Campionato Italiano Ritmica a Biella, guidano Desio e Padova

Campionato Italiano Ritmica a Biella, guidano Desio e Padova
Campionati Italiano Ginnastica Ritmica, Biella, Desio

Il podio della gara di Biella

Al PalaBonPrix di Biella questo sabato in occasione della terza giornata del Campionato Italiano Ritmica, la San Giorgio Desio si guadagna ancora una volta la prima posizione, ottenendo il punteggio più alto dall’inizio del campionato (102,150), trascinata dalla stella Ucraina Anna Rizatdinova che con il nastro totalizza un 18,00 pieno, e dalle incredibili Veronica Bertolini e Giulia Pala, entrambe con performance al di sopra del 17,00. Le campionesse uscenti dell’Armonia d’Abruzzo rimangono indietro, in seconda posizione con il punteggio di 99,450. Carmen Crescenzi e Marina Durunda superano entrambe i 17 punti con le loro esibizioni al cerchio e alle clavette, mentre la carismatica Federica Febbo saluta il pubblico baciando la pedana ed eseguendo un esercizio al nastro che sprigiona espressività e capacità di coinvolgere il pubblico, qualità che le torneranno molto utili nel caso iniziasse una nuova avventura televisiva ad “Amici” di Maria de Filippi.
Sull’ultimo gradino disponibile del podio sale la Ginnastica Fabriano, che ottiene 90,850 grazie agli acuti delle future promesse della ritmica italiana Letizia Cicconcelli (16,550 alle clavette) e Martina Centofanti (15,600 alla palla).
In quarta posizione una Virtus Gallarate in crescita rispetto alla precedente prova di Prato, che ottiene 90,250 e tra le cui fila spicca il punteggio di Arina Charopa, che ottiene 16,750 alle clavette.
Il quinto posto è preso dalla Raffaello Motto Viareggio, sostenute dalle clavette di Katsiaryna Halkina (17,750) e dal corpo libero di Egizia Raliza Bergesio, giudicato 15,300, il secondo miglior corpo libero della giornata.
La Polisportiva Dilettantistica La Fenice arriva sesta, e ci offre la performance di Alexandra Piscupescu (clavette 16,300), mentre non brilla eccessivamente la farfalla Andreea Stefanescu, che ottiene 13,150 al nastro.
In settima posizione la Polimnia Ritmica Romana, a quota 81,650, seguita dall’Arcobaleno Prato, giunta ottava nonostante la prestazione di Marya Mateva alle clavette, che ottiene 17,300.
Nona la Ritmica Nervianese (81,200), che può contare sulla presenza di Melitina Staniouta (17,600 alla palla), una presenza ormai affezionata tra le file della società, che festeggia il compleanno regalando al pubblico presenza un grazioso siparietto sulle note di “happy birthday to you” e una deliziosa esibizione di gala con fune e piccoli nastri.
Decima ed ultima la Estense Putinati, a quota 79,300.
Nella serie A2, l’Ardor Padova si piazza al primo posto (86,600), trascinata dal cerchio di Kseniya Moustafaeva (15,900), seguita dalla Petrarca Arezzo, seconda con 84,250 punti grazie anche alla performance di Anastasiia Mulmina (cerchio 15,00).
L’Udinese per questa volta deve accontentarsi della terza piazza, a quota 82,150. Tra le proprie ginnaste spicca la giovane Alexandra Agiurguculese, che porta in pedana fune e clavette, ottenendo rispettivamente 15,500 e 16,300. La società friulana sembra di fatto essere proiettata verso la serie maggiore, rimane infatti salda in prima posizione nella classifica totale delle tre prove finora disputate.
Segue al quarto posto la Ginnastica Terranuova (80,150), arricchita dalla presenza di Viktoriia Mazur che al nastro guadagna 16,550.
In quinta posizione Eurogymnica Torino con 78,300 punti, sostenuta da un pubblico estremamente caloroso giunto in massa a tifare per le proprie atlete e per la simpatica e brava Varvara Filou, che ottiene 15,050 alla palla.
Seguono Ginnastica Pavese (78.250) e Aurora Fano (76.750). Nelle retrovie – ma ancora al riparo dalla trappola retrocessione – la Gymnica ’96 (75.450), e l’Etruria Prato (72.300), mentre la Ritmica Piemonte, anch’essa sostenuta da un pubblico numeroso, rimane ultima a quota 72.200.
Sara Sangalli

Campionato A1
Campionato A2
Classifica A1
Classifica A2

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.