NAPOLI – Con le finali di specialità di Artistica Maschile e Femminile si chiude il Campionato Nazionale Assoluto di Napoli. I migliori otto interpreti per attrezzo si sono sfidati, tra conferme e rivincite, ma sempre all’insegna della lealtà sportiva. Giorgia Villa (Fiamme Oro) si aggiudica due ori a parallele asimmetriche e corpo libero. La campionessa italiana alla trave è Martina Maggio (Fiamme Oro) così come Asia D’Amato (Fiamme Oro) al volteggio. Tra i maschi Ludovico Edalli (Aeronautica Militare) vince alle parallele pari, Carlo Macchini (Fiamme Oro) alla sbarra, Salvatore Maresca (Ginnastica Salerno) agli anelli e Ares Federici (Pro Patria Bustese) sul quadrato del corpo libero. Si aggiudicano il titolo in ex aequo, rispettivamente, a cavallo con maniglie Lorenzo Galli (Eur Roma) e Andrea Canazza (Corpo Libero Gymnastics Team Padova) e, sulla rincorsa dei 25 metri, Carlo Magliocchetti (Udinese) e Ares Federici.

Un progetto, quello dell’Autunno napoletano della Ginnastica, fatto di sinergie sviluppate tra la Federazione Ginnastica d’Italia, rappresentata dal vice presidente Rosario Pitton – delegato dal numero uno FGI, il cav. Gherardo Tecchi -, ed il territorio napoletano con a capo Aldo Castaldo, che hanno potuto contare sul fondamentale supporto non solo del Comune e dell’assessore allo sport Ciro Borriello, ma anche dei tanti volontari diretti da Marco Castaldo, Massimiliano Villapiano, Stefano Laudadio e Valentina Gaverio, sotto lo sguardo sempre vigile di Cristina Casentini.

Tutti insieme hanno reso possibile quanto fatto sin qui e quanto ancora si farà nella Final Six del 21 e 22 novembre 2020, sempre all’ombra del Vesuvio. Alle premiazioni di oggi sono intervenuti anche Massimo Contaldo, team manager della sezione femminile e Fulvio Traverso, il referente nazionale di giuria.

Foto di Simone Ferraro

Finali Attrezzo Donne

Finali Attrezzo Uomini

Commenta