Campionati Europei di Ginnastica Artistica: Fasana sfiora il podio

Si sono conclusi i tornei All Around che hanno visto protagonista l'azzurra Erika Fasana, quarta a un soffio dal podio. Edalli, tra gli uomini, ha chiuso al 16° posto. Domani le finali per attrezzo

Campionati Europei di Ginnastica Artistica: Fasana sfiora il podio
Campionati europei di Ginnastica Artistica, Fasana Rizzelli

Erika Fasana e Martina Rizzelli

Montpellier – L’azzurra Erika Fasana conclude al 4° posto la finale all around dei Campionati Europei di Ginnastica Artistica, a poco più di un decimo dal podio. Con il totale di 56.474 la comasca si piazza a ridosso della britannica Elissa Downie (56.623), della russa Maria Kharenkova (57.132) e della campionessa in carica al volteggio, la svizzera Giulia Steingruber (57.873). In gara anche Martina Rizzelli (54.666), che chiude al 9° posto il debutto continentale come generalista. Le due comasche saliranno nuovamente in pedana sabato e domenica per le finali di specialità alle parallele (Rizzelli) e al corpo libero (Fasana).

Riccardo Agabio, Presidente della Federazione Ginnastica d’Italia: “Peccato per la medaglia della Fasana sfuggita di un soffio, ma la prestazione delle nostre azzurre è stata eccellente. Complimenti anche alla Rizzelli che pur ripescata all’ultimo per forfait della Ferrari si è fatta trovare pronta. Adesso facciamo il tifo per Erika al corpo libero dove potrà dimostrare tutto il suo valore!”

Enrico Casella, Direttore Tecnico Nazionale Femminile: “Bisogna prendere i risultati per quello che sono. Certo dispiace, una medaglia ci poteva anche stare! Ma il terzo posto della Downie è meritato. Un plauso a tutte le avversarie. Alla trave abbiamo fatto un reclamo e la giuria ci ha riconosciuto due decimi in più ma non è bastato. Erika ha lottato come un leone, inserendo anche il doppio teso avvitato nella seconda diagonale del corpo libero. Insomma abbiamo dato il massimo per cercare di arrivare a medaglia. Molto bene Martina (Rizzelli, ndr) che pur non essendo una All-arounder è tra le prime dieci in Europa. Ottima inizione di fiducia per tutta la squadra”

Erika Fasana la prende con molto fairplay: “Mi aspettavo la vittoria della Steingruber, se l’è meritata tutta. In ogni caso sono contenta della mia gara e di aver aggiunto per la prima volta il doppio teso avvitato. Ora darò il massimo in finale al corpo libero!” 

Da parte sua Martina Rizzelli, qualificata per la finale alle Parallele, non nasconde la soddisfazione: “E’ stata una bella esperienza poter gareggiare una finale sul giro dei quattro attrezzi! Una novità per me in un palcoscenico del genere. Sono soddisfatta di quanto ho fatto” .

Tra gli uomini, con il totale di 81.864, Ludovico Edalli sigilla il 16° posto nell’all around, confermandosi – come già accaduto nella rassegna moscovita del 2013 e in quella iridata di Nanning dello scorso anno –  tra i migliori generalisti del panorama internazionale. Sul gradino più alto del podio è saluto l’ucraino Oleg Verniaiev che soffia così il titolo a David Belyavskiy (RUS, 88.131 ) con 89.582 punti. Bronzo per il britannico Daniel Purvis (87.423) che migliora di due posizioni rispetto all’ultima edizione individuale.

Campionati Europei Ginnastica Artistica

L’abbraccio tra il campione europeo uscente, il russo David Belyavskiy, e il nuovo, l’ucraino Oleg Verniaiev.

Ludovico Edalli: “Sinceramente mi pare di aver fatto meglio rispetto alla qualifica. Peccato per la sbarra dove mi sono un pò perso nell’uscita e per quelle due indecisioni al corpo libero. Se non fossi caduto avrei di sicuro centrato la 9^ o la 10^ piazza facendo meglio di Mosca (arrivò 13°, ndr) e arrivando tra i primi dieci in Europa. Il risultato ci sta, mi merito questo 16° posto. Adesso bisogna fare il tifo per Matteo (Morandi, ndr), Alberto (Busnari, ndr) Erika (Fasana, ndr) e Martina (Rizzelli, ndr) che si giocheranno le rispettive finali!”. sull’abbraccio tra il nuovo campione, l’ucraino Oleg Verniaiev e quello uscente, il  russo David Belyavskiy ha aggiunto: “Che dire? Gli faccio un grandissimo applauso. Sono immagini forti, belle da vedere. Questa è la prova che lo sport unisce, che vince sempre! Proprio come ci insegna la Carta Olimpica. Grandissimi Oleg e David!” 

Domani le finali per attrezzo in diretta su Rai Sport 2 dalle 14:30 alle 17:00 con la telecronaca di Andrea Fusco ed il commento tecnico di Igor Cassina e Carmine Luppino. In scena, a giocarsi una medaglia agli anelli e al cavallo con maniglie, ci sono gli azzurri Matteo Morandi e Alberto Busnari.

 

 

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.