Arrampicata Sportiva: il DS Lella presenta la stagione 2014

Arrampicata Sportiva: il DS Lella presenta la stagione 2014
Stefano Carnati, Arrampicata Sportiva

Stefano Carnati in azione ai Mondiali giovanili del 2013

Sta per ripartire la stagione dell’Arrampicata Sportiva con la prima prova di Coppa Italia i primi di aprile a Milano. Seguirà, la settimana successiva, la prima prova Boulder a Roma. Due tappe che metaforicamente segnano la riconquista, anche da parte di questo sport, delle piazze “importanti”, ovvero i grandi centri urbani, a dimostrazione che l’arrampicata non ha più limiti geografici legati alla presenza di montagne.
Dopo i due titoli mondiali giovanili dello scorso anno (oltre a diversi titoli in Coppa Europa, sempre con la Nazionale U20), la FASI ha recentemente approvato il piano di partecipazione alle squadre nazionali per la stagione 2014, nell’ottica di razionalizzare le risorse e dare continuità ad un progetto che ha ormai 2 anni di vita, ed ha stabilito di individuare due gruppi di riferimento per quanto riguarda la Nazionale maggiore. Il primo è composto dagli atleti di punta. Il secondo gruppo, più ampio, è forte di atleti di interesse nazionale, che potrebbero, in base ai risultati nelle gare individuate dallo stesso Direttore Sportivo, compiere il salto e conquistarsi un posto permanente nella Nazionale.
In questa logica di valorizzazione dei giovani, alla luce anche dei tanti obiettivi prefissati per questa stagione, il Consiglio Federale ha previsto un budget per l’attività delle Nazionali (compresa quella Paraclimb) che sfora i 90.000 €: circa il 25% del budget complessivo della Federazione e oltre il doppio dei contributi del CONI per l’attività di alto livello.
Ne parliamo con Donato Lella riconfermanto nel ruolo di direttore sportivo delle Squadre Nazionali.
Da quest’anno, per quanto riguarda lo staff delle Nazionali – esordisce Donato Lella – ho deciso di occuparmi direttamente di Lead e Speed. Il gruppo Boulder sarà seguito, come gli scorsi anni, da Christian Core, un personaggio che non ha bisogno di presentazioni e che rappresenta concretamente parte della storia sportiva di questa Federazione.
Per quanto riguarda gli aspetti organizzativi e gestionali, mi interfaccerò con il consigliere federale Carlo Beltrame, per quanto riguarda la Nazionale maggiore, e con il responsabile della Commissione giovanile Franco Gianelli, per quanto riguarda la Giovanile. A loro il Presidente ha delegato il compito di controllo dell’attività agonistica e saranno sicuramente persone fondamentali per il raggiungimento degli obiettivi prefissati dal Consiglio.”
– Quali sono i criteri di appartenenza a un gruppo piuttosto che all’altro?
Devo dire che il Consiglio ha accolto una mia proposta, realizzata all’inizio dello scorso anno per razionalizzare le risorse, che si muove sulla scia di quanto realizzato anche l’anno precedente. Vi sarà una Nazionale Seniores (con atleti indicati in base a criteri oggettivi) ed un gruppo di atleti “di interesse nazionale” (Gruppo B). Fanno parte della Nazionale gli atleti che nel 2013 hanno chiuso la stagione entro la 10^ posizione nel ranking di specialità o che hanno riportato almeno 3 piazzamenti entro la 15^ posizione in semifinale. Si tratta di criteri oggettivi, che abbiamo fissato consapevoli del valore complessivo del movimento internazionale e non eccessivamente restrittivi. Non è nostra intenzione, insomma, penalizzare alcun atleta, ma dare le giuste possibilità a quelli che si sono dimostrati in grado di lottare per una posizione di rilievo.
Fanno parte del Gruppo B gli atleti che nella stagione 2013 hanno riportato almeno un piazzamento in semifinale in gare Internazionali. Inoltre fanno parte dello stesso Gruppo gli atleti che hanno vinto almeno una gara di Coppa Italia o il Campionato Italiano di Specialità nella stagione 2013.
Logicamente sarebbe assurdo non prevedere, durante la stagione, delle rivalutazioni, in particolare dopo la gara di Innsbruck per il Boulder, quella di Chamonix per la Speed e di Imst per la Lead. Inoltre, ci tengo a sottolinearlo, al fine di valorizzare la stagione nazionale di Coppa Italia, entreranno nel gruppo degli atleti di interesse Nazionale tutti i vincitori di una prova di Coppa Italia 2014.
– Quali sono gli obiettivi della stagione?
Sicuramente i Mondiali (Boulder a Monaco, a fine agosto e a Gijon in Spagna a metà settembre per Lead e Speed) per la Maggiore. Dobbiamo tornare quanto prima sul podio in una delle tre specialità. Così come un ottimo piazzamento in qualche prova di Coppa del Mondo. Per la giovanile il discorso è più articolato. Dobbiamo sicuramente confermare quanto di estremamente positivo fatto lo scorso anno, con i successi in Coppa Europa e Mondiale. A questo aggiungerei anche un’importante segnale ai Giochi Olimpici Giovanili, che si terranno a Nanchino ad agosto e che da quest’anno sono stati aperti anche all’arrampicata, anche se come disciplina dimostrativa che non assegna medaglie.
– Ci sono delle gare valide per le selezioni degli atleti del gruppo B e della Giovanile?
Si, sono le gare di Coppa Italia di Pero ad inizio stagione, la gara di Campitello del 28 giugno, la gara CNO di Cantalupa l’11 maggio (solo Giovanile), per quanto riguarda la Lead. Per il Boulder, invece, terrò in considerazione le gare di Coppa Italia di Roma e il risultato dei Campionati Italiani Giovanili di Arco. Alla fine di questo periodo potrò trarre le prime valutazioni riguardo la composizione delle Nazionali giovanili e del gruppo degli atleti di interesse Nazionale.”
– In questo piano di avvicinamento sono previsti anche raduni?
Certo, i raduni sono molto importanti per creare uno spirito di gruppo tra gli atleti e per conoscerli meglio. Ogni atleta, inoltre, durante l’anno è seguito da suoi allenatori personali o dai genitori; io come direttore sportivo devo mantenere i contatti con queste figure, così come le rispettive società di appartenenza, in modo da programmare adeguatamente il percorso di avvicinamento agli obiettivi prefissati.”

