All-Around World Cup Competition: la Ferrari a Tokyo

All-Around World Cup Competition: la Ferrari a Tokyo
Vanessa Ferrari, All-Around World Cup Competition

Vanessa Ferrari arrivata all’aeroporto di Tokyo in compagnia del giudice internazionale Carmen Basla

La All-Around World Cup Competition, dopo le tappe di Stoccarda, Glasgow (nel 2013) e Greensboro negli Stati Uniti (il 1° marzo scorso), sta per conoscere il suo epilogo a Tokyo, dove proprio in queste ore sono arrivati Vanessa Ferrari e il team composto da Enrico Casella (tecnico) e Carmen Basla (giudice internazionale).
Il Caporal Maggiore dell’Esercito Italiano, dopo aver conquistando due storici bronzi di tappa in Germania e Scozia arriva in Giappone con la non remota speranza di scalare ancora una posizione e arrivare alla piazza d’onore. Del resto nelle precedenti prove di Coppa ha dimostrato di possedere una marcia in più nel corpo libero, superando anche le dirette e fortissime avversarie americane.
Il ritorno in Giappone è l’occasione per esorcizzare quanto accade, proprio nel paese del Sol levante, ai Mondiali del 2011, quando la Ferrari fu fermata da un infortunio nelle fasi di riscaldamento della finale, poi vinta dalla ripescata Afanaseva, una beffa al cubo che ancora brucia, un pagina triste della straordinaria carriera della Ferrari, solo parzialmente mitigata dall’argento poi vinto ai successivi Campionati del Mondo di Anversa, l’anno passato. Ora il fenomeno di Orzinuovi ha la chance di impinguare il suo già ricco palmares e sarebbe, per lei, davvero eccezionale farlo proprio mentre le compagne della Brixia di Brescia vincono il dodicesimo scudetto al Paladesio, nella finale di Serie A, organizzata dalla Pro Carate, in Brianza. “E’ stato un viaggio lunghissimo – ci racconta il DTN Casella – Il fuso orario è abbastanza pesante e non lo abbiamo ancora del tutto smaltito. Ottimo, direi, il primo allenamento nel Centro Olimpico nipponico, in una palestra al terzo piano di un complesso molto bello. L’approccio di Vanessa è stato positivo, in un ambiente eccellente sia per l’attrezzatura sia per il livello tecnico degli staff presenti. Da domani si incomincia a prendere confidenza con il campo di gara”.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.