Campionati Europei Canoa 2016, Italia inizia bene

Ben sette gli equipaggi in finale e due argenti conquistati nel K1 Junior e nel K2 Junior maschile ed un bronzo nel K1 Junior femminile.

Campionati Europei Canoa 2016, Italia inizia bene

Prima giornata di finali e prime tre medaglie a Plovdiv, in Bulgaria, dove da ieri i canoisti azzurri Junior e Under 23 si stanno dando battaglia con il resto del continente per i titoli di campione europeo di categoria. Ben sette gli equipaggi che hanno affrontato le relative finali sui 500mt rese ancor più preziose da un due argenti conquistati nel K1 Junior e nel K2 Junior maschile ed un bronzo nel K1 Junior femminile.

E’ Samuele Burgo ad inaugurare il podio, indossando la medaglia d’argento nel K1 Junior maschile, dopo una intensa performance in rimonta, che grazie al crono di 01:47.524 lo porta sul podio europeo di Plovdiv, secondo solo al bielorusso Daineka, medaglia d’oro con un vantaggio di 1.856 sul siracusano.

Seconda soddisfazione al collo della gradese Meshua Marigo che con decisione e fermezza va a prendersi la medaglia di bronzo nella gara regina del K1 500mt Junior, segnando sul traguardo il tempo di 02:05.236, all spalle della russa Anoshkina e della serba Dostanic, rispettivamente oro e argento.

L’ultima medaglia della giornata arriva dalla gara del K2 Junior 500mt di Matteo Cavessago e Gianluca Pommella. I due azzurrini portano a casa la medaglia d’argento in una bella e intensa finale conclusa in 01:36.996; a 8 decimi di secondo dall’oro della Russia di Flin/Shmyrov. La bielorussia di Smalianik e Suhak è terza in una gara combattuta al fotofinish con l’equipaggio tricolore. 

Buoni anche gli atri piazzamenti azzurri, nel dettaglio di seguito. 

Junior – Finali 500mt 

Ad un passo dalla medaglia l’equipaggio tricolore del K4 500mt femminile di Bordignon, Casotto, Ricchero e Agostinetti che dopo una combattuta finale sul fotofinish, per 4 decimi di secondo, cede il metallo di bronzo alle ungheresi Banki/Jenei/Szendy/Gamsjager, in una gara dominata da Russia e Bielorussia. Sesto al traguardo finale con il tempo di 01:47.240 è il C2 di Mattia Alfonsi e Mario Guerra, in una gara che vede il dominio dei rumeni Stoian e Nicolae (01:42.376) seguiti dalla Russia e dall’Ungheria. Gli stessi Alfonsi e Guerra sono noni in C4 con Serafini e Fonsi. I canadesi azzurri chiudono in 01:58.908, mentre il podio finale è composto rispettivamente da Romania, Polonia e Ucraina.

Under 23 – Finali 500mt

Un settimo posto, quello delle ragazze del K4, Francesca Capodimonte, Roberta Gennaro, Agnese Celstino e Agata Fantini, che chiudono la finale A in 01:47.160, lontane dall’oro che va al quartetto ungherese (01:37.864). Cinti, Di Liberto, Miglioli, La Spina chiudono la finale del K4 500mt in ottava posizione, 01:25.456 il tempo dei ragazzi, nella gara in cui domina l’equipaggio russo con un vantaggio di 05.720. Simone Giorgi con una buona performance è leader nella finale B K1 500, concludendo in 01:44.204, davanti a Svizzera e Portogallo. Sempre Irene Burgo termina la finale B sui 500mt in 01:59.796 con la terza posizione subito dietro a Russia e Slovacchia. A trionfare nella finale A è il Belgio di Hermien Peters (01:54.564). Nicolae Craciun, sfiora il podio nella finale A del C1 Under 23 chiudendo in quarta posizione con il tempo di 01:53.772. Poco meno di mezzo secondo ha separato l’azzurro dal bronzo continentale, che è andato al collo del Polacco Glazunow, terzo in 01:53.036. Francesca Capodimonte e Francesca Genzo fermano il crono sul 01:55.120 tempo che le porta a concludere la finale A del K2 500 in nona posizione.

Equipaggi out in semifinale

Out nella semifinale del C1 Under 23 la barese Ilaria Nitti, il quinto posto in 02:33.100 non le permette di avanzare in finale così come il C2 Under 23 maschile di Rosbel Fernandez e Davide Cestra (01:48.192), anch’esso quinto, fuori dai giochi finali. Non riesce ad accedere in finale nemmeno il K2 Under 23 di Bazzani e Beccaro, che termina la semifinale in nona posizione registrano il tempo di 01:39.708, troppo alto per accedere alla finalissima.

