#Apeldoorn2018, l’Italia è pronta: Ganna e quartetti per crescere ancora

Scattano domani per concludersi domenica ad Apeldoorn in Olanda i campionati del mondo di ciclismo su pista: 20 titoli in palio. L'Italia punta a fare meglio dello scorso anno (1 oro, 1 argento e 1 bronzo).

#Apeldoorn2018, l’Italia è pronta: Ganna e quartetti per crescere ancora

Scatta domani, mercoledì 28 febbraio fino a domenica 4 marzo, al velodromo di Apeldoorn, in Olanda, la rassegna iridata di ciclismo su pista. Dopo aver vinto tre medaglie nella rassegna del 2017 a Hong Kong, oro di Rachele Barbieri nello scratch, argento di Filippo Ganna nell’inseguimento individuale e bronzo del quartetto uomini, l’Italia spera di fare ancora meglio, alla luce soprattutto dei recenti successi agli Europei di Berlino (in autunno) e in Coppa del Mondo. Si tratterebbe della conferma di una ritrovata attitudine con le discipline della pista, soprattutto grazie alla piena efficienza (se non piove) del Velodromo di Montichiari, che ha permesso in questi anni di calendarizzare allenamenti e stage di preparazione con frequenza settimanale.

All’appuntamento olandese Marco Villa e Dino Salvoldi (rispettivamente CT della nazionale maschile e femminile), portano tutti i loro migliori uomini, ad esclusione di Elia Viviani, campione olimpico dell’Omnium, attualmente concentrato sull’attività in strada.

Particolare attenzione il movimento azzurro la pone sui due quartetti. Quello maschile lo scorso anno tornò sul podio dopo anni di anonimato. Ad ottobre fu poi secondo agli Europei di Berlino, ancora una volta battuti dai francesi. Quest’anno gli uomini di Marco Villa hanno vinto la classifica finale di Coppa del Mondo e sono tra le squadre favorite per una medaglia.

Attenzione anche a Filippo Ganna e Simone Consonni, forti e giovani protagonisti delle scorse stagioni su pista, compagni alla UAE e decisi a confermarsi anche quest’anno.

Il settore femminile, però, senza alcun dubbio ha rappresentato in questi anni la gallina dalle uova d’oro. Logico attendersi conferme dalle giovanissimi star del ciclismo italiano, in particolare la campionessa del mondo uscente Rachele Barbieri, da Elisa Balsamo (a proposito oggi per lei sono 20 anni, auguri!) e Letizia Paternoster, entrata di prepotenza nella squadra elite dopo gli straordinari successi lo scorso anno agli europei (5 titoli) e mondiali di categoria.

Il CT Salvoldi, sceglierà le quattro titolari per le prove di qualifica e lo farà tra Alzini, Balsamo, Frapporti, Guderzo, Paternoster e Valsecchi: “Il nostro obiettivo è di migliorare il nostro crono ed entrare nella Top Five.“. Si tratta, però, a nostro avviso di pretattica. Le #rocketgirls azzurre sono talmente cresciute in questi ultimi mesi che partono addirittura come favorite, al pari degli Stati Uniti e della Gran Bretagna.

“Per le altre prove, il programma delle gare impone delle scelte obbligate – continua il CT Salvoldi – ma credo che in ogni specialità possiamo essere potenzialmente competitivi anche se almeno due individualità o team per evento ci sono ancora superiori”.  

NAZIONALE DONNE
Alzini Martina (Astana Women’s Team) – Inseguimento a squadre
Balsamo Elisa (G.S. Fiamme Oro) – Inseguimento a squadre e Omnium
Barbieri Rachele (G.S. Fiamme Oro)​ – scratch
Bissolati Elena (Racconigi Cycling Team) – Velocità a squadre
Cavalli Marta (Valcar Pbm) – Riserva
Confalonieri Maria Giulia (G.S. Fiamme Oro) – Madison
Frapporti Simona (G.S. Fiamme Azzurre) – Inseguimento a squadre
Guderzo Tatiana (G.S. Fiamme Azzurre) – Inseguimento a squadre
Manzoni Gloria (Eurotarget – Bianchi – Vitasana) –Riserva
Paternoster Letizia (G.S. Fiamme Azzurre) – Inseguimento a squadre; corsa a punti e madison
Pattaro Francesca (Bepink) –Riserva
Valsecchi Silvia (Bepink) – Inseguimento a squadre e individuale
Vece Miriam (Valcar Pbm) – Velocità a squadre e TT 500 MT

NAZIONALE UOMINI
Bertazzo Liam (Wilier Triestina) – Inseguimento a squadre e corsa a punti e Madison
Coledan Marco (Wilier Triestina) – Inseguimento individuale
Consonni Simone (Uae Team Emirates) – Inseguimento a squadre e omnium e Madison
Ganna Filippo (Uae Team Emirates) – Inseguimento a squadre e individuale
Lamon Francesco (GS Fiamme Azzurre) – Inseguimento a squadre e Madison, riserva omnium
Plebani Davide (Team Colpack) – Inseguimento individuale e riserva quartetto
Scartezzini Michele (Sangemini – M.G. K Vis) – Inseguimento a squadre e individuale e scratch
Viganò Davide (Ctfriuli) – riserva Inseguimento a squadre e individuale

PROGRAMMAZIONE EUROSPORT 2 Mercoledì 28 febbraio e Giovedì 1 marzo
Mercoledì 28 febbraio – Live dalle 18.30
Giovedì 1 marzo – Live dalle 18.30

MERCOLEDÌ 28 FEBBRAIO (3 titoli)
Scratch donne – Finale
Velocità a squadre donne – Finale 1-2/3-4
Velocità squadre uomini – Finale 1-2/3-4

GIOVEDÌ 1 MARZO (4 titoli)
Inseguimento a squadre uomini – Finali;
Scratch uomini – Finale;
Keirin uomini – Finale 1-6 e 7-12
Inseguimento a squadre donne – Finali

VENERDÌ 2 MARZO (4 titoli)
Corsa a punti uomini – Finale
Inseguimento uomini – Finale
Velocità donne – Finali 1-2/3-4
Omnium donne 4^ prova – Classifica finale

SABATO 3 MARZO (5 titoli)
500 mt donne – Finale
Madison donne – Finale
Inseguimento donne – Finale
Velocità uomini – Finali 1-2/3-4
Omnium uomini 4^ prova e Classifica finale

DOMENICA 4 MARZO (4 titoli)
Corsa a punti donne – Finale
Km da fermo uomini – Finale
Keirin donne – Finali 1-6/7-12
Madison uomini – Finale

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.