Canottaggio – A Corgeno di Vergiate la 23° edizione del Festival dei Giovani,
 è record con 1484 atleti

ROMA, 04 luglio 2012 – Dopo quattro anni, Corgeno di Vergiate torna a ospitare la più importante manifestazione giovanile della Federazione Italiana Canottaggio. Al Festival dei Giovani, da venerdì a domenica prossimi, si affronteranno 1484 atleti, di età compresa tra i 10 ed i 14 anni, in arrivo da 124 società provenienti da tutta Italia. Nella 23a edizione, viene polverizzato il precedente record della manifestazione, stabilito un anno fa Ravenna  quando nel campo di regata della Standiana gareggiarono 1349 vogatori. 

Dopo aver ospitato la regata internazionale Adaptive (27-29 aprile), i Campionati Italiani Pesi Leggeri ed Esordienti (2-3 giugno) a Gavirate, i Campionati Nazionali Universitari (26-27 maggio) a Monate, Varese si conferma così “Provincia in Voga” nell’anno in cui alla Schiranna, dal 14 al 16 settembre, si svolgeranno gli Europei.
Oggi, in sede di conferenza stampa a Villa Recalcati (Provincia di Varese), sono intervenuti il Presidente della Federazione Italiana Canottaggio Enrico Gandola, l’Assessore regionale allo sport Luciana Ruffinelli, l’Assessore provinciale allo sport Giuseppe De Bernardi Martignoni, il sindaco di Vergiate Maurizio Leorato, il presidente del Coni Varese Fausto Origlio, il presidente del Comitato Regionale Lombardia Luciano Magistri, il direttore dell’Agenzia del Turismo di Varese Paola Della Chiesa ed il presidente della Canottieri Corgeno Giovanni Marchettini. Insieme a loro, il responsabile della comunicazione Alcatel Lucent Marco Svara, che ha presentato un importante progetto di informatizzazione dei giovani atleti condotto insieme alla Federazione Italiana Canottaggio.
Il Festival dei Giovani vedrà le giovani promesse del remo nazionale misurarsi in gare programmate sulla distanza di 1000 e 1500 metri. Saranno oltre trenta le ore di sfide nelle acque del lago di Comabbio, che saranno riprese e trasmesse, assieme alle premiazioni ed alle interviste ai protagonisti, sul canale video FIC CanottaggioVideo.net.

Lo staff della Canottieri Corgeno, capitanato dal Presidente Graziano Magni, lavora per l’organizzazione dell’evento da un anno. Parliamo di una realtà societaria entusiasta, nata nel 1990, che anno dopo anno registra un crescente numero di tesserati ed atleti in crescita, attentamente seguiti dal tecnico Piero d’Antone.
Il Festival dei Giovani non significa solo sport ma anche turismo grazie alle migliaia di presenze alberghiere nell’arco del fine settimana della manifestazione. Spettacolare sarà  la cerimonia d’apertura, prevista venerdì sera alle 19 e caratterizzata dalla lettura della promessa dell’atleta, dall’accensione del tripode, dall’apertura dichiarata dal Presidente della Federcanottaggio Enrico Gandola e dall’inno d’Italia. Ci saranno anche simpatiche incursioni  di gruppi comici dei quali il Comitato Organizzatore Locale, per non toglier la sorpresa ai partecipanti, non rivela l’identità.
Il Festival dei Giovani arriva a Corgeno di Vergiate dopo i Meeting Nazionali: Naro (31 marzo-1 aprile), lago di Candia e Sabaudia (12-13 maggio) e San Miniato (9-10 giugno). Sono stati appuntamenti importanti per i giovani di tutta Italia, in cui si sono confrontati con i loro avversari ed in cui gli allenatori hanno compiuto degli esperimenti alla ricerca dei migliori equipaggi da presentare a Corgeno di Vergiate. In generale, l’opportunità per divertirsi a contatto con uno sport ecocompatibile, capace di sviluppare il senso d’appartenenza a un club e ad un gruppo (l’equipaggio, la squadra). 

Il programma della manifestazione prevede l’accreditamento per le società giovedì pomeriggio dalle 14 alle 16. Le regate inizieranno venerdì mattina  e termineranno  domenica nel primo pomeriggio. Il momento clou dell’evento sarà proprio domenica pomeriggio quando avranno luogo i confronti tra le rappresentative regionali nella specialità del quattro di coppia (Cadette e Cadetti) e dell’otto: con la divisa della propria regione, in rappresentanza di Comitati e Delegazioni Regionali, gli atleti si affronteranno sulla distanza di 1500 metri per contendersi la leadership regionale. In programma anche sfide tra canottieri diversamente abili (Adaptive fisici ed intellettivi) su barca GIG. Tra i premi, per le società ai primi posti nella classifica generale del Festival dei Giovani (vinto nel 2011 dalla Tevere Remo), ci saranno imbarcazioni e coppie di remi.
Il Festival dei Giovani, organizzato dalla Canottieri Corgeno in collaborazione con il Comitato Regionale Lombardia, gode del patrocinio di Regione Lombardia, Provincia di Varese, Comune di Vergiate, Coni Varese, CIP Varese e Parco del Ticino. Main sponsor dell’evento sono Fondazione Cariplo e Agusta Westland. 

