Autumn Nations Cup: Inghilterra Irlanda 18-7 nel segno di Jonny May

Successo per gli inglesi grazie a due mete, nello spazio di 5', dell'ala che hanno fissato il risultato e cambiato l'inerzia.

Autumn Nations Cup: Inghilterra Irlanda 18-7 nel segno di Jonny May

Inghilterra Irlanda si conclude con un 18-7 che non ammette repliche. I giocatori della rosa si confermano la seconda forza mondiale mentre l’Irlanda non riesce ancora a trovare il bandolo della matassa.

Non avevano iniziato male i ragazzi di Andy Farrell con una buona pressione che ha costretto gli inglesi sulla difensiva e a giocare nella prima metà campo. Ma due fiammate improvvise di Jonny May, vero dominatore dell’incontro, hanno cambiato decisamente l’inerzia.

Al 15° Owen Farrell si inventa un calcio-passaggio che trova impreparato l’estremo irlandese. May vince il duello aereo e schiaccia in meta.

L’Irlanda non accusa il colpo e riprende a macinare gioco. Al 20°, con una punizione a favore, sceglie la touche che forse cambia definitivamente l’esito del match. Siamo convinti che in altri tempi sarebbero andati per i pali, per una punizione difficile ma non impossibile. Invece perdono malamente la palla che arriva, dalla parte opposta, a May. L’ala calcia in avanti e ingaggia un duello di velocità con tutta la retroguardia avversaria. Duello che si conclude con un’altra spettacolare meta.

Questa volta Farrell trasforma. Da un possibile 5-3 si passa ad un sonoro 12-0. La partita, in sostanza, finisce qui.

Tutti i tentativi dell’Irlanda di bucare la difesa inglese si infrangono su una barriera attenta e aggressiva il giusto. La mancanza di tranquillità dei giocatori del trifoglio porta a fare scelte sbagliate e con il passare del tempo cresce l’indisciplina. Nella ripresa due punizioni permettono agli inglesi di volare fino a 18-0.

L’allenatore irlandese cambia la mediana, rimettendo dentro Murray, escluso in partenza. Ne acquista la velocità di gioco, ma la bella meta di Stockdale arriva troppo tardi, quando ormai mancano 7′ alla fine. Per i ragazzi di Eddie Jones è una passeggiata portare a casa vittoria e leadership nel girone.

Per l’Irlanda si tratta della quarta sconfitta consecutiva contro gli Inglesi, la seconda dopo quella con la Francia nell’ultimo turno dei Sei Nazioni 2020. Le vittorie contro Galles e Italia non possono bastare ad un gruppo ricco di talento e orgoglio.

Lascia il tuo commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.