Campionati Europei Tiro con l’Arco: titolo continentale per le azzurre del Compound

Campionati Europei Tiro con l’Arco: titolo continentale per le azzurre del Compound
Squadra compound femminile

La squadra di compound femminile vincitrice del titolo continentale

L’ultima giornata dei Campionati Europei di Tiro con l’Arco a Rzeszow in Polonia regala più dispiaceri che soddisfazioni. Delle sei finali nelle quali i nostri arcieri erano impegnati, solo in una, il Compound femminile, riusciamo a vincere l’oro; nelle altre, comprese le due finali individuali in cui erano impegnati la Valeeva e Maran, ci “tocca” un argento. Alla fine della rassegna il bottino dell’Italia è di 8 medaglie complessive: un oro, 5 argenti e 2 bronzi. Per 24 ore ci si è illusi che potesse essere ben più consistente e se è vero che nel medagliere finale siamo la nazione con il maggior numero di podi, per quanto riguarda il valore assoluto l’Ucraina fa meglio di noi, come anche Olanda, Russia e Croazia, paesi ben lontani da noi per numero di titoli. Inutile nascondere che la soddisfazione per un Europeo che ha confermato l’ottimo livello generale del nostro movimento è parzialmente offuscata da una giornata in cui la bassa percentuale di finali vinte non ha permesso al nostro paese di concretizzare un dominio apparso, in alcuni casi, addirittura straripante. Insomma abbiamo seminato tanto, ma raccolto poco.
Nel raccontare la giornata di ieri, quindi, partiamo dal Compound, da cui arrivano le maggiori soddisfazioni. Anastasia Anastasio, Laura Longo e Marcella Tonioli sono le nuove campionesse continentali dell’arco Compound a squadre. Il trio supera, dopo una finale palpitante contro la Russia. Le frecce delle due squadre arrivano a chiudere il match sul 230-230, servono le frecce di spareggio e, nonostante la parità (29-29) l’ultima delle azzurre è più vicina al centro e vale l’oro.

Discorso inverso nella finale olimpico femminile. E’ l’Ucraina a spezzare sul filo di lana il sogno di Natalia Valeeva, Pia Lionetti e Claudia Mandia. Le ragazze dell’arco Olimpico chiudono la finale sul 226 pari, scoccano tre frecce perfette allo shoot off ma, per una questione di millimetri, meglio di loro fanno le ucraine che confermano il titolo conquistati nel 2011 (30*-30). All’Italia resta la soddisfazione per aver fatto il possibile ed aver guadagnato un argento che vale quanto una vittoria.

Medaglia d’argento anche per il trio olimpico juniores composto da Luca Maran, David Pasqualucci e Fabio Fancello. Gli azzurrini sono stati superati in finale dalla Germania 227-225.

Ottima anche la prestazione delle Junior Compound, anche se non è valsa il metallo più prezioso. Deborah Grillo, Sabrina Franzoi e Giulia Cavalleri si mettono al collo l’argento dopo aver perso la finale contro la Danimarca 230-224.

Il medagliere Europei Tiro con l'Arco Indoor 2013

Il medagliere Europei Tiro con l’Arco Indoor 2013

Non arrivano soddisfazioni maggiori nelle finali individuali. La campionessa del mondo Natalia Valeeva non riesce a chiudere un conto aperto con il titolo continentale, mai conquistato e per il quale bisognerà attendere ancora. Dopo l’argento conquistato nel 2011, l’azzurra anche questa volta si ferma ad un passo dal titolo. Finisce 7-3 la finale contro la russa Natalia Erdynieva. Sul podio Natalia trova la compagna azzurra Claudia Mandia che giovedì aveva conquistato il bronzo.

Il nuovo campione europeo al maschile è Rick Van der Ven, olandese, che ha battuto in finale 6-4 il francese Jean Charles Valladont.
Nell’arco olimpico Junior Luca Maran, campione del mondo in carica, perde la finale solamente alla freccia di spareggio. L’equilibrio regna sovrano nella sfida fino ad arrivare al 5-5, la freccia di spareggio azzurra centra il 9, quella dell’ucraino il 10. Il titolo europeo è di Valentyn Kutsyy, ma per Luca Maran il 2013 continua ad essere un anno straordinario: in soli due mesi l’arciere lombardo, già campione del mondo indoor a Las Vegas 2012, oltre a questo argento ha messo in bacheca il titolo italiano assoluto di Rimini e la vittoria nella Coppa del Mondo Indoor a Nimes (Fra).

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.