Ecco l’elenco delle 124 società partecipanti: Adria Trieste, Aetna Catania, Amici del Fiume Torino, Aniene Roma, Argus Santa Margherita Ligure, Armida Torino, Arno, Arolo, Augusta Siracura, Ausonia Trieste, Baldesio, Bardolino, Barion, Bellagina, Caldè, Cannero, Caprera, Carate Urio, Casale, Cavallini, Cerea, Cernobbio, Cerro Sportiva, Corgeno, CUS Bari, CUS Catania, CUS Ferrara, CUS Palermo, CUS Pavia, CUS Torino, D’Aloja, D’Annunzio, De Bastiani Angera, Diadora, Elpis Genova, Eridanea Cremona, Esperia Torino, Falco Rupe Nesso, Fiamme Gialle, Firenze, Flora, Garda Salò, Gavirate, Germignaga, Giacomelli, Ginnastica Triestina, Giunti, Ichnusa, Ilva Bagnoli, Irno Salerno, Ispra, Italia Circolo Remo e Vela, Jonica Catania, La Sportiva Lezzeno, Lago d’Orta, Lario, Lauria, Lecco, Lignano, Limite, Livornesi, LNI Barletta, LNI Cagliari, Luino, Menaggio, Mestre, Milano, Mincio, Marina Militare, Moltrasio, Monate, Monopoli 2005, Moto Guzzi, Murcarolo, Napoli, Nazario Sauro, Nettuno, Nino Bixio, Omegna, Orbetello, Ortigia, Ospedalieri Treviso, Padova Canottieri, Padova Canottaggio, Pallanza, Pescate, Piediluco, Pontedera, Posillipo, Pro Monopoli, Pullino, Retica, Roma, Rowing Club Genovese, Sabaudia, Sampierdarenesi, San Giorgio Nogaro, San Minito, Sannio Bosa, Sanremo, Santo Stefano al Mare, Saturnia, Savoia, Sebino, Sisport Fiat, Speranza Pra’, Stabia, Telimar Palermo, Tevere Remo, The Core, Timavo, Tirrenia Todaro, Tremezzina, Trieste, Tritium, Tula Eletra, Unione Siciliana, Varese, Viareggio, Vittorino da Feltre, Volontari Garda, VVF Carrino, VVF Maggi e VVF Tomei.
SOCIAL RESPONSIBILITY: LA FIC PER L’INFORMATIZZAZIONE DEI GIOVANI CANOTTIERI – Canottaggio e tecnologia a braccetto grazie ad un progetto pilota di social responsibility ambientato in Lombardia per sostenere la formazione personale dei canottieri che frequentano le scuole elementari, medie e superiori. 

Nell’ambito del settore Scuola della Federazione Italiana Canottaggio nasce, infatti, un’iniziativa di rilevanza territoriale, che sarà replicata a livello nazionale, riguardante l’informatizzazione di giovani atleti. Infatti, al centro dell’attenzione, ci sono ragazzi dagli 8 ai 19 anni che, presso le società remiere lombarde, potranno usufruire di un supporto informatico costituito da PC e da un trainer che li guiderà nella conoscenza e nell’utilizzo dei software necessari per l’ottenimento della patente ECDL (European Computer Driving Licence).

Grazie alla partecipazione di tre grandi imprese del mondo dell’informatica e delle telecomunicazioni, presenti sul territorio lombardo, l’iniziativa coinvolgerà 8.638 ragazzi e trentanove società, che riceveranno 100 PC distribuiti in base al numero di tesserati Under 19 . Sono numeri importanti, in considerazione anche del costante sviluppo del canottaggio giovanile che, attraverso il progetto Remare a Scuola, nella stagione scolastica 2011/2012, ha registrato la partecipazione di 127 istituti (72 nel 2011) e 25.729 alunni (9.110 nel 2011)  in tutta Italia per la fase indoor e 1190 per l’attività in acqua. 

”Siamo orgogliosi di questa partnership che, grazie alle realtà coinvolte, nasce in Lombardia e si svilupperà anche in altre regioni d’Italia – spiega il presidente della Federazione Italiana Canottaggio Enrico Gandola – Noi intendiamo fornire i migliori servizi ai nostri tesserati e occuparci non soltanto dei risultati sportivi dei nostri canottieri ma anche della loro crescita individuale attraverso progetti come questo”.
La consegna dei PC avverrà durante un incontro che si terrà entro il mese di luglio presso la sede del Coni Lombardia con la partecipazione di rappresentanti istituzionali del Ministero e della Regione.
L’iniziativa rappresenta, in questo modo, uno sforzo di messa a sistema dei contributi del settore pubblico e privato a sostegno dello sviluppo socio-economico del territorio. Oltre a ringraziare ESEF- European Service Economic Forum per  il coordinamento dell’iniziativa, si ringraziano ugualmente Alcatel-Lucent, Microsoft ed importanti aziende di telecomunicazioni presenti sul territorio nazionale che hanno collaborato alla realizzazione del progetto.

Speciale Festival dei Giovani 2012

Lascia il tuo commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.