Campionato del Mondo – Skeet Maschile: oro per lo spagnolo Aramburu; argento per lo junior Cassandro, gli azzurini da record vincono l’oro

La Spagna sale sul gradino più alto del podio mondiale di Skeet Maschile. Juan Josè Aramburu eguaglia il record del mondo di 125 su 125 in qualificazione ed impartisce lezioni di stile anche nella finale. L’unico errore commesso nella serie decisiva lo costringe ad uno shoot-off a tre per la conquista dell’oro con il norvegese Tore Brovold ed il kuwaitiano Abdullah Alrashidi, tutti a quota 149. Nello spareggio lo spagnolo lascia sbagliare gli altri. Alla fine si prende l’oro con +12, lasciando l’argento ed il bronzo, rispettivamente, a Brovold con +11 e ad Alrashidi con +9.
Fuori dagli ultimi 25 piattelli gli azzurri. Ad un piattello dallo spareggio per l’ingresso in finale Luigi Lodde di Ozieri (SS). Per il sardo un errore in ciascuna delle due serie odierne ed un totale di 122/125 che non gli basta per agganciare i 10 avversari che si sono giocati allo shoot-in due posti per la serie decisiva.
Mancato anche per quest’anno l’obiettivo mondiale per Ennio Falco. Il casertano in forza al Gruppo Sportivo Forestale oggi ha fatto tutto quello che doveva, 50/50, ma i quattro errori collezionati ieri hanno pesato molto lasciandolo lontano dai giochi. Per lui 121/125 e trentesima posizione.
Occasione mancata anche per il carabiniere romano Valerio Luchini che ha retto il ritmo con i leader della classifica provvisoria fino alla quarta serie. Purtroppo il non splendido 22/25 della quinta lo ha fatto scivolare fino alla cinquantanovesima posizione con lo score totale di 120.
Per gli azzurri solo il decimo posto nella classifica a squadre con un totale di 363/375, sul cui podio sono saliti i russi, primi con 367, i danesi, secondi con 366, e gli arabi degli Emirati Uniti con 366 (stesso punteggio dei secondi ma peggiore ultima serie).
Diversa la musica per quanto riguarda il comparto degli Junior. Tammaro Cassandro di Caserta, nipote dell’olimpionico Falco, chiusa la gara in testa a quota 121/125, pari merito con altri tre tiratori, nello shoot-off per la conquista dell’oro ha ceduto il passo solo dopo il nono doppietto consecutivo, chiudendo con +19 alle spalle del russo Anatoly Fedorov, primo con 121 +20. AL terzo posto individuale il tedesco Gerrit Wuelpern con 121 +15.
Benissimo anche gli altri due azzurri in gara. Gabriele Rossetti di Ponte Buggianese (PT) ha chiuso in settima posizione con 120 e Vincenzo Grizi di Castel Gandolfo Pavona (RM) in nona con 119.
Per loro un bellissimo oro a squadre con 360/375, nuovo record del mondo a Squadre Juniores, davanti ai colleghi cechi, secondi con 356, e russi, terzi con 355. (com stampa)

RISULTATI
Skeet Men: 1° Juan Jose ARAMBURU (ESP) 149/150 (+12); 2° Tore BROVOLD (NOR) 149 (+11); 3° Abdullah ALRASHIDI (KUW) 149 (+11); 4° Valery SHOMIN (RUS) 148; 5° Saif BIN FUTTIAS (UAE) 147; 7° Fabio RAMELLA (SUI) 147; 22° Luigi LODDE (ITA) 122/125; 30° Ennio FALCO (ITA) 121; 59° Valerio LUCHINI (ITA) 120.
Skeet Men Team: 1ª RUSSIA 367/375; 2ª DANIMARCA 366; 3ª EMIRATI ARABI 366; 10ª ITALIA  363.
Skeet Junior Men: 1° Anatoly FEDOROV (RUS) 121/125 (+20); 2° Tammaro CASSANDRO (ITA) 121 (+19); 3° Gerrit WUELPERN (GER) 121 (+15) ; 5° Gabriele ROSSETTI (ITA) 120; 9° Vincenzo GRIZI (ITA) 119.
Skeet Junior Men Team: 1ª ITALIA 360/375; 2ª Rep. CECA 356; 3ª RUSSIA 355.

Lascia un commento

La tua email non apparirà

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.