Campionato Italiano Ritmica: Agiurgiuculese spreca, titolo alla Baldassarri

L’Aviere dell’Aeronautica Militare vince il campionato davanti alla sua compagna di Gruppo Sportivo, Alexandra Agiurgiuculese, campionessa uscente che ha perso due punti nell’ultimo attrezzo.

Campionato Italiano Ritmica: Agiurgiuculese spreca, titolo alla Baldassarri

Alle 18 in punto di sabato 31 ottobre, al Palaghiaccio di Folgaria, è iniziata la cinquantesima edizione dei Campionati Italiani Assoluti di Ginnastica Ritmica. Il primo atto di questa due giorni è stato il concorso generale nel quale tredici ginnaste si sono affrontate sul programma olimpico – cerchio, palla, clavette e nastro – per la conquista del titolo 2020, alle quali si sono aggiunte otto individualiste che si sono presentate nei loro attrezzi preferiti per centrare la qualificazione alle finali di specialità di domani, dalle ore 12.30.

La campionessa italiana 2020 è Milena Baldassarri. L’Aviere dell’Aeronautica Militare, con il complessivo di 92.050 punti (CE 23.950 – PA 23.850 – CV 23.600 – NA 20.650), vince il campionato assoluto – e il Memorial Franco Ruffa – davanti alla sua compagna di Gruppo Sportivo, Alexandra Agiurgiuculese, la campionessa uscente, con 90.050 punti (CE 24.450 – PA 24.050 – CV 24.500 – NA 17.050). Due punti persi nell’ultimo attrezzo costatole il secondo titolo consecutivo.

Le due étoile si sono già affrontate, lo scorso fine settimana, a Torino, nella Final Six del campionato di serie A1, che ha visto prevalere la Faber Fabriano di Julieta Cantaluppi – vincitrice di sette titoli italiani assoluti tra il 2005 e il 2012 ed oggi allenatrice di Milena – sull’Asu Udinese di Alexandra e della sua tecnica, Spela Dragas. La sfida, quindi, tra l’argento iridato al nastro e il bronzo alla palla dei Mondiali di Sofia, si è rinnovato sulla montagna dei campioni, nell’ultima “discesa nazionale”, prima di spiccare il volo per gli Europei di Kiev, in programma in Ucraina a fine novembre, pandemia permettendo.

Il derby azzurro, però, si è allargato all’outsider e talento marchigiano Sofia Raffaeli, individualista alla corte della Cantaluppi. L’astro nascente ai campionati del Mondo juniores dello scorso luglio, a Mosca, al suo primo campionato da senior, conquista la medaglia di bronzo con 84 punti netti (CE 23.350 – PA 23.700 – CV 21.750 – NA 15.200). Ai piedi del podio folgaretano troviamo, invece, Eleonora Tagliabue (San Giorgio ‘79) a quota 82.550.

Domani, dalle 11.30, sempre in diretta su DAZN, si terranno anche le final eight dei gruppi Open. Grande attesa per le esibizioni delle Farfalle della squadra nazionale. Alessia Maurelli e compagne porteranno, sulla pedana del palazzetto di via delle Nazioni Unite, gli esercizi con le 5 palle e il misto con 3 cerchi e 4 clavette.

Foto di Simone Ferraro

Lascia il tuo commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.