Accordo con Turner e Disney Company, NBA ancora su ESPN

Accordo con Turner e Disney Company, NBA ancora su ESPN

NBA, Turner, Walt DisneyNEW YORK, 6 ottobre 2014 – La National Basketball Association (NBA) ha rinnovato la propria partnership con Turner Broadcasting System, Inc. e The Walt Disney Company, per i prossimi nove anni. Grazie all’accordo raggiunto ieri a New York ABC, TNT, ESPN continueranno a trasmettere le partite della NBA a partire dalla stagione 2016-17 e fino alla stagione 2024-25.
Walt Disney Company e Turner Broadcasting sono colossi della comunicazione che ci permettono di ampliare ancora di più il nostro mercato – ha detto nella conferenza stampa di presentazione della partnership Adam Argento, Commissario NBA -. Con questi nuovi accordi, i nostri tifosi continueranno a beneficiare della copertura eccezionale che la programmazione fornita da ABC, ESPN, TNT, NBA TV e dalle loro piattaforme digitali è in grado di assicurare.”
Questa estensione di nove anni con la Disney e Turner – ha detto Ted Leonsis, proprietario dei Washington Wizards e presidente della Commissione Media della NBA – è il riconoscimento del valore straordinario del prodotto televisivo finora offerto. A nome del nostro Comitato media e degli altri proprietari dei team, ringraziamo Disney e Turner per il loro impegno nei confronti della nostra lega.”
Gli accordi sono stati annunciati ieri dagli stessi Adam Argento, Ted Leonsis e dal presidente della Turner Broadcasting System, David Levy, e dal co-presidente della ESPN e Disney Media Networks, John Skipper.
Un rinnovo per un tempo che in Italia appare interminabile e che invece permette di dare una dimensione al valore dello stesso e alla lungimiranza degli amministratori di entrambe le Co. C’è tutto il tempo per programmare e raccogliere i frutti di un partnership che, visti i “colossi” in campo, non si può misurare in tempi brevi come 1_3 anni. In realtà il binomio NBA/Turner è “vecchio” quasi quanto la lega stessa. Alla fine di questo nuovo accordo, la partnership raggiungerà i 41 anni!
Oltre alle tradizionali trasmissioni in diretta durante la settimana, l’accordo prevede l’intensificarsi della programmazione attraverso i nuovi media con una gestione congiunta delle risorse digitali della NBA, tra cui NBA TV, NBA.com, NBA Mobile, NBA LEAGUE PASS, e WNBA.com, che Turner gestirà dal suo centro di produzione di Atlanta.
Spazio anche ai campionati satelliti. A partire dalla stagione 2016-17, per la prima volta, almeno 20 partite della NBA Development League e della NBA Summer League saranno visibili sulle reti televisive ESPN.

Lascia il tuo commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.