Alessia Iezzi bronzo nella Fossa Olimpica a Baku

L’Italia inaugura la 4ª Prova di Coppa del Mondo con la medaglia di bronzo nel Trap Femminile. A meritarsi il terzo posto del podio azero è stata la giovanissima Alessia Iezzi, Campionessa del Mondo Juniores a Lonato.

Alessia Iezzi bronzo nella Fossa Olimpica a Baku

L’Italia inaugura la 4ª Prova di Coppa del Mondo con la medaglia di bronzo nel Trap Femminile. A meritarsi il terzo posto del podio azero è stata la giovanissima Alessia Iezzi, Campionessa del Mondo Juniores a Lonato del Garda lo scorso anno e già medaglia di bronzo nella rassegna europea juniores del 2014 a Sarlospustza (HUN) ed in quella iridata Juniores del 2013 a Lima (PER).

La diciannovenne di Manoppello Scalo (PE), studentessa all’IUSM di Roma e carabiniere dal dicembre del 2015,  ha fatto centro tra le “grandi” alla sua terza partecipazione in una Prova di Coppa del Mondo, dando prova di abilità tecniche e di carattere. Entrata in semifinale con 72 su 75, secondo miglior punteggio dopo il 73 della libanese Ray Bassil, con il successivo 13/15 l’azzurra si è assicurata il primo dei due biglietti per il medal match per il bronzo in cui ha affrontato l’australiana Laetisha Scanlan, ventiseienne di Melbourne con all’attivo due ori in Coppa del Mondo, centrati ad Al Ain nel 2013 ed a Tucson nel 2014, ed un argento, conquistato insieme alla Carta Olimpica ad Acapulco lo scorso anno.

Le due tiratrici hanno dato vita ad un duello ad altissimo coefficiente tecnico, in cui sono stata appaiate fino al penultimo piattello con un errore a testa. Poi, l’errore dell’australiana sull’ultimo piattello ha lasciato all’abruzzese campo libero per completare con successo la rincorsa verso il podio, meritandosi il bronzo con il finale di 14 a 13. 

“Sono talmente contenta che non riesco a trasformare in parole le mie emozioni. Ho lavorato tantissimo per arrivare a questa medaglia, che per me vale come un oro. Praticamente ho imparato a camminare sulle pedane, quelle del Tav Sant’Uberto della mia famiglia. Respiro tiro a volo da quando ho memoria e salire su un podio con la divisa azzurra è sempre stato il mio sogno. Adesso voglio godermi appieno questa gioia e condividerla con papà Antonello, mamma Marcella, e con Albano (Pera, ndr) che ha avuto fiducia in me.”.

Davanti a lei sul podio la finlandese Satu Makela-Nummela e la libanese Ray Bassil, rispettivamente oro ed argento con il 14  a13 che ha chiuso il loro gold match.

Semifinale mancata dalle due Rossi. Jessica, poliziotta di Crevalcore e Campionessa Olimpica di Londra 2012, è partita bene con un ottimo 24/25, ma nelle altre due serie non ha sfondato il muro del 22, attestandosi a quota 68 ed in 15ª posizione. Stesso punteggio anche per Fiammetta, umbra di Montefalco e anche lei portacolori delle Fiamme Oro, che non agguanta la serie decisiva per colpa del 21/25 dell’ultimo round di qualificazione. Per lei la posizione nella classifica finale è la sedicesima.

“Una gara eccezionale fatta da una ragazza molto giovane – ha commentato il Direttore Tecnico Nazionale Albano Pera –. E’ ancora in età da Junior, ma ha già dimostrato di saper fare bene anche tra le Senior. Ha condotto la gara in maniera sublime, facendo una bella qualificazione e due finali ottime, come se avesse una grandissima esperienza. Per quanto riguarda le altre due tiratrici, Jessica Rossi sta crescendo bene, anche se ancora non abbiamo raggiunto il livello desiderato, ma sono fiducioso in prospettiva olimpica.”.

In gara oggi anche il comparto maschile con le prime tre serie di qualifica. Al momento la classifica provvisoria vede in testa l’indiano Chenai, il russo Smyrnov e l’argentino Borello con 74/75. Migliore dei nostri è stato Valerio Grazini (Forestale) di Viterbo, arrivato a quota 72, seguito da Giovanni Pellielo (Fiamme Azzurre) di Vercelli con 71 e da Massimo Fabbrizi (Carabinieri) di Monteprandone (AP) con 69.

La gara proseguirà domani con le ultime due serie e con la semifinale, prevista per le 13.00 italiane.

RISULTATI

Trap Donne: 1ª Satu MAKELA_NUMMELA (FIN) 70/75 (+4) – 14/15 – 14/15; 2ª Ray BASSIl (LIB) 73 – 14 – 13;  3ª Alessia IEZZI (ITA) 72 – 13 – 14; 4ª Laetisha SCANLAN (AUS) 70 (+4) – 12 – 13; 5ª Melanie COUZY (FRA) 71 – 11; 6ª Kirsty BARR (GBR) 71 – 10;  15ª Jessica ROSSI (ITA) 68; 16ª Fiammetta ROSSI (ITA) 68

Trap Uomini: Kynan CHENAI (IND) 74/75; Maksim SMYRNOV (RUS) 74; Fernando BORELLO (ARG) 74; Valerio GRAZINI (ITA) 72; Giovanni PELLIELO (ITA) 71; Massimo FABBRIZI (ITA) 69

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.