Al via la sesta edizione della Oman Desert Marathon

165 km attraverso uno dei deserti più belli del mondo. Un evento sportivo ma anche un’occasione per visitare un paese affascinante, abitato da persone gentili  e ospitali.

Al via la sesta edizione della Oman Desert Marathon

Nello spettacolare deserto di Sharqyiah Sands dal 16 al 24 novembre si svolge la Oman Desert Marathon. Giunta ormai alla sua sesta edizione la maratona è una gara di 165 chilometri in 6 tappe.  E’ una competizione che attira moltissimi partecipanti, che si ritrovano qui per affrontare la sfida in uno dei deserti più belli del mondo.

La gara si svolge attraverso un paesaggio davvero variegato, dalle dune  di sabbia, ai palmeti con i villaggi fino alla costa del mar Arabico.

La gara richiede che tutti i corridori siano completamente autosufficienti per tutta la durata dell’evento e che trasportino anche l’attrezzatura. L’acqua viene fornita ai checkpoint ogni 10 km lungo un percorso davvero impegnativo. Gli atleti percorreranno sei tappe lunghe intorno ai 25 km tranne una che sarà di 42 , la quinta tappa , la più lunga e la più spettacolare perché si percorrerà di notte , con salite e discese lungo le dune illuminate dalla luna. Ma a mettere alla prova la preparazione e l’autosufficienza dei corridori sarà soprattutto la terza tappa, in quanto include  sette salite e una lunga parte su sabbia soffice.

La Oman Desert Marathon non è solo corsa, ma è un’esperienza unica nel suo genere. I runner che hanno partecipato alle precedenti edizioni hanno avuto tutti la possibilità di sperimentare la bellezza autentica e incontaminata del deserto dell’Oman e il calore della leggendaria ospitalità di un popolo mite, cordiale e generoso.

La competizione ha il sostegno del Ministero del turismo e del Ministero degli Affari sportivi, nonché il supporto di Tanfeedh l’iniziativa del governo che ha identificato nella rapida crescita  degli sport globali un settore dove sviluppare l’offerta turistica che qui in Oman sta percorrendo tappe da giganti.

Mohammed Al-Hajri, supervisore generale dell’Oman Desert Marathon , ha dichiarato: “La maratona mira a trovare Oman sulla road map internazionale. Quest’anno è stata considerata dall’International Highland Racing Association (ITRA) come una gara ben definita e qualificata per gare UTMB con quattro punti “.
Al Hajri ha aggiunto che la partecipazione è aumentata di anno in anno, soprattutto al di fuori del Sultanato a causa della buona reputazione delle versioni precedenti.

 “Abbiamo lavorato con le comunità locali e i nostri partner internazionali e con il supporto di organizzazioni  locali e ora è tutto pronto per presentare la magia del deserto e le sue dune a un nuovo gruppo di corridori avventurosi” .

Di tutto rispetto i campioni partecipanti: come Rachid al Murabity del Marocco considerato il numero 1 al mondo, Mohammed al Murabity uno dei primi 10 corridori in Marocco, e poi l’Ucraino Eygenii Galicva il campione di 200 km di corsa no-stop e anche Aziza al Raji una delle 10 migliori donne runner del mondo, anche lei dal Marocco. Ma gli iscritti sono veramente tanti e provengono da ogni parte del mondo, Italia compresa.  La competizione si può seguire sul blog del sito ufficiale http://www.marathonoman.com/

Per conoscere più a fondo le potenzialità turistiche dell’Oman vi suggeriamo https://experienceoman.om/ …la prossima tappa sportiva che vedrà protagonista l’Oman sarà l’appuntamento con il Tour d’Oman che dal 16 al 21 febbraio 2019 vedrà al nastro di partenza i più forti ciclisti della scena mondiale. Gli appassionati di mountain bike, invece, non possono perdere la TransHajar MTB race: quattro giorni di prove fuoristrada su percorsi fuoristrada, sul massiccio di Hajar, nel rispetto della natura.

Stefania Bove

Lascia un commento

La tua email non apparirà

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.