Mentre la Federazione Internazionale di Arrampicata Sportiva (IFSC) è costretta a rimandare alcune prove di Coppa del Mondo per la stagione 2021 (Wujiang e Seoul, previste per maggio), si completa il quadro degli atleti qualificati per le Olimpiadi di Tokyo (dal 3 al 6 agosto il debutto dell’Arrampicata ai Giochi Olimpici).

Gli ultimi due nominativi che mancavano avrebbero dovuto essere assegnati ai Campionati Asiatici IFSC dello scorso anno. Non essendo stati disputati, sono stati indicati, in base alle regole di qualificazione approvate dal CIO a suo tempo, i coreani Jongwon Chon e Chaehyun Seo, grazie ai piazzamenti nella Combinata ai Campionati del Mondo di Hachioji nel 2019 (Seo è arrivata 13 ° nella gara femminile, Chon 20 ° nella gara maschile).

Chon ha 25 anni, è di Seoul, ha già vinto cinque prove di Coppa del Mondo nel Boulder dal 2015 e ha partecipato a un totale di 61 prove internazionali, tra coppe e campionati del mondo.

L’ormai diciassettenne Seo, è uno degli astri nascenti del firmamento femminile. Si è posta all’attenzione internazionale a soli 15 anni quando, nel suo debutto in Coppa del Mondo a Villars (SUI), ha portato a casa l’argento nella gara Lead. Ha continuato a dominare il resto della stagione Lead con quattro vittorie consecutive in Coppa del Mondo – a Chamonix (FRA), Briançon (FRA), Xiamen (CHN) e Inzai (JPN) – e la classifica finale di Coppa del Mondo Lead 2019.

Avatar
Sport24h.it nasce dall’idea che ogni disciplina sportiva è portatrice di un sistema di valori, emozioni e linguaggio unici. Contrariamente alla narrazione imperante: non esistono i fatti separati dalle opinioni (in questo ci sentiamo un po’ eretici). La realtà è sempre, inevitabilmente, interpretata dalla sensibilità di chi la racconta.

Commenta