Campionati Europei Aerobica 2013 ad Arques: Pentassuglia lancia l’Italia ai vertici

Campionati Europei Aerobica 2013 ad Arques: Pentassuglia lancia l’Italia ai vertici
Pentassuglia, Europei Aerobica 2013

Pentassuglia sul gradino più alto dell’individuale agli Europei di Aerobica 2013

Nel pomeriggio di domenica 9 novembre si sono conclusi i Campionati Europei Aerobica a Arques in Francia, con lo svolgimento delle finali senior e l’Italia è protagonista indiscussa, grazie al titolo conquistato nell’individuale maschile da Riccardo Pentassuglia. Il campione di Francavilla Fontana, al primo anno nella categorie, ha messo subito tutto d’accordo, a cominciare dai temibili Alexander Kondratichev (Russia) p. 21.25 , Mircea Zamfir (Romania) p. 21.55,  Benjamin Garavel (Francia) p. 21.35, Balazs Farkas (Ungheria) p. 20,50 e  Maxime Decker- Breitel (Francia) p. 21.15. Riccardo ha eseguito un esercizio con un altissimo coefficiente di difficoltà in maniera impeccabile ottenendo p. 21.95. Indescrivibile la gioia dei tanti tifosi italiani, accorsi al Complexe Gymnique  per sostenere gli azzurri, quando, per la seconda volta in questi campionati, la bandiera italiana è salita sul pennone più alto accompagnata dalle note dell’inno di Mameli. “Devo questa vittoria al mio allenatore, Vito Iaia, con il quale ho condiviso tanti sacrifici e superate tante difficoltà – ha detto l’azzurro subito dopo la premiazione – non pensavo al 1° anno da senior di vincere il titolo europeo in casa dei francesi che schieravano due fuoriclasse del calibro di Banjamin Gavarel e Maxime Decker”.
Ma la spedizione azzurra può gioire anche per il 6° posto dell’altro individualista, Davide Donati, che poco dopo è risceso in pedana per disputare la finale mixed pair con Michela Castoldi. Elegante, espressiva e precisa nell’esecuzione, la coppia azzurra è piaciuta tantissimo al pubblico e molto anche alla giuria che l’ha posizionata sul terzo gradino del podio, con il punteggio di 21.15, alle spalle delle solite Russia e Romania appaiate al 1° posto con un 1/10 di punto, appena, in più dei nostri atleti. 2/10 di punto, invece, hanno privato il trio, composto da Antonio Caforio, Luca Francello ed Emanuele Pagliuca, della soddisfazione del podio, sono stati preceduti da Romania, Russia e Francia. Stessa sorte per Antonio Caforio, Luca Francello, Emanuele Pagliuca, Antonio Lollo e Simone Bonatti che hanno aperto la gara del gruppo con uno score di 20.80 che li ha relegati al 5° posto finale, mentre Antonio Lollo e Rossella Vetrone, alla loro probabile ultima “tazza e cafè” in coppia, per motivi di studio all’estero di Rossella, hanno chiuso con un onorevole 7° posto di finale.
Questi campionati Europei di Aerobica si concludono con un bilancio decisamente positivo per l’Italia, che torna dalla Francia con 2 titoli continentali e 4 medaglie di bronzo, se si considera anche quella conquistata nel test event del primo giorno. Un risultato decisamente positivo, nonostante la perdurante crisi finanziaria penalizzi sempre più le discipline non olimpiche, costrette ad autofinanziarsi. “Anche per questo i nostri  ragazzi sono sicuramente da ammirare” ha precisato la D.T.N.AE. Cristina Casentini, prima delle rituali foto finali dell’intera delegazione azzurra in terra francese, a ricordo di una gran bella pagina italiana di Aerobica.

Lascia il tuo commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.