Canoa, Antonio Scaduto e Andrea Facchin lasciano l’attività

Canoa, Antonio Scaduto e Andrea Facchin lasciano l’attività
Fiamme Gialle, Antonio Scaduto e Andrea Facchin

Un momento della cerimonia di addio alle gare di Antonio Scaduto e Andrea Facchin

Oggi a Roma, nel suggestivo scenario del Centro Logistico della Guardia di Finanza di Villa Spada, le Medaglie Olimpiche di Pechino 2008 Andrea Facchin e Antonio Scaduto hanno dato l’addio all’attività agonistica e al Gruppo Sportivo Fiamme Gialle per dedicarsi al Servizio d’Istituto.
I due campioni gialloverdi salutano la loro gloriosa carriera dopo quasi 20 anni di attività agonistica, la partecipazione a tre edizioni dei Giochi Olimpici e la conquista del Bronzo nel K2 1000 a Pechino 2008, oltre che a dieci presenze ai Campionati del Mondo e a innumerevoli vittorie a Campionati Europei e Italiani.
A rendergli omaggio erano presenti numerose Autorità sportive e militari tra cui, il Vice Presidente del CONI e Presidente FICK Luciano Buonfiglio, il Vice Presidente FICK e D.T. azzurro Andrea Argiolas, il Segretario Generale FICK Daniela Sebastiani, lo storico tecnico della canoa azzurra Oreste Perri, il Comandante del Centro Sportivo della Guardia di Finanza Gen.B. Giorgio Bartoletti e il Comandante del Gruppo Polisportivo Fiamme Gialle Col. Vincenzo Parrinello, oltre a tutti coloro che, negli anni, sono stati vicini a questi due grandi atleti che sono stati indiscusso punto di riferimento di una generazione di canoisti che a loro  si sono ispirati nelle metodologie di allenamento e nella capacità di sacrificio.
All’appuntamento non sono voluti mancare, inoltre, l’ex Comandante delle Fiamme Gialle Gianni Gola, il loro storico allenatore Giampaolo Tronchin, il Sindaco di Sabaudia Maurizio Lucci  e una rappresentanza dei Gruppi Sportivi Militari di Marina, Fiamme Oro e Guardia Forestale che operano nel territorio pontino dove risiede la sezione canoa delle Fiamme Gialle.
Un gradito intervento fuori programma è stato quello del pluricampione della canoa gialloverde Antonio Rossi, impegnato ora come Assessore alle Politiche Giovanili della Regione Lombardia, che telefonicamente si è complimentato con i ragazzi, augurandogli di continuare a collezionare successi professionali nei loro prossimi impegni nell’attività di Istituto all’interno del Corpo della Guardia di Finanza.
Entrambi i canoisti infine, hanno ricevuto dal Generale Giorgio Bartoletti, Comandante del Centro Sportivo della Guardia di Finanza, una targa ricordo e una pagaia personalizzata con i loro nomi incisi. (uff. stampa)

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.