Campionati Eccellenza e U18 di rugby, via alle semifinali

Le quattro finaliste del Torneo Eccellenza sono i campioni uscenti di Rovigo, Calvisano, Fiamme Oro Roma e Petrarca Padova.

Campionati Eccellenza e U18 di rugby, via alle semifinali

Roma – Dopo quasi millecinquecento minuti di stagione regolare il Campionato Italiano d’Eccellenza entra nella propria fase più calda ed emozionante che culminerà, il prossimo 19 maggio, nella Finale che assegnerà l’ottantottesimo titolo tricolore nella storia del rugby italiano.

Il doppio turno di semifinale della massima competizione FIR prende il via domani alle ore 16 sul sintetico della caserma “Gelsomini”, campo di casa delle Fiamme Oro Roma che dopo il quarto posto strappato al Lafert San Donà nelle ultime battute di regular season, tornano dopo tre anni di assenza a lottare per uno scudetto che la squadra della Polizia di Stato insegue da cinquant’anni esatti: di fronte, i cremisi di Gianluca Guidi trovano il Petrarca Padova allenato dall’ex numero dieci azzurro Andrea Marcato, vincitore della prima fase con un ruolino di marcia di sedici vittorie e due sole sconfitte. I poliziotti romani puntano al sesto titolo assoluto della propria storia, il primo della parentesi capitolina del Club, mentre i tuttineri hanno una nuova possibilità per portare il tredicesimo titolo nelle bacheche del “Memo Geremia”: l’ultimo tricolore, in casa Petrarca, porta la data del 2011. Ritorno sabato 5 maggio al Plebiscito.

Domenica alle 17, al “Battaglini” di Rovigo, i Bersaglieri padroni di casa ricevono i Campioni d’Italia in carica del Patarò Calvisano nella seconda semifinale d’andata, nell’ennesima riproposizione di un match assurto nel passato recente a grande classica del rugby nazionale dopo che, nelle ultime quattro stagioni, sono stati sempre i rossoblù e i provinciali bresciani a contendersi il titolo in Finale.

Il Rovigo allenato da Joe McDonnell punta al titolo numero tredici,  mentre Calvisano – quattro volte tricolore negli ultimi sei anni – in caso di successo nella difesa del titolo conquistato in casa nel 2017 proprio a spese dei rodigini, conquisterebbe il settimo tricolore assoluto. Dopo il primo round di domenica, ritorno a campi invertiti, al “PataStadium” di Calvisano, il prossimo 6 maggio.

Entrambi i turni d’andata delle semifinali, così come le gare di ritorno e del match per il titolo del prossimo 19 maggio in casa della finalista meglio classificata in stagione regolare, saranno trasmessi in diretta su www.therugbychannel.it e sull’applicazione ufficiale della FIR, scaricabile da app.federugby.it

Fiamme Oro e Petrarca Padova hanno annunciato oggi le formazioni per il turno di semifinale, mentre nelle prossime ventiquattro ore toccherà a McDonnell e Brunello effettuare le proprie scelte tecniche in vista del match di domenica pomeriggio.

Roma, Caserma “Gelsomini” – sabato 28 aprile, ore 16.00
Eccellenza, semifinale d’andata – diretta www.therugbychannel.it

Fiamme Oro Rugby v Petrarca Padova

Fiamme Oro Rugby: Edwardson; Sepe, Quartaroli, Gabbianelli, Bacchetti; Buscema, Parisotto; Amenta (cap.), Cristiano, Bianchi; Cornelli, Fragnito; Iacob, Moriconi, Zago

A disposizione: Kudin, Cocivera, Ceglie, Licata, Favaro, Calabrese, Roden, Massaro
all. Guidi

Petrarca Padova: Ragusi; Capraro, Riera, Bettin, Rossi; Menniti-Ippolito, Su’a; Trotta, Conforti, Lamaro; Saccardo (cap.), Gerosa; Rossetto, Santamaria, Borean.

A disposizione: Acosta, Marchetto, Vannozzi, Cannone, Salvetti, Nostran, Francescato, Rizzi
all. Marcato

CAMPIONATO UNDER 18 –  La FIR ha ufficializzato il calendario della seconda fase del Campionato Italiano Under 18 che prenderà il via domenica 29 aprile e che attribuirà il prossimo 10 giugno il Titolo di Campione d’Italia di categoria. Lo scorso anno vince Petrarca Padova, in finale contro la Capitolina Roma. Quest’anno i tuttineri non sono riusciti a superare la fase territoriale, finendo al quinto posto e quindi uscendo di scena anzitempo.

Domenica scorsa si sono tenuti i barrage tra le seconde e terze dei quattro gironi territoriali, che hanno registrato le vittorie delle formazioni di casa: Rovigo, Asr Milano, Granducato e Unione Rugby Capitolina hanno avuto la meglio rispettivamente su Calvisano, Mogliano, Polisportiva L’Aquila e Amatori Parma.

Abbastanza agevole il compito (sabato) di Rovigo che, dopo aver acciuffato la qualificazione nell’ultima giornata superando nettamente il Benetton (che nella classifica avulsa da seconda che era è scivolato al quarto posto e quindi fuori dalle fasi nazionali), ha battuto nettamente Calvisano. Più combattuto il barrage tra Milano e Mogliano, con i veneti costretti ad alzare bandiera bianca nelle fasi finali della partita, dopo aver condotto costantemente. Andamento analogo anche nello scontro tra il Granducato Livorno e L’Aquila. Gli abruzzesi hanno chiuso il primo tempo in testa e subito le mete decisive negli ultimi minuti di una sfida che si è risolta con un distacco di punti veramente esiguo (26-24). La Capitolina Roma, sul campo amico, ha superato Parma, formazione rocciosa e ricca di 2001 (quindi di atleti ancora molto giovani), che si è resa autrice di un parziale recupero nella seconda metà di gara, anche se il risultato finale non è mai sembrato in discussione.

Le vincenti dei barrage hanno ottenuto l’acceso al girone della fase finale inserite in due poule (A e B) assieme alle prime classificate dei Gironi Elite (sei giornate dal 29 aprile – 3 giugno, formula all’italiana con gare di andata e ritorno).

CLICCA QUI PER IL CALENDARIO

Qui di seguito i risultati del barrage:
Barrage 1 FEMI-CZ Rovigo – Calvisano 45-12
Barrage 2 ASR Milano-Mogliano 19-15
Barrage 3 Granducato – Polisportiva L’Aquila 26-24
Barrage 4 Unione Rugby Capitolina – Amatori Rugby Parma 29-21

COMPOSIZIONE GIRONE A e B
Girone A: Valsuagna R. Padova, Rugby Viadana 1970, FEMI-CZ Rovigo e ASR Milano
Girone B: I Cavalieri Prato, Roma Legio Invicta XV, Granducato Rugby, Unione Rugby Capitolina

La prima classificata di ciascuna poule accederà alla Finale per il Titolo del 10 giugno.

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.