Dispiacere per il K4 Junior maschile di Mollica, Pieri, Ricacrdi e Meneguolo, ai quali la quinta posizione ed il tempo di 01:26.744 preclude l’accesso alla lotta per le medaglie. Squalificato, invece, il C4 500mt Under 23 di Ferraina, Cestra, Mattia e Fernandez.

Domani si tora in acqua a partire dalle ore 09.00 con batterie e semifinali sui 200mt e 1000mt. 

Live results su: http://europecanoeevents.com/live-results/time-table

Live streaming: http://plovdiv.canoe-bg.com/Live-stream-c16.html

CANOA SLALOM: WEGER, IVALDI E IL C2 CARLINI/FINCO IN FINALE AL MONDIALE DI CRACOVIA 

Giornata di verdetti quella di oggi ai campionati del mondo di canoa slalom junior e under 23 che da domani, a Cracovia, assegneranno le medaglie iridate. In questa terza giornata di sfide sono andate in scena le semifinali per tutte le categorie al termine delle quali solo dieci equipaggi, per ciascuna specialità, sono riusciti a conquistare i pass per andare a lottare per il podio. 

Semifinale brillante e qualifica alla finale conquistata per Jakob Weger, il talentuoso pagaiatore di Merano che si conferma ad altissimi livelli mettendo a segno il terzo tempo assoluto in gara. Il suo 87.55 ad appena 53 centesimi dal primo posto conquistato oggi dall’austriaco Felix Oschmautz conferma l’ottimo stato di forma del portacolori dello Sportclub Merano, campione europeo nel K1 junior due anni fa (si gareggiava a Skopje) e pronto ora a dar battaglia nella finale in programma domani. Nulla da fare invece per gli altri due azzurri impegnati nella semifinale del K1 junior, entrambi portacolori dello SC Merano; Martin Untherthurner è 28esimo in 105.16, 37esimo Valentin Luther che incappa in un salto di porta e conseguenti 50 secondi di penalità. Nel K1 under 23 vola in finale Zeno Ivaldi, portacolori del CC Verona che chiude la semifinale di oggi con il decimo tempo in 87.10. Ivaldi cede 4.24 allo slovacco Jakub Grigar, lo scorso anno campione del mondo junior tra le acque brasiliane di Foz do Iguassu e oggi primo tra gli under 23. Meno felice la semifinale odierna di Marco Vianello, portacolori del CCKValstagna, che incappa in un salto di porta e in tre tocchi di palina; penalità che lo portano a chiudere in 39esima posizione e quindi lontano dalla top ten che dava accesso alla finalissima. Finale conquistata anche per il C2 junior del CC Ferrara composto da Luca Carlini e Simone Finco. I due azzurri sono settimi in semifinale con il tempo di 120.28, a 7.78 dal primo posto conquistato dai cechi Heger/Heger. 

Nulla da fare invece, per pochissimo, nel C1 under 23 nella semifinale vinta in 90.21 dal tedesco Dennis Soeter. Il migliore degli azzurri è anche il primo degli esclusi dalla finalissima ovvero Raffaello Ivaldi (CC Verona) che chiude in undicesima posizione, ad appena 1.01 dalla qualifica alla finale e con un ritardo di 5.66 dal portacolori della Germania. Più lontani, e appesantiti da quattro secondi di penalità ciascuno Roberto Colazingari, Forestale di Subiaco 17esimo a 8.90 dal primo posto, e Paolo Ceccon, portacolori del CCKValstagna che chiude in 26esima posizione con un distacco dal primo posto di 13.13. Out dalle migliori dieci e quindi dalla lotta per le medaglie anche Chiara Sabattini nel K1 under 23. L’atleta, portacolori delle Fiamme Azzurre, è 14esima con un distacco di appena 47 centesimi dal decimo posto che le avrebbe permesso di tornare in gara per andare a caccia del podio mondiale. 101.51 il tempo della Sabattini, lontana 8.90 dal primo posto conquistato dall’australiana e campionessa del mondo in carica Jessica Fox. Out anche i tre azzurri del C1 junior nella semifinale vinta in 93.40 dal tedesco Lennard Tuchhscherer; il migliore dei nostri è Gabriele Ciulla, dodicesimo in 99.28 e ad appena 69 centesimi dalla qualifica e a 5.88 dal primo posto. Out dalla finale anche Carlo Bullo (15esimo in 99.94) e Mandi Mandia (30esimo in 147.91). 

Domani spazio alle finali individuali e a squadre per le categorie C1 maschile, C1 femminile e K1 maschile junior e under 23. In gara, nell’individuale per l’Italia, Zeno Ivaldi nel K1 under 23 e Jakob Weger nel K1 junior. Poi, nel pomeriggio e con l’Italia in acqua, la prova a squadre. 

Risultati live al link http://www.canoeicf.com/results-pages/startlist-and-live-results

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.