Per maggiori informazioni: www. federclimb.it

Gli atleti della Nazionale
LEAD: Jenny Lavarda, Stefano Ghisolfi, Francesco Vettorata
SPEED: Leonardo Gontero.

Atleti di interesse Nazionale (Gruppo B)
BOULDER: Alexandra Ladurner, Andrea Ebner, Annalisa De Marco, Jenny Lavarda, Stefan Scarperi, Michael Piccolruaz, Rudi Moroder, Marcello Bombardi, Francesco Vettorata
LEAD: Claudia Ghisolfi, Andrea Ebner, Marcello Bombardi
SPEED: Sara Morandi, Stefano Ghisolfi

Calendario di Coppa Italia e appuntamenti Nazionali

BOULDER

13-04-2014

Roma (RM) 1° prova

27-04-2014

Scorzè (VE) 2° prova (da verificare)

13-09-2014

Faenza (RA) 3° prova

19-10-2014

Milano (MI) 4° prova

02-11-2014

Modena (MO) Camp. Italiano

LEAD

06-04-2014

Milano (MI) 1° prova

22-06-2014

Verona (VR) 2° prova

28-06-2014

Campitello di Fassa (TN) 3° prova

21-09-2014

Padova (PD) 4° prova

28-09-2014

Bolzano (BZ) Camp. Italiano

SPEED

21-06-2014

Verona (VR) 1° prova

27-07-2014

Pieve di Cadore (BL) 2° prova

27-09-2014

Bolzano (BZ) 3° prova

04-10-2014

Arco (TN) Camp. Italiano

25-10-2014

Torino (TO) 4° prova

Campionati Italiani Giovanili

31.01.02-06-2014

Arco (TN) Under 14 12 10

06.07.08-06-2014

Arco (TN) Under 20 18 16

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.