Assoluti di Ginnastica Artistica 2014: titoli per Meneghini e Principi

Assoluti di Ginnastica Artistica 2014: titoli per Meneghini e Principi
Assoluti Ginnastica Artistica 2014

Il podio femminile ai campionati Italiani di Ginnastica Artistica ad Ancona

Sono stati assegnati i primi titoli Assoluti di Ginnastica Artistica 2014 in svolgimento al Pala Rossini di Ancona.
Elisa Meneghini (Ginnastica Artistica Lissonese), si aggiudica l’individuale con il totale di 56.700 punti, succedendo a Tea Ugrin, assente ad Ancona. “Un bel riscatto per Elisa, vista la delusione ai recenti Europei di Sofia – ha dichiarato Claudia Ferrè, allenatrice della Meneghini -. Adesso stiamo preparando alcune novità, tra cui lo Tsukahara in uscita alla trave e delle nuove combinazioni al corpo libero..”
Alle spalle della neo campionessa italiana è giunta la giovanissima Iosra Abdelaziz (Centro Sport Bollate), che dopo aver centrato la qualificazione agli Youth Olympic Games 2014 (Nanchino, dal 14 al 28 agosto), sigilla la piazza d’onore con lo score di 53.700. Sul terzo gradino, Lavinia Marongiu (La Fenice 2009) bagna il suo esordio assoluto con 53.600 punti. Ai piedi del podio Giorgia Campana (C.S. Esercito), lontana appena un decimo e mezzo dalla terza classificata.
Sul fronte maschile, l’idolo di casa Paolo Principi (C.S. Aeronautica Militare) regala al pubblico marchigiano lo scettro assoluto con 84.764 punti. ”Sono contento, la gara è stata combattuta fino alla fine, il livello in pedana era altissimo. Con Pozzo c’è stato un vero e proprio testa a testa. E’ davvero un grande ginnasta, se non fosse stato per qualche piccola sbavatura alle parallele, adesso ci sarebbe lui al mio posto. Pozzo è come il vino, più invecchia e più è buono! Voglio dedicare questa medaglia al mio allenatore Kasperskyy, alla mia famiglia e alla mia ragazza Paola. Adesso potrò riposarmi prima di iniziare la preparazione per i Campionati del Mondo di Nanning (3 – 10 ottobre 2014). Peccato solo dell’assenza di Morandi, Edalli, Ticchi e Lodadio, con loro il torneo sarebbe stato ancor più emozionante”. L’aviere di Macerata migliora di due posizioni rispetto alla scorsa edizione, lasciandosi alle spalle Enrico Pozzo – secondo a quota 83.699 – e Andrea Cingolani, terzo con 82.697 punti; Paolo Ottavi è finito fuori dal podio per una manciata di centesimi (82.665).

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.