Agiurgiuculese ancora a medaglia nella FIG World Challenge Cup

Bene anche le azzurrine he vincono il pentagonale Under 15 di Esslingen davanti a Francia e Gran Bretagna.

Agiurgiuculese ancora a medaglia nella FIG World Challenge Cup

Da continuità alle sue prestazioni in Coppa del Mondo Alexandra Agiurgiuculese che sta pian piano diventando la vera stella italiana della ginnastica ritmica. Nella Schmeling Halle di Berlino non smette di stupire e mette la firma sulla tappa tedesca della FIG World Challenge Cup, incrementando la propria collezione personale, dopo il bronzo al nastro a Pesaro e l’argento alla palla a Sofia. Con il personale di 17.750 (D. 9.100 – E. 8.650) l’azzurra conquista la piazza d’onore al cerchio, dietro la russa Ekaterina Selezneva, leader di specialità con 18.050 (D. 9.500 E. 8.550), mentre l’altra azzurra, Alessia Russo (Armonia d’Abruzzo), conclude in 7ª posizione con un 15.800 (D. 8.300 E. 7.550) e uno 0.05 di penalità. La ginnasta dell’ASU di Udine conquista inoltre due quarti posti di assoluto prestigio nella finale al nastro e in quella con la palla.

L’Italia torna così dalla Germania con un riscontro più che positivo, soprattutto in previsione dei Mondiali di Pesaro, in programma dal 30 agosto al 3 settembre.

Alexandra è in grande forma – ha dichiarato Marta Pagnini, presente a Berlino nelle nuove vesti di ufficiale di gara – deve solo imparare ad avere una tenuta costante per tutta la gara. E’ una tra le più piccole, ma ha degli esercizi tra i più difficili e spettacolari del mondo, tanto che molte colleghe giudici si sono avvicinate a me complimentandosi. Una ha addirittura esclamato che il suo esercizio alla palla, è l’unico di cui si ricorda dell’intera gara“.

Orfana delle meravigliose Farfalle di Emanuela Maccarani, in preparazione alla base di Follonica, la competizione a squadre registra la doppia affermazione della Russia che, sia con i 5 cerchi con 18.700, sia con 2 funi e 3 palle con 18.350, riesce ad avere la meglio sull’Ucraina (17.500 – 17. 850). Bronzo per la Bielorussia (p. 17.950) con l’attrezzo singolo e per l’Azerbaijan (p. 17.500) nel misto.

Buone notizie dalla Germania anche per quanto riguarda l’attività giovanile. L’Italbaby, malgrado una gara non perfetta e qualche errore di troppo in parallela, vince con 157 punti il pentagonale Under 15 di Esslingen, precedendo le francesi e la Gran Bretagna. Le “fate azzurre”, guidate da Marco Campodonico e Chiara Ferrazzi, si sono difese molto bene alla trave, al corpo libero (38.350) e al volteggio (41.600).

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.