Aurora Tognetti vince il mondiale giovanile di pentathlon

Aurora Tognetti vince il mondiale giovanile di pentathlon
aurora tognetti Campionati del Mondo Youth

Aurora Tognetti

Un fine settimana di grandi soddisfazioni questo ai Campionati del Mondo Youth a Budapest di Pentathlon Moderno, con gli azzurri grandi protagonisti.
Nell’individuale femminile, disputata sabato, l’azzurrina Aurora Tognetti, classe ’98, si è laureata campionessa del mondo con 1037 punti, al termine di una gara tutta in salita culminata con un’eccezionale prova finale del combined, dove ha rimontato 10 posizioni fino alla conquista del primo posto. Per la 15enne romana si tratta del primo oro iridato individuale della carriera, il secondo a questi Mondiali con quello a staffetta conquistato mercoledì scorso insieme a Irene Prampolini. Tognetti diventa così la prima italiana della storia capace di vincere l’oro iridato nella categoria Youth A. Un oro pesante per la giovanissima pentatleta azzurra in quanto con il successo ha conquistato anche la carta per gli Youth Olympic Games di Nanjing 2014.
Il podio è stato completato dalla cinese Xiuting Zhong, seconda con 1018 punti, e dalla britannica Francesca Summers, bronzo con 1011 punti.
Ma la giornata di sabato ha portato anche l’argento nella prova a squadre femminile. Le azzurre Irene Prampolini, Aurora Tognetti e Silvia Salera, hanno vinto realizzato 2986 punti, che gli ha permesso di giungere immediatamente alle spalle della Gran Bretagna (Prise, Bryson e Summers – con 2987 punti), bronzo dalla Cina (Zhong, Shao e Wei) con 2977 punti.
In realtà in finale le azzurrine avevano conquistato più punti di tutte le altre, ma il regolamento UIPM per le categorie giovanili prende in considerazione i migliori punteggi delle tre pentatlete componenti della squadra tra qualifiche e finale.
Le due medaglie hanno fatto chiudere la spedizione azzurra al primo posto nel medagliere femminile dei Mondiali con 2 ori.
Nella giornata di domenica, poi, i pari età uomini non sono stati in grado di fare altrettanto. Il migliore degli azzurri è stato Cicinelli, che ha chiuso 11° con 1107 punti. Micozzi ha chiuso al 19° posto con 1095 punti, Colasanti al 25° con 1085 punti.
Campione del mondo si è laureato l’ucraino Anton Kuznetsov con 1139 punti, argento per il russo Alexander Lifanov (1129 punti), bronzo per il messicano Luis Cruz (1121 punti).
A squadre l’Italia ha chiuso al 6° posto con 3313 punti. Il titolo è stato vinto a pari merito dal Messico (Cruz, Vera, Hernandez) e dall’Ucraina (Kuznetsov, Rydvanskyi, Oleksander) con 3349 punti, bronzo per l’Ungheria (Bereczki, Tomaschof, Regos) con 3335 punti.
Domani chiusura con la staffetta mista.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.