Campionato Italiano Judo: bis per Akiyama e Fiamme Gialle

Campionato Italiano Judo: bis per Akiyama e Fiamme Gialle

Campionato Italiano Judo a squadreSi è concluso a Lignano Sabbiadoro il Campionato Italiano Judo a squadre con una conferma (tra le donne) e un ritorno ai vertici (tra gli uomini).
L’Akiyama Settimo Torinese è campione d’Italia a squadre per la seconda volta. Dopo la vittoria a Frosinone nel 2010 è arrivato anche il bis a Lignano Sabbiadoro nel campionato italiano a squadre maschile 2013. Al termine di una finale al cardiopalma e dopo essere stati sotto per 0-2 (vittoria di Verde su Piras e Parlati su Tosolini), i torinesi sono riusciti a recuperare con Jezek su Poeta e Burello su Capezzuto, per mettere poi a segno il punto della vittoria con l’olandese Mol su Marmo. A Tobias Mol è stato riconosciuto il premio di miglior atleta della gara. Sul podio per la medaglia di bronzo sono saliti anche il Ceracchini Cagliari (4-1 sulle Fiamme Gialle) ed il Judo Camerano (3-2 all’Isao Okano Club 97).
Nel settore femminile, per il secondo anno consecutivo, lo scudetto femminile a squadre è stato vinto dalle Fiamme Gialle. Undici le squadre al via nel Palagetur a Lignano per il Campionato Italiano a squadre senior, ma le ragazze guidate da Massimo Sulli nei quattro incontri disputati hanno sfiorato un en plein eccezionale, con tutti i combattimenti vinti. È stata la slovena Nina Milosevic, che in finale ha fermato Edwige Gwend, a portare il punto all’Akiyama e lasciare alle Fiamme Gialle con 19 vittorie su 20 ed una vittoria che non è mai stata in discussione. “A nome delle Fiamme Gialle – ha detto Felice Mariani – dedichiamo questa vittoria a Matteo Pellicone”. Sul podio, per la medaglia di bronzo, sono salite le ragazze delle Fiamme Oro e del Fitness Club Nuova Florida Roma.

Akiyama Settimo Torinese campione d’Italia anche tra i cadetti. Al titolo maschile conquistato sabato, si è aggiunto anche quello di domenica, conquistato nel campionato italiano a squadre nel Palagetur a Lignano Sabbiadoro. Tre a due è stato l’esito di una finale equilibrata e bellissima, decisa dalle vittorie dei torinesi Carlino, Lombardo e Avallone, cui hanno risposto Esposito e Merolla. Sul podio per le medaglie di bronzo lo Star Napoli (3-2 sul Village Ravenna con le vittorie di Brudetti, Petrosino e Magazzeno) e la Besanese (3-2 sul Kodokan Sant’Angelo con le vittorie di Corsini, Merino e Pozzi).
Tra le donne sono salite sul gradino più alto del podio le cadette del Mestre 2001. Quattro vittorie ottenute su Sport e Movimento, Dlf Yama Arashi, Kuroki e Pro Recco in finale, hanno assegnato il tricolore alle ragazze guidate da Manuela Tadini, che hanno preceduto l’ottimo Pro Recco (che ha sconfitto Asti, Banzai e Kumiai) e condiviso il podio con Kumiai Torino (3-2 su Sport e Movimento) e Banzai Cortina Roma (3-2 sul Kuroki), terze.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.