KRUSZWICA, 05 settembre 2021 – L’Italia ha concluso oggi l’Europeo Under 23 di Kruszwica (Polonia) con la conquista di nove medaglie: quattro oro (quattro con maschile, due senza Pesi Leggeri maschile, due senza e quattro di coppia leggeri femminili), due argento (quattro con femminile, quattro di coppia pielle maschile), tre bronzo (due senza e quattro di coppia maschili, doppio Pesi Leggeri femminile). Risultati che consentono all’Italremo Under 23 di concludere al secondo posto nel medagliere per nazioni dietro alla Romania (10 medaglie: cinque oro, cinque argento) e davanti alla Gran Bretagna (cinque medaglie: due oro, un argento, due bronzo), e che vede andare in medaglia ben 30 azzurri (17 uomini, 13 donne) sui 45 componenti il totale della delegazione Italremo in Polonia.

Venendo ai risultati, conquistano il titolo di campioni d’Europa – aggiungendolo alla medaglia d’oro iridata vinta a Racice (Repubblica Ceca) neanche due mesi fa ai Mondiali di categoria – tra gli uomini, il quattro con maschile di Nunzio Di Colandrea, Alessandro Bonamoneta, Davide Verità, Andrea Carando e il timoniere Emanuele Capponi, che nel finale hanno la meglio sulla Romania, e nelle donne, entrambe nei Pesi Leggeri, il due senza di Greta Parravicini e Maria Elena Zerboni, e il quattro di coppia di Matilde Barison, Greta Schwartz, Sara Borghi e Maria Sole Perugino, rispettivamente su Turchia e Germania. Il quarto oro continentale a Kruszwica lo vince invece il due senza Pesi Leggeri maschile degli esordienti in maglia azzurra Francesco Torta e Giacomo Gallo, primi sulla Turchia.

Le medaglie d’argento portano la firma del quattro con femminile di Andrea Alfano, Alice Dorci, Giulia Landolfi, Dora Tufano e la timoniera Alessandra Faella e del quattro di coppia Pesi Leggeri maschile di Michele Venini, Emanuele Castino, Lorenzo Francesco Giovanni Luisetti e Alessandro Pozzi, che si piegano rispettivamente solo dinanzi a Romania e Germania. I tre bronzi, infine, finiscono al collo del due senza maschile di Giovanni Codato e Paolo Covini (oro Lituania, argento Romania), del quadruplo maschile di Pietro Cangialosi, Lorenzo Gaione, Leonardo Tedoldi e Francesco Molinari (oro Repubblica Ceca, argento Bielorussia) e del doppio pielle femminile di Ilaria Corazza e Elena Sali (oro Turchia, argento Polonia).

Per quanto concerne i restanti piazzamenti dell’Italremo Under 23, quarto posto per il quattro senza maschile e il singolo Pesi Leggeri maschile, quinto per il singolo e il quattro senza femminili, sesto per il doppio leggero maschile. Il doppio femminile chiude la finale B al quarto posto, mentre il singolo maschile è terzo in finale C, ottenendo dunque rispettivamente il decimo e il quindicesimo posto complessivo. Archiviato l’Europeo Under 23 di Kruswica, l’Italia del canottaggio torna a concentrarsi sugli impegni nazionali, con Barletta che il prossimo weekend, dal 10 al 12 settembre, ospiterà i Campionati Italiani di Coastal Rowing e Beach Sprint, preludio ai Mondiali della specialità in programma tra fine settembre e l’inizio di ottobre a Oeiras (Portogallo).

(ph A.Carbonara/Canottaggio.org): il quattro con maschile

Sport24h.it nasce dall’idea che ogni disciplina sportiva è portatrice di un sistema di valori, emozioni e linguaggio unici. Contrariamente alla narrazione imperante: non esistono i fatti separati dalle opinioni (in questo ci sentiamo un po’ eretici). La realtà è sempre, inevitabilmente, interpretata dalla sensibilità di chi la racconta.

Commenta