Europei giovanili arrampicata, Rogora campionessa d’Europa Lead U16

La romana domina la sua gara e coglie l'unico titolo continentale per la spedizione azzurra che torna anche con 1 argento (Strazieri U16 Speed) e 2 bronzi (Morandini, U16 Speed, e Fossali, U20 Speed).

Europei giovanili arrampicata, Rogora campionessa d’Europa Lead U16

Italia ancora protagonista nelle manifestazioni di arrampicata sportiva giovanili. Al Campionato Europeo Giovanile Lead e Speed di Mitterdorf gli azzurri conquistano 4 medaglie e un titolo europeo, quello di Laura Rogora, tra le U16. Accanto al successo dell’atleta romana nella Lead, da segnalare anche l’argento di Giorgia Strazieri nella Speed U16, con il bronzo della bresciana Sara Morandini nella stessa gara a cui si aggiunge un altro bronzo nella Juniors ad opera del modenese Ludovico Fossali.

LE GARE LEAD – Nella categoria femminile, la Youth B, Laura Rogora conferma il suo eclettismo dopo l’argento conquistato nel Campionato Boulder di Langenfeld, sempre in Austria, prendendosi l’oro con l’ennesima dimostrazione di forza: unica atleta della categoria a raggiungere il top, lasciandosi alle spalle le due padrone di casa Sandra Lettner e Celina Schoibl. Nella Youth A (Under 18) podio sfiorato di un soffio per Asja Gollo, che arriva quarta e lascia il bronzo alla slovena Mia Krampl nonostante lo stesso numero di prese raggiunte; davanti a loro la svizzera Michelle Hulliger, argento, e l’austriaca Eva Maria Hammelmüller. Nella Juniors (Under 20) Lisa De Martini centra la finale e chiude settima, mentre le prime tre posizioni vengono occupate, rispettivamente, dalla svedese Kajsa Rose e dalle svizzere Alina Ring e Andrea Kümin.

Tra gli uomini, nella categoria Youth B le speranze azzurre si fermano in semifinale con Davide Marco Colombo il più alto in classifica, quattordicesimo; una gara dal forte accento francese con i transalpini Noé Moutault e Sam Avezou sui primi due gradini del podio separati da un altro compagno di squadra solo dal russo Semen Ovchinnikov, che prende il bronzo. La Youth A vede ben tre italiani competere in finale: arrivano il quinto posto di Filip Schenk, il sesto di Giorgio Bendazzoli e l’ottavo di Pietro Biagini. A conquistare l’oro è il ceco Jakub Konecny, con il francese Arsène Duval argento e il russo Nikolai Iarilovets bronzo. La Juniors, infine, vede gli azzurri fermarsi in semifinale (Stefano Carnati il più alto nel ranking col dodicesimo posto) in una gara conquistata dal russo Sergei Bydtaev che si lascia alle spalle lo svedese Hannes Puman e l’austriaco Georg Palma.

 LE GARE SPEED – Tra le donne, la Youth B regala all’Italia ben due medaglie: l’argento di Giorgia Strazieri, che cede solo in finale alla russa Karina Gareeva ma fa segnare il nuovo record italiano fermando il crono a 9’’16, ed il bronzo di Sara Morandini che invece si impone sull’altra atleta sovietica Daria Kuznetsova nella finale per l’ultimo posto del podio. Russia che monopolizza la finale della Youth A con uno scontro tra compagne di squadre vinto da Elizaveta Ivanova ai danni di Ekaterina Barashchuk, mentre la francese Elma Fleuret chiude il podio e Silvia Porta ottiene il miglior piazzamento azzurro al sesto posto. Stessa posizione per Giorgia Randi nella Juniors, la più alta italiana nella classifica di categoria, in una gara vinta dalla francese Aurelia Sarisson seguita da altre due russe, Daria Kan e Irina Sabitova.

La Russia mostra i muscoli anche e soprattutto in campo maschile, monopolizzando i podi delle categorie Youth B e A: nella prima, dove l’italiano più in alto è Christian Chiozzotti che arriva nono, con Almaz Nagaev, Danil Ogorodnikov e Roman Bozhko; nella seconda Georgii Morozov, Sergey Rukin e Petr Zemlyakov lasciano fuori dal podio proprio l’azzurro Cristian Dorigatti, quarto. La Juniors, infine, regala l’ultima medaglia di giornata con il bronzo di Ludovico Fossali, con Pierre Rebreyend ad aggiudicarsi l’oro ed il russo Lev Rudatskiy a prendersi l’argento.  

Alla luce dei risultati ottenuti, anche la classifica Combinata sorride agli Azzurri: Laura Rogora è prima nella Youth B femminile, Asja Gollo seconda nella Youth A femminile e Ludovico Fossali terzo nella Youth B maschile.

I RISULTATI DEGLI AZZURRI

LEAD
Femminile:
Youth B (Under 16): 1^ Laura Rogora, 11^ Jana Messner, 13^ Elisabeth Lardschneider, 28^ Sara Morandini,
Youth A (Under 18): 4^ Asja Gollo, 11^ Giorgia Tesio, 32^ Matilda Seguì
Juniors (Under 20): 7^ Lisa De Martini, 15^ Eva Scroccaro, 25^ Martina Zanetti

Maschile:
Youth B (Under 16): 14^ Davide Marco Colombo, 16^ Felix Kiem, 17^ Matteo Baschieri, 43^ Christian Chiozzotti,
Youth A (Under 18): 5^ Filip Schenk, 6^ Giorgio Bendazzoli, 8^ Pietro Biagini, 17^ David Oberprantacher, 27^ David Piccolruaz
Juniors (Under 20): 12^ Stefano Carnati, 19^ Janluca Kostner, 22^ Lorenzo Sinibaldi, 32^Ludovico Fossali 

SPEED
Femminile:
Youth B (Under 16): 2^ Giorgia Strazieri, 3^ Sara Morandini, 11^ Francesca Vasi, 15^ Laura Rogora
Youth A (Under 18): 6^ Silvia Porta, 12^ Elisabetta Dalla Brida, 13^ Asja Gollo, 15^ Alessandra Zanetti
Juniors (Under 20): 6^ Giorgia Randi, 9^ Martina Zanetti, 15^ Chiara Bigi 

Maschile:
Youth B (Under 16): 9^ Christian Chiozzotti,12^ Davide Marco Colombo, 13^Jacopo Stefani, 16^ Filippo Maresi
Youth A (Under 18): 4^ Cristian Dorigatti, 6^ Gabriele Randi, 8^ Gian Luca Zodda, 9^ Paolo Martignene, 21^ David Piccolruaz
Juniors (Under 20): 3^ Ludovico Fossali

Lascia un commento

La tua email non apparirà

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.