Andrea La Torre unico italiano al NBA BwB Global Camp

Andrea La Torre unico italiano al NBA BwB Global Camp
Andrea La Torre BwB NBA

Andrea La Torre in azione con la maglia della Nazionale

La National Basketball Association (NBA) e la International Basketball Federation (FIBA) hanno annunciato oggi i nomi dei 39 atleti di 23 nazioni che viaggeranno a New York City per il primo Basketball without Borders (BWB) Global Camp. Il camp si terrà dal 13 al 15 febbraio al Baruch College di Manhattan in occasione dell’NBA All-Star 2015 di New York City, con Nike che ricoprirà il ruolo di official partner. Tra questi, che rappresentano le migliori promesse al mondo tra giocatori di 16_18 anni, anche Andrea La Torre, mentre non c’è l’altro Andrea, Moretti, anche lui grande promessa del basket azzurro.
È la prima volta che BWB, il programma di sviluppo della pallacanestro di NBA e FIBA a livello mondiale, si tiene negli Stati Uniti. Il BWB Global Camp diventerà una tradizione annuale durante l’All-Star. Tra i partecipanti, come detto, un solo italiano, Andrea La Torre, attualmente giocatore della Stella Azzurra di Roma, già presente nella BWB Europa che si è svolta lo scorso anno, proprio a Roma sui campi di via Flaminia.
La Torre, classe ’97, da tempo entrato nel mirino degli scout NBA, anche grazie alle eccellenti prestazioni messe in luce con la Stella Azzurra e con la Nazionale, può giocare indifferentemente da play, guardia o ala bassa. Non ha brillato, a nostro avviso, in occasione dell’ultimo BWB Europa proprio a casa sua a Roma, come invece hanno fatto i francesi Loubaki e Gombauld, per citare quelli che allora ci rubarono l’attenzione e che saranno presenti, anche loro, all’edizione americana di BWB.
I partecipanti, di età compresa tra i 16 e i 18 anni e provenienti da Africa, Nord e Sud America, Asia e Europa, si alleneranno con una selezione di giocatori e allenatori FIBA e NBA che comprende Danilo Gallinari (Denver Nuggets; Italia; BWB Europe 2003), Gorgui Dieng (Minnesota Timberwolves; Senegal; BWB Africa 2009), Steven Adams (Oklahoma City Thunder; Nuova Zelanda), e Tiago Splitter (San Antonio Spurs; Brasile).
Gli atleti lavoreranno sui fondamentali e sulla preparazione atletica e tattica, e si sfideranno in partite 5vs5 e in gare di abilità e di tiro organizzate dallo staff NBA. Le gare di tiro giornaliere vedranno i partecipanti divisi, in base alla loro regione di provenienza, in quattro team, con il migliore che verrà premiato alla conclusione dei tre giorni. Inoltre, al termine del camp, verrà nominato il BWB Global Camp MVP.
I partecipanti saranno presenti anche al BBVA Compass Rising Stars Challenge, alla State Farm NBA All-Star Saturday Night, e al 64° NBA All-Star Game al Madison Square Garden.

Di seguito la lista completa dei giocatori che parteciperanno al primo Basketball without Borders Global Camp:

Nazione – Nome Cognome
Angola – Silvio De Sousa
Argentina – Maximo Fjellerup
Argentina – Ayan Carvalho
Argentina – Agustin Mas Delfino
Australia – Dejan Vasiljevic
Australia – Isaac Humphries
Australia – Thomas Wilson
Brasile – Guilherme Santos
Brasile – Yuri Rodrigues Sena Da Silva
Canada – Jamal Murray
Canada – Justin Jackson
Canada – Eddie Ekiyor
Cina – Yanhao Zhao
Cina – Jinqiu Hu
Cina – Zijie Shen
Croazia – Dragan Bender
Croazia – Lovro Mazalin
Danimarca – Jacob Larsen
Francia – Luc Loubaki
Francia – Stephane Gombauld
Germania – Niklas Kiel
Italia – Andrea La Torre
Giappone – Ryogo Sumino
Lituania – Martynas Varnas
Mali – Mamadou Diarra
Nuova Zelanda – Matthew Freeman
Nigeria – Umar Garba
Nigeria – Agu Ibe Abuchi
Filippine – Jose Go
Porto Rico – Ivan Gandia
Porto Rico – KJ Santos
Senegal – Lamine Diane
Senegal – Ibrahima Fall Faye
Senegal – Matar Gueye
Serbia – Nikola Rakicevic
Sudafrica – Luca Lunneman
Spagna – Xabi Lopez
Spagna – Santiago Yusta
Tunisia – Achref Gannouni

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.