Campionati Italiani Pentathlon 2016, titoli a Poddighe e Tognetti

Quarto titolo per il sassarese Fabio Poddighe, primo per Aurora Tognetti; questi i verdetti dei Campionati Italiani 2016.

Campionati Italiani Pentathlon 2016, titoli a Poddighe e Tognetti

Fabio Poddighe, Campionati Italiani Pentathlon 2016I campionati italiani pentathlon 2016 che si sono celebrati in questo fine settimana a Roma hanno rappresentato l’ultimo appuntamento nazionale della stagione prima dei Giochi olimpici di Rio de Janeiro 2016. Campionato che, per la prima volta, si è disputato con la nuova formula olimpica, ossia con la gara suddivisa in due giornate. Campioni italiani si sono laureati il sassarese Fabio Poddighe e Aurora Tognetti.

Per Poddisghe si tratta del quarto titolo assoluto della carriera (2012, 13 e 14 gli altri tre). Al secondo posto si è classificato Pier Paolo Petroni con 1451 punti, al terzo Nicola Benedetti con 1444 punti. A squadre, vittoria per i Carabinieri (Pier Paolo Petroni, Auro Franceschini e Riccardo De Luca) con 4308, secondo posto per le Fiamme Oro (Cristiano Montico, Lorenzo Michele e Matteo Smith) con 4108 punti, terzo per la SS Lazio (Leopoldo Ancora, Roberto Micheli e Andrea Ceccucci) con 3873 punti.

Per le donne il titolo della Tognetti, conquistato sabato, è il primo assoluto della carriera. Secondo posto per Camilla Lontano con 1331 punti, terzo per Alessandra Frezza con 1327 punti. A squadre titolo per la Sabina (Aurora e Francesca Tognetti, Dalila Sciarra) con 3837 punti, secondo posto per le Fiamme Oro (Camilla Lontano, Irene Prampolini e Clara Maria Cesarini) con 3758 punti, terzo per il Passo Corese (Alice Rinaudo, Maria Beatrice Mercuri e Maria Lea Lopez) con 3054 punti.

La gara maschile –  Il ranking round di scherma è stato da Gianluca Micozzi con 250 punti (24v-10s) davanti a un terzetto composto da Andrea Micalizzi, Andrea Pucciariello e Tullio De Santis con 232 punti. A squadre, guidano la classifica i Carabinieri (Pier Paolo Petroni, Auro Franceschini e Riccardo De Luca) con 672 punti. Dopo la prova di nuoto, Franceschini sale al comando con 568 punti (1:59.39 nel nuoto), seguito da De Santis con 566 punti (2:02.10 il nuoto) e da Micalizzi con 554 punti (2:06.09 il nuoto). A squadre, comandano la classifica sempre i Carabinieri con 1647 punti. Al termine del bonus round di scherma la classifica vede De Santis salire al comando con 572 punti, Franceschini al secondo posto con 568 punti e Micalizzi terzo con 554 punti. Dopo l’equitazione la classifica vede sempre al comando De Santis con 855 punti (283 equitazione), al secondo posto sale Lorenzo Michele con 838 punti (297 equitazione), al terzo posto c’è Fabio Poddighe con 834 punti (282 equitazione). A squadre guidano sempre i Carabinieri con 2466 punti. Ultima prova, il combined, Fabio Poddighe completa la rimonta chiudendo in 11:15.73 e vincendo la gara.

La gara femminile – LA GARA – La gara è iniziata venerdì con il ranking round di scherma vinto da quattro atlete con 238 punti (23v-12s): Alessandra Frezza, Aurora e Francesca Tognetti e Camilla Lontano. A squadre, in testa alla classifica c’è la Sabina (Aurora e Francesca Tognetti, Dalila Sciarra) con 696 punti. Dopo il nuoto, la classifica vede Camilla Lontano in testa con 535 punti (2:14.37 nel nuoto), davanti a Aurora Tognetti con 521 punti (2:19.10 il nuoto), e a Elena Micheli con 518 punti (2:16.12 il nuoto). A squadre rimane al comando la Sabina con 1513 punti. Il bonus round di scherma non cambia la classifica, mentre dopo l’equitazione sale al comando Aurora Tognetti con 820 punti (299 equitazione), seguita da Lontano con 815 punti (280 equitazione) e da Alessandra Frezza con 807 punti (297 equitazione). A squadre è sempre la Sabina al comando con 2365 punti. Ultima prova, il combined, Aurora Tognetti piazza l’acuto e chiudendo in 12:58.58 (522 punti) si laurea campionessa italiana.

Clicca qui per i risultati completi. 

 

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.