici fatti insieme al mio tecnico Luca ed al Centro Sportivo Esercito che da settembre è diventata la mia seconda casa” – queste le parole rilasciate da Sabbioni – che aggiunge: “Ringrazio quindi per l’opportunità che il forte gruppo militare mi ha concesso, e spero di non deluderli in futuro, ma continuare a far bene.”
Classe ’96, tesserato oltre che per l’Esercito, anche con la Swim Pro SS99, è cresciuto con il tecnico Luca Corsetti ed in occasione degli assoluti di Riccione dello scorso aprile, ha subito evidenziato il proprio potenziale conquistando, in un solo colpo, il record mondiale juniores nei 100 dorso, il bronzo tra gli assoluti, ed il “pass”, sia per i campionati Europei juniores di Dordrecht, in Olanda di giugno 2014, che per i Giochi Olimpici Giovanili di Nachino, in Cina, di due mesi dopo.
Ed infatti, il giovane nuotatore romagnolo non tradisce le aspettative; alla rassegna continentale ha portato a casa un oro con record del mondo nei 50 dorso, un argento nei 100 con nuovo record italiano junior, ed un bronzo nella staffetta 4X100 mista mixed, mentre alla seconda edizione dei Giochi Olimpici Giovanili di Nanchino, si è aggiudicato il primo posto sui 100 dorso, il secondo nella staffetta 4×100 stile libero, ed il terzo sui 50 dorso, risultati che gli hanno aperto le porte ai mondiali assoluti in vasca corta di fine anno, di previsto svolgimento a Doha, in Qatar, dal 3 al 7 di dicembre.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.