Campionati del Mondo Trampolino elastico: i convocati per Birmingham

È partita questa mattina l’avventura azzurra ai XXVIII Campionati del Mondo di Trampolino Elastico. Appuntamento fondamentale ma non decisivo sulla strada della qualificazione olimpica per gli individualisti, i quali, se non dovessero riuscire ad entrate tra gli otto finalisti avrebbero, comunque, una seconda chance, al Test Event londinese del prossimo gennaio, piazzandosi tra il nono e il ventiquattresimo posto di Birmingham 2011. Senza appello, invece, l’ammissione dei 12 Sincronizzati, uno per nazione, ai World Games del 2013, in Colombia. La Delegazione, guidata dal consigliere Giuseppe LENOCI, sarà composta dai tre ginnasti indicati dal DTN Fulvio VAILATI – Dario ALOI (Milano 2000), Flavio CANNONE (C.S. Esercito Italiano) e Stefano CRASTOLLA (ASDG Brindisi), dal responsabile tecnico Ezio MEDA e dall’allenatore federale Luigi MEDA, nonché dalla giudice internazionale Francesca BELTRAMI. Gli atleti italiani, inseriti nel 4° dei 9 gruppi di lavoro previsti nella Maschile, saliranno sulla pedana del National Indoor Arena giovedì 17, in compagnia di Turchia, Uzbekistan, Olanda e Giappone. Nei giorni seguenti, fino alla conclusione di domenica 20 novembre, le competizioni del Syncro e le eventuali finali. Tra i più esperti dei 121 contendenti c’è senza dubbio il bergamasco Cannone, che punta alla sua terza partecipazione olimpica, dopo quelle di Atene e Pechino. Alle sue spalle i giovani Flavio e Stefano, pronti ad approfittare di qualsiasi opportunità che una gara certamente lunga, difficile e selettiva potrebbe offrire loro. Sono 40, comunque, le Federazioni presenti Oltremanica, con il numero record di 411 iscritti, contando anche Tumbling e DMT (Double Mini Trampoline), di cui 235 uomini e 176 donne (86 individualiste in corsa per un pass a cinque cerchi), a dimostrazione di un movimento in continua espansione. (com stampa)

Lascia un commento

La tua email non apparirà

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.