Badminton azzurro: in 3 ai Mondiali

Jeanine Cicognini, Giovanni Greco e Rosario Maddaloni hanno conquistato il diritto di disputare i Mondiali a Jakarta dal 10 al 16 agosto. Gli Juniores protagonisti nello Israel Junior con 2 ori, 3 argenti e 3 bronzi.

Badminton azzurro: in 3 ai Mondiali

Kuala Lampur – La Federazione Mondiale di Badminton – (BWF) ha reso noto gli ammessi ai prossimi Campionati del Mondo che si svolgeranno a Jakarta in Indonesia dal 10 al 16 Agosto 2015. Nell’elenco dei qualificati sono presenti gli Azzurri Jeanine Cicognini, Giovanni Greco e Rosario Maddaloni.
I tre atleti, tesserati presso il gruppo sportivo “Fiamme Oro”, hanno ottenuto la qualificazione alla rassegna iridata attraverso la posizione ottenuta nel ranking mondiale BWF del 30 Aprile scorso: Jeanine Cicognini 57^ nel ranking individuale femminile, Rosario Maddaloni 101^ nell’individuale maschile e lo stesso Maddaloni in coppia con Giovanni Greco 63^ nel doppio maschile.
“I Campionati del Mondo di Jakarta erano uno dei principali obiettivi stagionali – le parole del Direttore Tecnico, Arturo Ruiz – e sono particolarmente contento di aver raggiunto questo traguardo con ben tre atleti. La presenza ai Mondiali è un passaggio fondamentale nella corsa verso le Olimpiadi di Rio 2016, senza scordare che a fine giugno gli stessi atleti saranno impegnati nella prima edizione dei Giochi Europei di Baku”.

La Nazionale Giovanile primeggia in Israele
Buoni risultati anche per gli Azzurrini impegnati nello Israel Junior lo scorso weekend. Sette le medaglie conquistate di cui due ori, quelli vinti da Fabio Caponio e Giulia Fiorito nel doppio misto e da Silvia Garino e Lisa Iversen nel doppio femminile. L’ottimo stato di forma di Caponio è stato confermato dall’argento nel singolare maschile e dal bronzo nel doppio maschile con David Salutt. Completano il bottino degli Azzurrini l’argento di Andreas Stocker e Kevin Strobl nel doppio maschile e i bronzi di Salutt e Strobl nel singolare maschile.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.