Auronzo di Cadore si conferma casa della canoa anche post Covid-19

Confermate le gare di canoa: campionati regionali a fine agosto e anniversario 40^ edizione a fine settembre.

Auronzo di Cadore si conferma casa della canoa anche post Covid-19

Il binomio della città di Auronzo di Cadore e le gare di canoa sarà confermato anche nel 2020. Grazie ad un ottimo lavoro di squadra, la gara clou dell’anno si terrà il 26 e 27 settembre, tre mesi dopo la data di fine giugno in cui doveva essere realizzata prima dell’emergenza Covid-19. Le prove generali saranno effettuate domenica 23 agosto quando sarà ospitato nelle acque del lago di Santa Caterina il Campionato regionale sulla distanza dei 1000 metri per tutte le categorie e il Campionato regionale 2000 metri per le categorie CanoaGiovani (10-14 anni).

“Non è stato facile trovare le soluzioni” – commenta l’organizzatore Andrea Bedin – “perché le incognite erano e sono ancora molte. Il post emergenza Covid ci obbliga a ragionare tenendo conto di tutte le disposizioni governative e regionali, adattandole all’organizzazione degli eventi della nostra disciplina sportiva. Nella canoa abbiamo il vantaggio di svolgere l’attività all’aria aperta e principalmente in imbarcazioni singole. Anche per questo, gli allenamenti degli atleti sono ripresi quasi nelle medesime modalità in cui sono stati lasciati a fine febbraio con la differenza che ora saremmo nel pieno della stagione. Non sarà facile realizzare l’edizione numero 40 della gara internazionale: con la FederCanoa italiana abbiamo stabilito un percorso dinamico che permetterà all’evento di essere classificato regionale-nazionale-internazionale adattandosi alla situazione (aperture confini regionali-nazionali-internazionali, possibilità di viaggiare, distanziamento sociale, protezioni, ecc.) e all’andamento del virus. Tuttavia, la volontà della Venice Canoe & Dragon Boat, ente organizzatore tecnico dell’evento, e dell’Amministrazione comunale di Auronzo di Cadore è di fornire un segnale forte al territorio e al mondo della canoa: del medesimo avviso sono la FederCanoa, la Regione del Veneto, la Provincia di Belluno e il Consorzio DMO Dolomiti. In ultimo, rinnovare l’appuntamento, come lo scorso anno, dei Campionati regionali, in particolare quello rivolto al CanoaGiovani, è una grande opportunità per far praticare il lago ai giovani atleti anche in vista di grandi appuntamenti come i Mondiali di canoa Auronzo 2023 Junior e Under 23, dove gli attuali “quattordicenni” potrebbero essere tra i protagonisti della categoria Junior. Non a caso, sempre in ottica di promozione del territorio e della possibilità di svolgere allenamenti ad Auronzo, la struttura principale del campo di gara sarà già installata da fine mese” – conclude Bedin.

“L’Amministrazione Comunale di Auronzo di Cadore – ha detto il sindaco Tatiana Pais Becher – esprime soddisfazione per essere riuscita a confermare l’organizzazione della 40° edizione della competizione internazionale di canoa, un evento che ha come location un campo di gara d’eccezione come il lago di Santa Caterina, uno specchio d’acqua circondato dalle più belle vette dolomitiche dalle cui acque è possibile ammirare in tutta la loro maestosità le Tre Cime di Lavaredo, montagne simbolo delle Dolomiti Patrimonio dell’Umanità. Non possiamo dimenticare il legame di lunga data tra la Val D’Ansiei, paese dei tre laghi di Santa Caterina, Misurina e Antorno, e le gare di canoa e dragon-boat che ormai sono divenute un appuntamento immancabile dell’estate, molto atteso dagli operatori turistici e dalla popolazione tutta.

Dopo l’assegnazione dei Campionati Mondiali di canoa velocità ICF 2023, riservati alle categorie Junior e Under 23, l’Amministrazione Comunale ha pensato che il miglior modo di consolidare l’immagine della location del lago di Santa Caterina nel panorama mondiale della canoa fosse iniziare immediatamente a rinnovare ed allestire le aree ai bordi del lago con un importante intervento, finanziato dal Comune e dalla Regione Veneto, in via di ultimazione entro il mese di luglio.”

Il grande lavoro di sinergia che vede protagonisti il Comune di Auronzo di Cadore con l’associazione Venice Canoe & Dragon Boat ASD e il manager sportivo Andrea Bedin ha l’obiettivo comune di progettare un percorso di avvicinamento a tappe ai Mondiali 2023, con il coinvolgimento delle associazioni locali, come l’ASD Canoa Kayak Auronzo Misurina e il Consorzio Turistico Tre Cime Auronzo, e con il fondamentale supporto della Federazione Italiana Canoa Kayak, del Comitato Regionale Veneto FICK, della Provincia di Belluno con la DMO Dolomiti e della Regione del Veneto.

Intervento Presidente federale FICK Luciano Buonfiglio: “Salutiamo con estremo piacere la possibile ripresa delle attività, seppur con le dovute cautele e limitazioni, dopo l’emergenza Coronavirus. La Federazione ha stilato un dettagliato protocollo per lo svolgimento delle gare che consentirà ai nostri club di poter rimettere in moto la macchina organizzativa”, spiega il Presidente della Federazione Italiana Canoa Kayak Luciano Buonfiglio. “Sarà un’ulteriore sfida che la Federazione e il Comitato Organizzatore, con il supporto sempre prezioso delle amministrazioni locali – Comune di Auronzo di Cadore in testa – sapranno affrontare per riportare in calendario eventi molto importanti per la nostra attività. In particolare sarà davvero un piacere tagliare il traguardo delle 40 edizioni della Gara Internazionale, così come diventa cruciale per tutto il movimento poter vivere quella grande festa di sport ed emozioni che è il CanoaGiovani. Sul Lago di Santa Caterina abbiamo sempre dato dimostrazione di una grande capacità organizzativa, ospitando con successo nel 2018 gli Europei di velocità junior/U23 e ottenendo per il 2023 l’organizzazione dei Mondiali di categoria. Stiamo affrontando una situazione senza precedenti che ci ha messo di fronte a scelte difficili, ma sono sicuro che sapremo tirar fuori il meglio con la solita determinazione e professionalità”. 

Lascia il tuo commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.